Google rimuove la condivisione della posizione da Google Hangouts

83

Google sta eliminando una funzionalità chiave dalla sua piattaforma di messaggistica migliore e più popolare. Gli utenti di Google Hangouts non sono più in grado di condividere le proprie posizioni tra loro.

Non è chiaro il motivo per cui Google sta improvvisamente eliminando le funzionalità da Google Hangouts, ma un aggiornamento dell’app Hangouts per Android, versione 32, rimuove il pulsante della posizione dall’area di immissione del testo. In precedenza, il pulsante eseguiva un ping una tantum della posizione dell’utente, lo contrassegnava su Google Maps e inviava un collegamento e una mappa in linea alla finestra della chat. In passato, funzionava su Android e iOS, anche se a un certo punto è stato rimosso dalla versione iOS. Gli utenti di Hangouts dovranno passare alla condivisione della posizione in tempo reale tramite Google Maps.

Ingrandisci / Condivisione della posizione di Google Hangouts. In precedenza, puoi premere il pulsante della posizione e ottenere una mappa come questa.

Rum Amadeo

La versione consumer di Google Hangouts è nel braccio della morte di Google, quindi forse questa rimozione di funzionalità è un segno di “progresso” per quell’iniziativa. Google ha annunciato alla fine del 2018 che avrebbe unito Google Hangouts e un clone Slack non correlato e focalizzato sull’azienda chiamato “Hangouts Chat”, ma l’utilizzo di un’app in stile Slack per l’uso della messaggistica personale sembra terribilmente disordinato. Non è chiaro come potresti mai unire due app di messaggistica con interfacce e casi d’uso completamente diversi e Google sembra avere difficoltà con questo piano. I primi passi verso la chiusura di Google Hangouts per i consumatori erano originariamente previsti per ottobre 2019 e, dopo pochissimi progressi da parte di Google, la transizione è stata posticipata a giugno 2020.

È difficile sapere quale sia la futura strategia di messaggistica di Google. Questa fusione di Hangouts sembra un pasticcio e non è chiaro se spingere un servizio simile a Slack sui consumatori funzionerebbe. Ci sono anche voci su una seconda app di messaggistica aziendale simile a Slack che unirebbe le funzioni di Gmail, Drive, Hangouts Chat e Hangouts Meet. Se sembra estremamente ridondante rispetto a questa fusione di Hangouts, hai ragione, ma questo non ha mai fermato Google prima.

Annuncio

L’unico altro servizio di messaggistica attivo di Google è “Google Messaggi”, ma questo è legato all’ancora della barca che è standard di messaggistica controllata dall’operatore. Google Messaggi funziona con l’antico standard SMS o con gli scarsi aggiornamenti forniti dal piano del corriere per la sostituzione degli SMS, RCS. Ad ogni modo, Google Messaggi manca di crittografia, un sistema di account centralizzato e app desktop, quindi abbiamo difficoltà a vedere come potrebbe competere con un sistema di messaggistica esagerato come iMessage o Facebook Messenger.

Hangouts ha oltre un miliardo di installazioni su Google Play Store. È stato il successore e l’aggiornamento sul posto di Google Talk, quindi ha una base di utenti che risale a 15 anni fa. Per molto tempo è stata anche un’app Android predefinita fornita su ogni dispositivo. Ad oggi, il servizio di chat è ancora integrato in Gmail e ha un supporto della piattaforma più ampio rispetto a qualsiasi altro prodotto di messaggistica di Google. Ci sono app per Android e iOS, un’app Chrome sempre attiva che funziona su Windows, Mac, Linux e Chrome OS, un sito Web all’indirizzo hangouts.google.com, integrazione con Gmail.com e persino app per smartwatch. Per gli utenti di Google Fi e Google Voice, Hangouts è il gateway per il loro numero di telefono basato su cloud, gestendo messaggi di testo e telefonate praticamente su qualsiasi piattaforma. In passato era anche un gestore SMS generale per Android e poteva unire messaggi SMS e Hangouts per ogni contatto.

Tuttavia, Hangouts non ha un collegamento diretto alle entrate (a parte mantenere le persone nell’ecosistema di Google) e nessuno di questi punti di forza incentrati sull’utente è stato sufficiente per guadagnare a Hangouts una linea costante di supporto da parte di Google. Oggi, anni di abbandono hanno lasciato il prodotto con una base di codice obsoleta e la mancanza di funzionalità moderne, come la crittografia end-to-end. Google vuole chiudere il prodotto piuttosto che supportarlo, ma Hangouts è ancora così integrato nell’ecosistema di Google che ucciderlo è un processo complicato e non esiste un chiaro sostituto per molti utenti a cui passare.