IDC: Google supera OnePlus con 7,2 milioni di smartphone Pixel nel 2019

217
  • Il Pixel 3 XL.

    Rum Amadeo

  • Miglia di tacca.

  • Il retro. La parte superiore è lucida e dura; il fondo è opaco e morbido al tatto.

    Rum Amadeo

  • La parte posteriore morbida al tatto si ferma prima che colpisca i lati.

    Rum Amadeo

  • C’è ancora un lettore di impronte digitali e un colore bicolore sul retro.

    Rum Amadeo

  • La fotocamera sporge solo un po’.

    Rum Amadeo

  • Il volume e la potenza sono su questo lato.

    Rum Amadeo

  • Una porta USB-C e nessun jack per le cuffie sul fondo.

    Rum Amadeo

Francisco Jeronimo di IDC ha pubblicato alcune statistiche di vendita sorprendenti per la linea Pixel di Google, affermando che il 2019 è stato l’anno migliore della divisione hardware finora e con un aumento delle vendite del 52% rispetto al 2018, Google è riuscita a superare OnePlus nel 2019.

La linea Pixel di Google è stata di recente nelle notizie per le ricadute di un deludente lancio di Pixel 4, quindi alcune notizie positive sulle vendite sono inaspettate. Un rapporto di The Information afferma che il leader dell’hardware di Google Rick Osterloh ha criticato internamente il Pixel 4 prima del lancio e sia il direttore generale della linea Pixel che il capo della Pixel Camera hanno lasciato il team l’anno scorso. In risposta al rapporto, il CEO di Google Sundar Pichai ha rilasciato un’intervista a The Verge dicendo che “l’hardware è difficile” e che ha una visione a lungo termine degli sforzi hardware del team Pixel.

Tuttavia, questi numeri di vendita non riguardano principalmente Pixel 4. In termini di dispositivi, le vendite di dispositivi 2019 per Google significano principalmente Pixel 3 e 3a. Mentre Pixel 4 è stato lanciato nel 2019, è stato solo ad ottobre. Il Pixel 3 è stato in vendita per tutto l’anno, essendo stato lanciato pochi mesi prima del 2019, e il Pixel 3a più economico era disponibile da maggio 2019 in poi.

Google ha anche affermato che il Pixel 3 ha venduto meno del Pixel 2, quindi devi attribuire parte di questa crescita al Pixel 3a, che ha permesso a Google di affrontare un prezzo inferiore di $ 400. Questo ha molto senso: se vendi un telefono più economico, diventa conveniente per più persone. Quindi, in generale, i telefoni più economici vendono di più.

Annuncio

Il 3a rappresenta un mercato che Google non ha affrontato nel 2018. Jeronimo cita anche l’espansione delle vendite di Pixel in tre nuovi mercati, quindi più potenziali clienti significano più vendite.

. @Google continua ad espandere il portafoglio #Pixel e le vendite sono in crescita. Nel 2019 le spedizioni sono cresciute del 52% YoY per raggiungere il volume più alto di sempre, con ottime performance negli Stati Uniti, nell’Europa occidentale e in Giappone. Ora spedisce più unità di @oneplus ma è ancora lontano dal raggiungere la Top10 pic.twitter.com/qY66isF9vN

– Francisco Jeronimo (@fjeronimo) 9 giugno 2020

Nel mercato degli smartphone, 7,2 milioni di vendite non sono molti e Jeronimo afferma che Google è “ancora lontano dal raggiungere i primi 10” produttori di smartphone. Per dare un’occhiata a come appare un elenco dei “primi 10”, abbiamo questo rapporto sulla quota di mercato 2019 di Counterpoint. Da cima a fondo, Google è dietro Samsung, Huawei, Apple, Xiaomi, Oppo, Vivo, Lenovo Group, LG, RealMe e Tecno.

Quel rapporto sulla quota di mercato ci fornisce anche numeri grezzi. Samsung, il n. Secondo Counterpoint Research, primo produttore nel 2019 con il 20% del mercato, ha venduto 296,5 milioni di dispositivi. Con 1,486 miliardi di telefoni venduti nel 2019, i 7,2 milioni di vendite di Google gli hanno dato una quota di mercato dello 0,4%.

Google potrebbe battere OnePlus, ma OnePlus non è un ottimo punto di confronto per Google, dal momento che l’azienda è solo un progetto collaterale di un’azienda cinese molto più grande chiamata BBK. BBK è come la General Motors degli smartphone, un’azienda gigante con diversi sottomarchi che condividono parti e sforzi ingegneristici, rivolgendosi a mercati diversi. “OnePlus” come azienda autonoma non sta cercando di dominare il mondo: questo è il lavoro di BBK nel suo insieme. OnePlus è subito dopo il mercato degli appassionati in luoghi come gli Stati Uniti e l’India.

I marchi di BBK sono OnePlus, Oppo, Vivo, Realme e iQoo, molti dei quali sono nella classifica “top 10” di Counterpoint per il 2019. Se combinassi i marchi in un unico elenco “BBK”, l’azienda sarebbe la n. 2 produttori di smartphone. Molti produttori cinesi come Huawei e Xiaomi faticano a competere nel mercato mondiale, ma BBK è presente nella maggior parte dei principali mercati grazie all’approccio multimarca.

Il prossimo passo per la linea Pixel sarà il lancio di Pixel 4a, anche se il telefono è stato ritardato parecchio. Il telefono originariamente avrebbe dovuto essere lanciato su Google I/O a maggio, ma lo spettacolo è stato cancellato a causa dell’epidemia di coronavirus. Si dice che stiamo esaminando una versione di luglio ora, che sarebbe a soli tre mesi di distanza dalla tipica finestra di rilascio di ottobre per il prossimo Pixel di fascia alta, il Pixel 5.

Immagine dell’elenco di Ron Amadeo