Google Wallet su Android vuole sostituire il tuo vero portafoglio

68

Google

Google ha rivelato questa settimana che sta rinnovando il modo in cui gli acquisti tap-to-pay, la gestione delle carte e gli abbonamenti funzionano sui dispositivi Android. È tutto un po’ complicato, ma generalmente suona come un miglioramento.

Google Pay è già disponibile su Android, che può essere utilizzato per gestire le carte per gli acquisti digitali e il tap-to-pay nei negozi, inviare e ricevere denaro da amici e familiari e archiviare versioni digitali di alcune tipologie di carte e abbonamenti (es. abbonamenti, carte premio per negozi al dettaglio e così via). Più di recente, Google ha lanciato un’app Pay completamente nuova, con una maggiore attenzione all’organizzazione dei dati di spesa e ai programmi di premi del negozio.

Riproduci video

Google sta cambiando nuovamente il modo in cui funzionano i pagamenti su Android e l’esperienza esatta varia in base al Paese. Negli Stati Uniti e a Singapore, la funzionalità tocca per pagare e la scansione delle carte verrà spostata in un’app Google Wallet separata. È un po’ confuso, soprattutto per i fan di Android di lunga data (il nome precedente di Google Pay era anche Google Wallet), ma rispecchia l’attuale strategia di Apple. Gli iPhone hanno un’app Wallet per archiviare carte fedeltà, abbonamenti per i trasporti, patenti di guida e altri dati sul telefono, mentre Apple Pay gestisce esclusivamente i pagamenti con carta (sia di persona che online).

Google/TechCrunch

Gli Stati Uniti e Singapore saranno gli unici due paesi in cui Google Pay e Wallet coesisteranno come due app distinte, almeno per ora. L’India non riceverà affatto la nuova app Wallet e nel resto del mondo Google Wallet sostituirà interamente Pay.

La nuova app Wallet avrà ancora tutte le tue carte di pagamento per il tap-to-pay, proprio come la versione attuale di Google Pay, ma l’obiettivo finale è che l’app memorizzi tutto ciò che potresti conservare in un portafoglio fisico. Ciò include biglietti aerei, abbonamenti per autobus, carte negozio/programmi premi, carte regalo, carte vaccini, offerte temporanee.

Gran parte di questa funzionalità è già possibile con Pay, ma Google vuole che Wallet sia più accessibile: più telefoni avranno un pulsante Wallet sulla schermata di blocco (i Pixel lo hanno già per Pay) e gli elementi correlati saranno raggruppati nell’app. Google ha utilizzato un concerto come esempio, in cui potresti avere biglietti per il parcheggio, biglietti per eventi e buoni pasto che dovrebbero essere organizzati nello stesso posto. Potrai anche copiare i pass da Gmail e Google Foto a Wallet.

Riproduci video

La buona notizia è che tutti i negozi, le app o i servizi che funzionano con Google Pay continueranno a funzionare normalmente nella nuova app Wallet. Google aggiunge anche la possibilità per le aziende di archiviare in Wallet abbonamenti generici che non rientrano nelle categorie esistenti e hai la possibilità di utilizzare la fotocamera del tuo telefono per scansionare tu stesso qualsiasi codice a barre esistente e salvarlo su Google Wallet (anche se i risultati possono variare ).

Google spera anche di aggiungere il supporto per le patenti di guida e altre forme di ID governativi in ​​Wallet, ma il lavoro su questa funzione è in corso da anni. Apple ha appena aggiunto il supporto per gli ID degli stati statunitensi e le patenti di guida nell’app iPhone Wallet l’anno scorso e l’Arizona è stato il primo stato ad abilitare la funzione a marzo.

Google Wallet inizierà a essere distribuito sui dispositivi Android nelle prossime settimane.