Il fornitore Apple Pegatron ha scoperto di utilizzare manodopera studentesca illegale in Cina

0
5

Ingrandisci / I dipendenti si mettono in fila per la chiamata prima dell'inizio del loro turno in uno stabilimento Pegatron Corp. a Shanghai, in Cina, venerdì 15 aprile 2016.

Apple ha rimproverato uno dei suoi maggiori produttori dopo che un'indagine del Financial Times ha scoperto che migliaia di studenti stagisti avevano fatto gli straordinari per assemblare iPhone, in violazione della legge cinese.

Dopo essere stata contattata dal FT, Apple ha detto di aver smesso di dare "nuovi affari" a Pegatron, il suo secondo più grande assemblatore di iPhone dopo Foxconn. Tuttavia, i lavoratori hanno detto che la fabbrica stava ancora producendo nuovi prodotti prima delle vacanze.

Apple sta correndo per compensare i ritardi di produzione all'inizio dell'anno causati dalla pandemia. Le ultime rivelazioni sugli abusi della catena di fornitura arriveranno come motivo di imbarazzo per l'azienda durante la sua stagione più impegnativa per il lancio di nuovi prodotti da anni. Gli ultimi modelli di iPhone 12 saranno in vendita venerdì, due mesi dopo il normale. Martedì, a un evento, Apple dovrebbe anche rivelare nuovi computer Mac.

Pegatron, che ha sede a Taiwan ma ha operazioni in Cina, è uno dei maggiori produttori di Apple e produce iPhone, Mac, iPad e altri componenti da diversi anni. Ha anche dovuto affrontare ricorrenti accuse sulle condizioni di lavoro da parte di gruppi elettorali come China Labour Watch.

"Pegatron non è come le altre fabbriche. Ti costringeranno a fare gli straordinari: 12 ore al giorno ”, ha detto un ex lavoratore, aggiungendo che questo era per compensare gli ordini urgenti o le dimissioni del personale.

Fino al mese scorso, migliaia di studenti stagisti avevano assemblato iPhone nello stabilimento di Kunshan di Pegatron e svolto illegalmente straordinari e turni notturni, secondo ex stagisti e lavoratori dell'impianto. Le normative del governo cinese impediscono agli studenti di internare nelle fabbriche se il lavoro non è correlato ai loro studi.

Il presunto uso coercitivo degli studenti durante i periodi di picco di produzione della fabbrica rispecchia gli abusi precedentemente riscontrati dal FT a Foxconn. Le scuole e le amministrazioni locali spesso collaborano per garantire l'offerta di manodopera alle grandi aziende in Cina.

Le ultime rivelazioni seguono la morte il mese scorso di un lavoratore sulla trentina dopo essere caduto privo di sensi in un dormitorio di Pegatron.

"Apple ha posto Pegatron in libertà vigilata e Pegatron non riceverà alcuna nuova attività da Apple fino a quando non avranno completato tutte le azioni correttive richieste", ha affermato Apple.

Apple non ha spiegato come definisse "nuovo business", né quale sarebbe stato l'impatto materiale della "libertà vigilata", se del caso, su Pegatron. Il produttore di iPhone ha cercato di attribuire la colpa degli abusi direttamente al suo partner di produzione, affermando: "Le persone di Pegatron responsabili delle violazioni hanno fatto di tutto per eludere i nostri meccanismi di controllo. Pegatron ha ora licenziato il dirigente con la supervisione diretta del programma ". Annuncio pubblicitario

Tuttavia, nonostante abbia affermato di aver scoperto le violazioni alle linee guida dei suoi fornitori "diverse settimane fa", ha rilasciato una dichiarazione sulla questione solo dopo essere stato presentato con nuove prove dal FT.

Gli studenti hanno detto al FT di essere stati costretti dalle loro scuole a fare un tirocinio presso lo stabilimento Pegatron per laurearsi con titoli di scarsa rilevanza per il lavoro in fabbrica, come progettazione grafica e informatica.

"Abbiamo un rigoroso processo di revisione e approvazione per qualsiasi programma di lavoro per studenti, che garantisce che il lavoro del tirocinante sia correlato al loro maggiore e proibisca gli straordinari oi turni notturni. Pegatron ha classificato erroneamente gli studenti lavoratori nel loro programma e ha falsificato i documenti per mascherare le violazioni ", ha affermato Apple.

Pegatron ha detto: “Durante [a] Nel recente programma di monitoraggio condotto dal nostro cliente, alcuni studenti lavoratori del Pegatron Shanghai e del campus di Kunshan sono stati identificati nei turni notturni, straordinari e in posizioni estranee alle loro major, che non erano conformi alle norme e ai regolamenti locali ".

Il principale fornitore di iPhone di Apple, Foxconn, è stato storicamente collegato ad abusi sul lavoro, a seguito di una serie di suicidi di operai nel 2010. Ma negli ultimi mesi, presunti abusi a Pegatron sono apparsi anche su Internet cinese.

A settembre, la società si è scusata dopo che un video è diventato virale sui social media di manager dello stabilimento di Kunshan che lanciavano le carte d'identità dei lavoratori sul pavimento durante un'appello di routine, costringendo i lavoratori a chinarsi per raccoglierle. Anche i media statali cinesi hanno coperto l'incidente.

Il mese successivo, i parenti di Fu Jie, un veterano dell'esercito sulla trentina che lavorava nello stabilimento di Kunshan, protestarono al cancello della fabbrica dopo la sua morte improvvisa. In assenza di una dichiarazione pubblica dalla fabbrica, la notizia della morte si è diffusa con il passaparola e sui social media. Alcuni lavoratori hanno formato un gruppo di mutuo sostegno su WeChat, l'app di social media cinese, per quelli della "famigerata fabbrica nera di Internet, Pegatron".

"Una volta che entri in fabbrica, non puoi smettere di lavorare fino all'ora di pranzo. A volte ricevi ordini che non puoi completare: da 600 a 1.000 [iPhones] all'ora – e poi non ti lasciano mangiare il pranzo ", ha detto l'ex lavoratore. Pegatron non ha risposto immediatamente al FT riguardo alle affermazioni del lavoratore.

I lanci annuali di nuovi prodotti di Apple sono il periodo più impegnativo per i suoi fornitori in Cina, che devono affrettarsi ad aumentare il personale e l'orario di lavoro per far fronte a un improvviso aumento degli ordini.

Lo stabilimento di Kunshan di Pegatron ha ordinato agli studenti di smettere di lavorare il 23 ottobre, secondo un avviso inviato a uno degli studenti. Ha detto che la sua classe di circa 1.000 studenti era stata trasferita dai loro insegnanti in un'altra fabbrica di elettronica nella città di Chuzhou.

Dopo essere stato intervistato dal FT su WeChat, un dipendente della fabbrica è stato avvertito dal suo manager. L'incidente ha suggerito la collaborazione tra Pegatron e gli uffici del governo locale con poteri di sorvegliare le comunicazioni dei cittadini. Pegatron ha rifiutato di commentare la questione della sorveglianza.

Segnalazione aggiuntiva di Qianer Liu a Kunshan e Tim Bradshaw a Londra

© 2020 The Financial Times Ltd. Tutti i diritti riservati Non essere ridistribuito, copiato o modificato in alcun modo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui