Google Chrome è oggi disponibile come app nativa per Apple M1

0
8

Ingrandisci / Chrome non è disponibile nell'App Store: dovrai scaricarlo utilizzando Safari. Quando lo fai, Google ti chiederà quale versione desideri scaricare.

Jim Salter

Il browser Google Chrome è ora disponibile come applicazione nativa di Apple M1, per quelli di voi abbastanza fortunati da avere sistemi M1 Mac Mini, Macbook Air o Macbook Pro. (Se hai vissuto sotto una roccia nelle ultime settimane, l'M1 è il nuovissimo silicio ARM progettato internamente da Apple, che l'azienda ha iniziato a vendere per la prima volta questa settimana nei tradizionali laptop con fattore di forma e Mac Mini. )

Google presenta Chrome per il download come un pacchetto x86_64 o un'opzione nativa M1, il che risulta un po 'strano, dal momento che la versione nativa M1 è in realtà un binario universale, che funziona su M1 o Intel Mac tradizionali. Presumibilmente, Google sta spingendo download separati a causa della dimensione del file molto più piccola necessaria per il pacchetto solo x86_64: il binario universale contiene sia applicazioni x86_64 che ARM e pesa 165MiB rispetto ai 96MiB del pacchetto solo Intel.

Prestazione

  • Speedometer 2.0 è il più prosaico dei nostri tre benchmark del browser qui: tutto ciò che fa è popolare ripetutamente un elenco di voci di menu, utilizzando il codice da un'ampia selezione di framework di sviluppo Web comuni.

    Jim Salter

  • Jetstream è il più ampio dei tre benchmark qui mostrati: combina un numero enorme di benchmark JavaScript e WebAssembly. I carichi di lavoro includono l'analisi delle espressioni regolari, l'ordinamento degli elenchi, il ray tracing e (molto, molto) altro ancora.

    Jim Salter

  • MotionMark 1.1 è "ooh, grafica brillante!" prova delle prestazioni. Non si preoccupa affatto della "roba normale del browser": si preoccupa solo di quanti fotogrammi al secondo possono essere renderizzate varie tecniche di animazione complesse.

    Jim Salter

Nei nostri test precedenti, abbiamo dichiarato che la versione precedente di Google Chrome, che era disponibile solo come binario x86_64 e doveva essere eseguita utilizzando Rosetta 2, era perfettamente a posto. Quella era ed è ancora una vera affermazione; troviamo difficile credere che chiunque utilizzi il binario non nativo per Chrome su una macchina M1 lo troverebbe "lento". Detto questo, il nuovo .dmg nativo di ARM di Google è disponibile oggi e, come previsto, è notevolmente più veloce se stai facendo qualcosa di abbastanza complicato nel tuo browser da notarlo.

Il primo benchmark nella nostra galleria sopra, Speedometer, è il più prosaico: l'unica cosa che fa è popolare elenchi di voci di menu, più e più volte, utilizzando ogni volta un diverso framework per applicazioni Web. Questo è probabilmente il benchmark più rilevante dei tre per "pagina web normale", se esiste una cosa del genere. Il tachimetro mostra un enorme vantaggio per il silicio M1 che funziona in modo nativo, sia Safari o Chrome; Chrome x86_64 eseguito attraverso Rosetta2 è irrilevante più lento di Chrome in esecuzione su un nuovissimo HP EliteBook con CPU Ryzen 7 Pro 4750U.

Annuncio pubblicitario

Jetstream2 è il più ampio dei tre benchmark e include carichi di lavoro per l'ordinamento dei dati, l'analisi di espressioni regolari, il ray tracing grafico e altro ancora. Questa è la cosa più vicina a un benchmark "tradizionale" esterno al browser ed è la più rilevante per applicazioni Web generali di tutti i tipi, in particolare applicazioni per ufficio pesanti come fogli di calcolo con tonnellate di colonne, righe e formule, ma anche editor grafici con elaborazione locale piuttosto che cloud. Chrome x86_64 sotto Rosetta2 passa in secondo piano rispetto a tutto il resto qui, anche se vogliamo sottolineare ancora una volta che non sembra affatto lento e funzionerebbe abbastanza bene rispetto a quasi tutti gli altri sistemi.

Infine, MotionMark 1.1 misura complesse tecniche di animazione grafica nel browser e nient'altro. Safari gode di un vantaggio assolutamente schiacciante in questo test, più che raddoppiando anche le prestazioni di Chrome native di M1. L'abilità della GPU di Apple M1 ha anche un impatto eccessivo su questi risultati dei test, con Chrome sia nativo che x86_64 tradotto su M1 che supera Chrome su HP EliteBook con Ryzen 7 Pro 4750U.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui