Il sottosistema Windows per Linux ora funziona con più app

71

Larry Ewing

Il sottosistema Windows per Linux è una funzionalità opzionale per l’esecuzione di applicazioni Linux su PC Windows, grazie a una macchina virtuale leggera. Presto funzionerà con ancora più software Linux, grazie al supporto systemd appena aggiunto.

Microsoft ha introdotto un rinnovato sottosistema Windows per Linux nel 2019, noto come WSL2, che esegue il kernel Linux e altre funzioni di sistema su una macchina virtuale minima (un contenitore Hyper-V specializzato, per essere precisi). È veloce e ha pieno accesso ai tuoi file Windows, ma manca del supporto per systemd, una raccolta di servizi e utilità nella maggior parte delle distribuzioni Linux che gestiscono dispositivi, registrazione, rete e altre funzioni. Ciò significa che il software che richiede systemd non funziona o ha più limiti in WSL2, come i contenitori Docker e le applicazioni distribuite come pacchetti “Snap”.

Canonical (lo sviluppatore di Ubuntu Linux) e Microsoft hanno lavorato insieme per risolvere il problema e ora systemd è disponibile su WSL2. Per ora è limitato alla versione di anteprima di WSL e devi attivarlo modificando un file delle impostazioni: le istruzioni complete sono nel link sorgente di seguito. Una volta fatto, il riavvio di WSL abiliterà systemd.

Pacchetto Nextcloud Snap in esecuzione su Ubuntu WSL2

Il vantaggio principale della nuova funzionalità (e probabilmente il motivo per cui Canonical stava aiutando) è che ora è possibile installare i pacchetti dallo Snap Store di Canonical. Snap è un metodo comune per distribuire software Linux e, anche se la tecnologia non è popolare tra molte persone, alcune app sono ufficialmente disponibili solo come pacchetti Snap.

Soprattutto, la nuova funzionalità dovrebbe essere disponibile in WSL2 su Windows 10 e 11 una volta pronta. Per ora, è limitato all’anteprima del sottosistema Windows per Linux in esecuzione su build Windows 11 Insider.

Fonte: Ubuntu
Via: Il Registro