I californiani rifiutano la proposta di proposta 25 di sostituire la cauzione in contanti con algoritmi

83

Gli elettori della California hanno rifiutato la Prop 25, che avrebbe sostituito il sistema di cauzione in contanti dello Stato con strumenti di valutazione algoritmica. Con 100% di recinti nel rapporto statale e più di 11 milioni di schede elettorali espresse, circa il 55% delle persone ha votato contro la Prop 25, secondo il sito web del Segretario di Stato della California. I californiani hanno anche votato per respingere la Proposition 20, che avrebbe rafforzato la condanna nei casi penali.

Molti stati degli Stati Uniti e numerose contee della California utilizzano già strumenti di valutazione del rischio, che affermano di prevedere la minaccia di un individuo alla sicurezza pubblica e il rischio di volo. Ma la legge avrebbe reso la California il primo stato a sostituire completamente la cauzione in contanti con algoritmi.

La proposta è stata messa al voto da gruppi all'interno del settore del cash bail, che ha in gran parte finanziato la campagna "sì". Ma esperti di intelligenza artificiale, legale e privacy che si oppongono alla Prop 25 hanno sostenuto che gli algoritmi addestrati sui dati storici possono perpetuare e accelerare i pregiudizi sistemici.

La proposta 25 avrebbe confermato il Senate Bill 10 (SB 10), approvato nel 2018 e che richiede a ciascuna delle quasi 60 contee della California di creare i propri strumenti di valutazione del rischio algoritmico o acquistare servizi da un venditore privato. I sostenitori della Prop 25 includevano il governatore Gavin Newsom e il membro del Congresso Karen Bass. I sostenitori del disegno di legge hanno affermato che la cauzione in contanti è un sistema obsoleto che depreda i poveri. Attualmente, gli Stati Uniti e le Filippine sono le uniche nazioni che utilizzano la cauzione in contanti.

Il "no" alla campagna Prop 25 ha attirato una vasta gamma di gruppi, dall'ACLU a Human Rights Watch, a causa delle preoccupazioni relative ai pregiudizi algoritmici e alla trasparenza. Gruppi conservatori come il Partito Repubblicano della California si sono opposti alla misura sulla base dei costi.

Lo scorso autunno, i legislatori della California hanno approvato il Senate Bill 36 per valutare meglio gli algoritmi di valutazione del rischio prima del processo. Tuttavia, gli esperti che hanno parlato con VentureBeat hanno messo in dubbio il modo in cui il governo avrebbe valutato l'equità e valutato gli algoritmi di valutazione del rischio se fossero stati implementati.

Quest'anno, la Prop 25 è stata una di una serie di proposte di votazione in California con importanti implicazioni per l'industria tecnologica. Gli elettori hanno approvato la Prop 22, consentendo alle società della gig economy di trattare i lavoratori come appaltatori indipendenti invece che come dipendenti. Il voto "sì" offre una vittoria per le società di gig economy come DoorDash, Lyft e Uber, che hanno utilizzato le proprie app per promuovere la proposta e hanno speso più di 200 milioni di dollari per la campagna di proposte più costosa nella storia dello stato.

Gli elettori hanno anche approvato la Prop 24, che rafforza la legge sulla privacy dei consumatori e chiede la creazione di un'agenzia per la protezione della privacy. Su un fronte simile, il Consumer Privacy Protection Act (CCPA) dello stato è in vigore a partire da luglio.

In che modo le startup stanno scalando la comunicazione:

La pandemia sta spingendo le startup a dare un'occhiata da vicino all'aumento delle loro soluzioni di comunicazione. Impara come