La nuova funzione di ricerca di Microsoft Edge sta frustrando tutti

75

L’attuale versione di Microsoft Edge è iniziata come un ottimo browser basato sul motore Chromium, ma nel tempo Microsoft ha aggiunto sempre più rigonfiamenti. Ora c’è un’altra nuova funzionalità che non sembra essere popolare: la ricerca visiva.

La nuova funzionalità di ricerca visiva di Microsoft Edge ti consente di acquisire qualsiasi immagine su qualsiasi sito Web e cercare immagini simili (o ciò che l’immagine rappresenta) utilizzando il motore di ricerca Bing. Google offre una funzionalità simile in Chrome e può essere assolutamente utile, ma l’implementazione di Microsoft in Edge è strana. È accessibile dal menu contestuale/di scelta rapida e dalla barra laterale, ma viene visualizzato anche un pulsante per attivare la ricerca visiva quando si passa il mouse su qualsiasi immagine.

Vedi il cerchio popup quando passi il mouse sopra un’immagine?

La funzionalità è apparsa per la prima volta in Edge 95, ma ha iniziato a essere implementata in modo più ampio, incluso nel framework WebView2 utilizzato da altre applicazioni Windows per eseguire il rendering di contenuto Web (come Teams Chat in Windows 11). Abbastanza sicuro, sta causando mal di testa sia alle persone che utilizzano Edge che agli sviluppatori Web che creano siti e app Web per Edge. Per ora è limitato a Edge su Windows.

Una persona ha scritto sul forum di supporto di Microsoft: “C’è una buona ragione per cui il mio motore di ricerca predefinito è Google: ha risultati che Bing non trova, in particolare immagini. 99 volte su 100 non ottengo corrispondenze quando utilizzo la ricerca visiva su un’immagine”. Ci sono anche almeno alcune lamentele sui social media.

La funzione è anche impopolare tra gli sviluppatori web, in parte perché incoraggia le persone a lasciare il sito Web corrente, ma anche perché distrae dal contenuto della pagina. Uno sviluppatore ha dichiarato: “Vendiamo rasoi da barba e ho un’immagine ritagliata di una lama di rasoio che, se cercata, suggerisce i rivestimenti delle portiere Toyota Tacoma! Ho anche un carosello di immagini e quando scorri le immagini vedi una mezza dozzina di piccoli indicatori di ricerca visivi che volano via”. Un’altra persona che lavora su app Web per bambini con autismo afferma che i popup di ricerca di immagini sono “estremamente dirompenti per la loro concentrazione e apprendimento”.

Microsoft Edge ha un’impostazione per disattivare la ricerca visiva (Impostazioni > Aspetto > Menu contestuale) e gli amministratori possono disattivarla per tutti i PC della propria azienda o organizzazione con criteri di gruppo. Tuttavia, in primo luogo, non dovrebbe essere abilitato per impostazione predefinita e non c’è modo per i siti di disattivarlo sulle loro pagine. Alcuni siti utilizzano la proprietà CSS pointer-events per nascondere il popup, ma ciò interrompe anche qualsiasi funzionalità che si basa sul clic su un’immagine e nasconde anche le descrizioni di testo.

Non c’è motivo per cui la ricerca visiva appaia come un popup (soprattutto per impostazione predefinita) quando può rimanere nel menu contestuale/di scelta rapida, a meno che l’obiettivo principale non sia aumentare l’utilizzo dei servizi Bing. Microsoft è sicuramente colpevole di ciò: solo negli ultimi mesi, più disordine di Bing è stato aggiunto ai menu Start di Windows 10 e Windows 11. È frustrante vedere il browser Edge diventare più gonfio nel tempo, ma almeno esistono ancora alternative come Firefox e Chrome.