Il primo smartphone 5G di HTC è dotato di una grande batteria da 5.000 mAh

50
  • HTC U20 5G.

  • Un colpo netto di fronte e retro.

    HTC

  • Lo schermo da 6,8 pollici farà impallidire le tue mani minuscole.

    HTC

  • Qui puoi vedere il modesto urto della fotocamera.

    HTC

HTC esiste ancora! La società ha in qualche modo raccolto abbastanza denaro e risorse per rilasciare due nuovi smartphone. L’HTC U20 5G e l’HTC Desire 20 Pro sono stati annunciati oggi, con l’U20 5G che è il primo smartphone 5G dell’azienda.

L’U20 5G è il dispositivo più interessante, un telefono Snapdragon 765G che esegue NT $ 18.990 (~ $ 640). Se non si può dire dalla valuta, il telefono sarà preordinato prima nel paese natale di HTC, Taiwan, il 1 luglio, con la società che promette disponibilità in “altri mercati” in futuro.

Sulla parte anteriore, abbiamo un design dall’aspetto generico con una fotocamera perforata nell’angolo in alto a sinistra, un display da 6,8 pollici, 2400 × 1080 e un po’ di mento nella parte inferiore del telefono. Il display è in realtà un LCD, il che significa che invece del solito lettore di impronte digitali sullo schermo, sul retro è presente un lettore capacitivo della vecchia scuola. I lettori di impronte digitali sullo schermo di solito vivono sotto i display OLED, che sono traslucidi. Non è impossibile inserire un lettore di impronte digitali in-screen in un LCD, ma non ci sono ancora soluzioni commerciali sul mercato. Anche sul retro ci sono quattro fotocamere, una fotocamera principale da 48 MP, una fotocamera grandangolare da 8 MP, una cam di profondità da 2 MP e un obiettivo macro da 2 MP.

Il telefono ha 8 GB di RAM, 256 GB di spazio di archiviazione, USB-C, NFC, MicroSD e nessun jack per le cuffie. Il telefono supporta solo 5G sub-6GHz, non il più veloce mmWave 5G che tutti gli operatori pubblicizzano. Come tutti gli smartphone 5G, l’HTC U20 è extra grande, con dimensioni di 171,2×78,1×9,4 mm. In realtà è più grande di un Samsung Galaxy S20 Ultra in ogni direzione (166,9 × 76 × 8,8 mm) ma in qualche modo racchiude un display più piccolo di 0,1 pollici. Il grande corpo significa che hai almeno una grande batteria: 5.000 mAh.

Annuncio

Il fondo pensione di HTC da 1,1 miliardi di dollari

In vista del lancio di questi telefoni, ci sono state molte sorprese sul fatto che HTC 1) esistesse ancora e 2) volesse ancora produrre telefoni. Sebbene l’azienda non possa davvero dire che sia rilevante in un singolo mercato, sembra finanziariamente solvibile per il futuro.

HTC ha avuto una nuova prospettiva di vita nel 2018 grazie a un accordo da 1,1 miliardi di dollari stipulato con Google. Prima dell’accordo, Pixel 1, 1 XL e Pixel 2 erano in realtà una collaborazione tra HTC e Google. L’accordo ha visto Google portare internamente il “Pixel Team” di HTC, circa 2.000 dipendenti. Apparentemente, si trattava di un gruppo di ingegneri white label separato dagli ingegneri di smartphone con marchio HTC di HTC, consentendo all’azienda di continuare con dispositivi come l’U20.

Oltre all’enorme infusione di denaro, l’accordo ha anche consentito a HTC di tagliare 2.000 persone dalla sua divisione smartphone in difficoltà. HTC ha abbandonato in modo aggressivo i dipendenti dal 2017, quando aveva 10.000 dipendenti secondo il rapporto finanziario dell’azienda. A marzo 2020, l’organico è sceso a 3.500.

La pagina delle entrate mensili di HTC continua a essere una rappresentazione raccapricciante di un’azienda in caduta libera. Dal 2015 circa, è stato normale vedere un calo delle entrate di circa il 50% anno su anno ogni mese. Per il primo trimestre del 2020, la società ha registrato una perdita netta di circa $ 57 milioni, ma con $ 1,1 miliardi in contanti elencati nel rapporto (che coincidenza!), Non sembra che HTC finirà i soldi in qualsiasi momento presto. Se non cambia nulla, l’azienda può continuare ad andare avanti così per anni!

Secondo il nuovo CEO di HTC, Yves Maitre, ciò che resta di HTC è principalmente focalizzato su “XR e 5G”. “XR” indica la divisione Vive VR dell’azienda, che ora sembra essere l’obiettivo principale dell’azienda. Il più grande successo di HTC nel mercato VR è stata una collaborazione una tantum con Valve sull’HTC Vive originale. Era il 2016 e da allora Valve è passata a competere con HTC, rilasciando l’anno scorso il miglior visore Valve Index VR. HTC ha continuato a pompare silenziosamente le cuffie VR per PC da solo, rilasciando HTC Vive Pro nel 2018 e Vive Cosmos nel 2019. L’azienda ha anche le cuffie standalone HTC Focus Plus (un dispositivo Android).

Senza Valve, nessuno di questi visori autoprogettati ha raggiunto il successo (relativo, per la realtà virtuale) dell’HTC Vive originale, che detiene una quota di mercato del 25% nel sondaggio sull’hardware di Steam. Il Pro è solo al 3 percento, mentre il Cosmo è all’1 percento. Il Vive originale probabilmente ha ricevuto una grande spinta dall’essere il primo della moderna ondata di visori VR, quindi forse non è un ottimo punto di confronto, ma l’HMD Index di Valve si trova abbastanza a una quota di mercato di quasi il 12% e, come hardware di punta per Half-Life: Alyx, è stato in arretrato di due mesi per la maggior parte dell’anno.

Mantengo la mia posizione del 2016: Valve è stata la forza trainante dietro la tecnologia e il successo originali di HTC Vive. HTC non è un leader di ricerca e sviluppo VR come Valve e Oculus, e non è chiaro quali vantaggi abbia HTC nel mercato VR da solo. E sì, non dimentichiamo Oculus: HTC ha anche il privilegio di competere con una delle più grandi aziende tecnologiche del mondo, Facebook, la cui divisione Oculus VR ha una quota di mercato del 45% nel sondaggio hardware di Steam.

Nessuno sta davvero andando “bene” in VR, però, e le aziende ai margini stanno iniziando ad abbandonare. In un’intervista con Bloomberg, il CEO di HTC ha ammesso: “Il mercato della realtà virtuale non sta andando alla velocità che ci aspettavamo”. Samsung ha eliminato la sua linea di cuffie Gear VR per smartphone Galaxy e Google ha ucciso Daydream VR, una cuffia simile basata su telefono, per il resto dell’ecosistema Android.

Per quanto riguarda l’altro grande obiettivo di HTC, il 5G, il primo prodotto 5G dell’azienda è stato un “hotspot” 5G da $ 600 con uno Snapdragon 855, un touchscreen da 5 pollici 720p e Android 9 con le app di Google. Fondamentalmente sarebbe uno smartphone se non fosse un mostro non tascabile spesso 1,7 pollici con una batteria da 7.660 mAh. Per quanto riguarda i telefoni reali, l’U20 è il primo dispositivo 5G dell’azienda. Non è chiaro come HTC pensi di poter competere nel mercato degli smartphone 5G quando non potrebbe competere nel mercato degli smartphone 4G, ma se le decisioni aziendali di HTC avessero un senso, non sarebbe HTC.

Immagine dell’elenco di HTC