Google vuole scaricare Qualcomm, lanciare SoC per smartphone già il prossimo anno

42

Rum Amadeo/Intel

Un nuovo rapporto di Axios afferma che Google ha “fatto progressi significativi verso lo sviluppo del proprio processore per alimentare le future versioni del suo smartphone Pixel” e che un SoC prodotto da Google potrebbe debuttare su un telefono già nel 2021. Apparentemente Google sta collaborando con Samsung, che fornisce supporto alla progettazione e produzione per il progetto, nome in codice “Whitechapel”.

Il rapporto afferma che il SoC di Google è un processore ARM a otto core con hardware “ottimizzato per la tecnologia di apprendimento automatico di Google” e le funzionalità sempre attive dell’Assistente Google. Il chip sarebbe stato costruito presso le fonderie Samsung sul prossimo processo a 5 nm dell’azienda e, oltre a essere rivolto al Pixel, il rapporto afferma che “versioni successive” del chip potrebbero essere utilizzate nei Chromebook.

Google costruisce da un po’ di tempo il silicone per smartphone personalizzato. Ha debuttato con un SoC per fotocamera personalizzato, non un SoC di sistema principale, nel Pixel 2, chiamato “Pixel Visual Core”, che è stato costruito in collaborazione con Intel. Pixel 3 e 4 hanno chip simili focalizzati sulla fotografia, ora chiamati “Pixel Neural Core”. Dal Pixel 3, i telefoni hanno il modulo di sicurezza “Titan M” di Google, un chip isolato che gestisce l’avvio verificato del telefono e l’archiviazione della chiave crittografica. Nel Pixel 4 c’è anche Project Soli, un sistema radar che è stato ridotto a un minuscolo pezzo di silicio. Puoi vedere come Google che costruisce il proprio SoC di sistema potrebbe essere un passo naturale dopo tutto questo altro lavoro sul silicio. La società assume da tempo progettisti di chip da Intel e Qualcomm.

Google sviluppare il proprio processore per telefoni significherebbe scaricare i SoC Qualcomm che utilizza di solito. Certo, non puoi mai veramente sbarazzarti di Qualcomm: Google presumibilmente dovrebbe ancora utilizzare i modem Qualcomm, cosa che anche Apple deve ancora fare. Ci sono altri produttori di modem là fuori, Samsung, Huawei, Mediatek, ma la combinazione di brevetti di Qualcomm e tecniche di licenza forte ha effettivamente bloccato i suoi concorrenti fuori dagli Stati Uniti e da altri mercati.

Una divisione SoC darebbe a Google la flessibilità tanto necessaria quando si tratta di hardware. Il rapporto non menziona nulla sugli smartwatch, ma il vero problema che l’ecosistema hardware di Google ha in questo momento è la mancanza di chip per smartwatch. Qualcomm ha il monopolio del SoC ma ha deciso di ignorare sostanzialmente il mercato degli smartwatch, quindi per anni non ci sono state opzioni moderne per un chip smartwatch. Non si tratta solo di smartwatch, etere. Se Google vuole costruire qualsiasi tipo di nuovo dispositivo indossabile con fattore di forma, deve prima coinvolgere Qualcomm. In questo momento, se Qualcomm dice di no, come ha fatto per gli smartwatch, il mercato cessa di esistere.

La divisione SoC interna di maggior successo è facilmente quella di Apple, che produce regolarmente chip che spazzano via il pavimento con i SoC per smartphone e smartwatch di Qualcomm. La divisione SoC di Apple le consente di produrre chip per qualsiasi fattore di forma hardware desideri: l’Apple Watch deve la sua intera esistenza ai SoC “S” di Apple veloci ed efficienti dalla batteria. Gli Airpod funzionano con i SoC “H” e possono raccogliere tutte le funzionalità che Apple desidera. Apple può scegliere il proprio destino invece di assemblare pezzi di puzzle di altri fornitori.

Allo stesso modo, Huawei ha avuto tutto l’hardware statunitense spogliato da un ordine esecutivo e continua a trasportare grazie alla protezione offerta dalla sua divisione SoC “HiSilicon” interna, che produce SoC per smartphone e smartwatch. La divisione SoC Exynos di Samsung non ha lo stesso successo di quella di Apple e Huawei, ma consente di costruire SoC di smartwatch validi per la sua linea Galaxy Watch. L’azienda non ha avuto lo stesso successo con i SoC per smartphone, che sono generalmente peggiori delle opzioni di Qualcomm.

Immagine dell’elenco di Ron Amadeo / Intel