Google sta testando la crittografia end-to-end in Messaggi Android

0
6

Ingrandisci / Lucchetto di sicurezza sullo sfondo del circuito.

Google ha iniziato a implementare la crittografia end-to-end per Rich Communication Service, lo standard di messaggistica di testo che il gigante del settore sta spingendo come alternativa agli SMS.

Abbreviato in RCS, Rich Communication Service fornisce un'esperienza utente più ricca rispetto al vecchio standard SMS. Gli indicatori di battitura, le informazioni sulla presenza, la condivisione della posizione, i messaggi più lunghi e un migliore supporto multimediale sono i principali punti di forza. Portano a cose come foto e video di migliore qualità, chat tramite Wi-Fi, sapere quando un messaggio viene letto, condividere reazioni e migliori funzionalità per le chat di gruppo. Come ha notato il redattore di Ars Review Ron Amadeo l'anno scorso, l'interesse di RCS da parte dei vettori è stato tiepido, quindi Google lo ha implementato con un supporto limitato.

Giovedì Google ha dichiarato di aver completato il lancio mondiale di RCS e di passare a una nuova fase: la crittografia end-to-end. L'interesse per la crittografia end-to-end è cresciuto rapidamente negli ultimi dieci anni, in particolare con le rivelazioni di Edward Snowden sullo spionaggio indiscriminato delle comunicazioni elettroniche da parte della NSA.

Annuncio pubblicitario

La crittografia end-to-end è l'antidoto a tali ficcanaso. Utilizza una crittografia avanzata per crittografare i messaggi con una chiave univoca per ogni utente. Poiché la chiave è in possesso esclusivo di ogni utente, la crittografia end-to-end impedisce a tutti gli altri, inclusi il produttore dell'app, l'ISP o l'operatore telefonico e le agenzie di tre lettere, di leggere un messaggio. Le app di messaggistica che attualmente forniscono E2EE includono Signal, WhatsApp e iMessage, per citarne solo tre.

Ora Google vuole entrare a far parte del club. Per ora, E2EE sarà disponibile solo per le persone che utilizzano la versione beta dell'app Messaggi Android. E anche in questo caso, E2EE funzionerà solo per i messaggi uno a uno tra persone che utilizzano l'app Google e sia i mittenti che i destinatari dovranno attivare le funzionalità di chat. L'implementazione continuerà nel prossimo anno. Google ha fornito i dettagli tecnici qui. Tra le altre cose, il documento tecnico rivela che i messaggi E2EE verranno generati utilizzando il protocollo Signal.

Nel 2016, Google ha introdotto la sua app di messaggistica Allo. Anch'esso offriva E2EE, ma solo quando gli utenti cercavano un menu delle impostazioni e lo attivavano. Due anni dopo, Google l'ha ucciso. Questa volta con RCS, ha affermato Google, "le conversazioni idonee verranno automaticamente aggiornate per essere crittografate end-to-end".

Post aggiornato per aggiungere dettagli al penultimo paragrafo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui