Il software di verifica automatica della firma minaccia di privare i diritti degli elettori statunitensi

87

All'inizio di ottobre, più di 84,2 milioni di schede per assenza erano state richieste o inviate agli elettori statunitensi in 47 stati e nel Distretto di Columbia prima delle elezioni generali statunitensi. Secondo alcune stime, lo stato altalenante della Florida ha già raddoppiato il totale di 1 milione della California, con quasi 2 milioni di elettori che hanno votato per posta nelle settimane precedenti al 3 novembre.

I ritardi nella verifica delle schede elettorali per corrispondenza rallenteranno il conteggio delle elezioni, con compiti come l'elaborazione delle schede – la verifica degli elettori e la separazione delle informazioni dal loro voto – che si prevede richiederanno più tempo rispetto agli anni precedenti. La tecnologia esistente potrebbe accelerare alcuni processi, come il software che abbina le firme sulle buste delle schede elettorali ai registri degli elettori. (Trentatré stati richiedono che le firme degli elettori siano sottoposte a convalida.) Ma molti si chiedono se gli algoritmi alla base di questo software potrebbero essere prevenuti contro determinati gruppi di elettori.

Come funziona la verifica della firma

La categoria di algoritmi utilizzati per verificare le firme nelle schede è nota come verifica della firma "offline" perché si basa su immagini di firme quando le informazioni in tempo reale (come la pressione verso il basso di una penna) non sono disponibili. Gli algoritmi di verifica della firma offline vengono addestrati su set di dati che tentano di acquisire due tipi di funzionalità: funzionalità globali che descrivono le firme nel loro insieme e funzionalità locali che descrivono singole parti delle firme (come la simmetria e le direzioni del tratto).

Sono stati pubblicati diversi studi sulla verifica automatica delle firme, più recentemente dal Dipartimento di Scienze Forensi dell'Università Centrale di Polizia di Taiwan. Lo studio ha rilevato che un algoritmo addestrato su un set di dati open source dalla Conferenza internazionale sull'analisi e il riconoscimento dei documenti ha raggiunto una precisione compresa tra il 94,37% e il 99,96%. Un documento più completo pubblicato nell'EURASIP Journal on Advances in Signal Processing ha concluso che l'accuratezza degli algoritmi di corrispondenza variava a seconda dei dati utilizzati. I tassi di identificazione variavano dal 74,3% per un algoritmo addestrato su campioni da 1.000 scrittori al 96,7% per un algoritmo addestrato su un set di dati di 657 autori.

Portia Allen-Kyle è a capo dell'American Civil Liberties Union (ACLU) della difesa non contenziosa dell'Alabama. Nota che il software di corrispondenza delle firme automatiche è spesso addestrato alla scrittura a mano in una sola lingua (cioè inglese) per perfezionare l'algoritmo che consente le migliori corrispondenze. Alcuni elettori, come quelli con disabilità mentali o fisiche, disturbi legati allo stress o che non scrivono in inglese, sono potenzialmente più a rischio che la loro votazione venga respinta. Anche gli elettori con nomi brevi e trattini sono svantaggiati poiché gli errori sono più comuni nelle firme con meno "punti di svolta e intersezioni".

Secondo NBC, più di 750.000 schede per assente non sono state contate nelle elezioni del 2016 e del 2018 a causa di discrepanze nelle firme. E un recente sondaggio ACLU ha scoperto che nel 2018 gli elettori di colore della Florida costituivano meno del 28% di coloro che votavano assenti ma il 47% di tutte le schede elettorali rifiutate, con tassi di rigetto sproporzionatamente più elevati.

I benchmark del software di verifica delle firme implementato rimangono difficili da trovare, ma uno studio del 2020 pubblicato dal Law and Policy Lab Automated della Stanford University ha rilevato che i sistemi di corrispondenza delle firme in California hanno aumentato il tasso di rifiuto di 1,7 punti (74%) nelle contee prive di revisione umana. Allen-Kyle e la cofondatrice del Surveillance Technology Oversight Project Liz O'Sullivan sottolineano che molti elettori ora si registrano presso un'agenzia automobilistica dove la loro firma viene digitalizzata utilizzando un pad per firme e che queste firme sono diverse da quelle scritte a mano su carta perché le persone muovono le mani in modo diverso e perché i pad hanno una bassa risoluzione.

“Anche da un punto di vista non tecnico, è più probabile che la verifica della firma basata sull'intelligenza artificiale o qualsiasi forma di automazione segnali le persone che hanno subito un cambio di nome. Ciò significa che le donne sposate, le persone trans o le vittime di abusi domestici avranno tutte una probabilità sproporzionata di essere scartate ", ha detto O'Sullivan a VentureBeat via e-mail.

Fornitori di software

Reuters riferisce che almeno 70 contee in otto stati utilizzano l'intelligenza artificiale nelle schede elettorali per posta per alleviare il carico di lavoro del personale che applica le regole di firma. La maggior parte ha acquistato il software da Parascript, uno sviluppatore del Colorado di soluzioni per l'acquisizione e il riconoscimento dei documenti.

Per tenere conto dell'imprevedibilità in cose come gli spazi delle firme sui progetti delle buste elettorali e le apparecchiature di scansione, Parascript afferma che il suo software consente ai funzionari elettorali di impostare i propri punteggi minimi per l'approvazione delle firme. La variabilità delle prestazioni è evidente in Colorado, dove il software di Parascript approva il 40% delle firme nella contea di Douglas, il 20% nella contea di Denver e il 50% a Larimer, secondo Reuters. Secondo quanto riferito, il tasso di approvazione per la contea di Adams è aumentato quando ha inscatolato lo spazio della firma sulle buste, generando immagini più leggibili, mentre la percentuale di Larimer è diminuita poiché più corrispondenze di firme provenivano da record di veicoli a motore sfocati.

Alcuni stati offrono ricorso quando la verifica automatizzata attiva un rifiuto. Nella contea di Sarasota, in Florida, i funzionari inviano una lettera agli elettori i cui voti sono stati contestati e tentano di avvisarli tramite messaggio o telefonata se la contea ha il loro numero di telefono. Oltre alla Florida, 17 stati richiedono che gli elettori siano informati quando manca una firma o discrepanza e che venga loro data l'opportunità di correggerla, sebbene i protocolli possano variare. Uno studio pubblicato dai ricercatori dell'Università della Florida ha scoperto che le contee più piccole spesso si limitano a inviare per posta avvisi, che potrebbero non essere ricevuti prima della scadenza del voto.

La mancanza di trasparenza aggrava le sfide inerenti alla verifica automatica della firma. La Commissione per l'assistenza elettorale degli Stati Uniti, che funge da centro di compensazione nazionale e risorsa di informazioni sull'amministrazione elettorale, afferma che il software dovrebbe essere impostato solo per accettare corrispondenze di firme quasi perfette e che gli esseri umani dovrebbero ricontrollare un campione. Ma la Commissione non stabilisce tassi di errore accettabili o dimensioni del campione e i fornitori di verifica automatica della firma, come Parascript, non sono tenuti a pubblicare i loro tassi di errore.

I gruppi di difesa continuano a sollevare sfide legali sui processi di verifica della firma dello stato. Decidendo su una di queste cause, la Corte Suprema della Pennsylvania ha stabilito venerdì scorso che le schede elettorali per posta non possono essere respinte se la firma di un elettore è diversa da quella sul modulo di registrazione.

"Se il software utilizza il riconoscimento delle immagini, è probabile che si tratti di una sorta di rete neurale", ha detto O'Sullivan. "Questi sono soggetti a tutti i soliti pregiudizi: tutto ciò che non è sufficientemente rappresentato nei dati di addestramento avrà prestazioni peggiori. Pensa ai nomi di immigrati, specialmente quelli con caratteri non inglesi, inclusi i segni di accento ", ha detto O'Sullivan a VentureBeat. "Ma questi algoritmi non sono disponibili per l'uso pubblico. Come potremmo testarli? Come possiamo fidarci delle loro affermazioni? Questo è il motivo per cui deve esserci disponibilità pubblica di strumenti utilizzati nel servizio pubblico e organismi di revisione indipendenti per convalidare questi test ".

Non puoi fare da solo la sicurezza

Rapporto sulla sicurezza del gioco COVID-19: scopri le ultime tendenze di attacco nei giochi. Accedi qui