I nuovi televisori OLED consumer 2020 di LG costeranno fino a $ 6.000

90
  • Cornici LG (gioco di parole non inteso) la serie della galleria come ispirata dall’arte o come opere d’arte stesse. Quindi puoi fissarli pretenziosamente in una stanza altrimenti vuota, a quanto pare.

  • Come con i televisori The Frame di Samsung, puoi sempre visualizzare immagini su di essi, se non ti dispiace un po’ di burn-in…

  • La serie W introdotta in precedenza, che è ancora più sottile ma mantiene gran parte dell’elettronica in un’unità separata per raggiungere questo obiettivo, è disponibile anche nel 2020. Questo è ciò che viene mostrato in questo rendering dall’aspetto irrealistico.

  • C’è una nuova dimensione da 48 pollici nella serie C.

  • Molti degli OLED di LG supportano ora NVIDIA G-Sync.

LG ha annunciato sia una finestra di spedizione che prezzi specifici per i suoi nuovi televisori OLED 4K per il 2020. Tutti questi televisori consumer inizieranno a essere spediti ad aprile e maggio, ad eccezione del modello di carta da parati WX e della nuova dimensione da 48 pollici della linea CX , che verranno spediti entrambi a giugno. I prezzi vanno da $ 1.600 fino a $ 6.000.

Ecco i prezzi suggeriti da LG per la formazione negli Stati Uniti:

48 pollici 55 pollici 65 pollici 77 pollici
BX
— $ 1.600 $ 2.300 —
CX
$ 1.500 $ 1.800 $ 2.800 $ 5.000
GX
— $ 2.500 $ 3.500 $ 6.000
WX
— — $ 5.000 —

I modelli dell’anno scorso erano etichettati come B9, C9 e così via, ma LG non ha specificato i nomi dei modelli finali per questi nuovi televisori. Tuttavia, sembra probabile che B10, C10 e così via.

La serie BX è la linea di prodotti entry-level di LG (tanto che qualsiasi linea di TV OLED può essere entry level, cioè). Per quanto ne sappiamo, utilizza gli stessi pannelli della serie CX, quindi la qualità dell’immagine dovrebbe essere simile sotto molti aspetti. Tuttavia, non ha il nuovo processore AI Alpha 9 Gen 3 di LG, quindi perde molti miglioramenti guidati dall’IA alla qualità dell’immagine e del suono, insieme ad alcune funzionalità premium extra.

Ad esempio, il CX può analizzare la scena riprodotta, determinare il tipo di contenuto visualizzato e applicare di conseguenza l’elaborazione agli oggetti in quella scena. Il BX non ha lo stesso tipo di capacità, poiché utilizza una versione precedente del processore LG.

Annuncio

La serie CX è senza dubbio l’ammiraglia, offrendo tutte le ultime funzionalità TV OLED LG senza rughe o espedienti aggiuntivi, e per la prima volta viene offerta in una variante da 48 pollici. LG ha posizionato quella TV come un monitor per computer di fascia alta, ma siamo scettici al riguardo, data la propensione dei televisori OLED LG al burn-in quando mostrano contenuti statici per lunghi periodi di tempo.

Il GX è come il CX, ma fa parte della nuova serie di televisori LG “Gallery” pensata per il montaggio a parete e impostata per competere con i televisori The Frame di Samsung che si sono dimostrati popolari tra alcuni consumatori. Il GX ha tutto il suo hardware audio integrato, mentre il relativo WX pompa l’audio attraverso una soundbar Dolby Atmos inclusa ma non collegata.

Questi televisori supportano nuove tecnologie come HDMI 2.1, VRR e Modalità Filmmaker. LG non ha ancora annunciato i prezzi per la sua gamma 8K, ma quei televisori saranno sicuramente ancora più costosi.

Immagine dell’inserzione di LG