La startup per smartphone di Andy Rubin, Essential, è morta

68
  • Il fondatore e CEO di Essential Products Andy Rubin parla sul palco della Wired Business Conference presso gli Spring Studios il 7 giugno 2017 a New York City.

  • Il telefono essenziale.

    Ron Amedeo

  • Il telefono essenziale e la fotocamera 360.

    Ron Amedeo

  • Accessorio jack per cuffie da $ 150 di Essential.

    Essenziale

  • Il dock di ricarica dell’Essential Phone, che non è mai stato rilasciato.

    Essenziale

  • The Essential Home, che non è mai arrivato sul mercato.

    Essenziale

  • Gemma del progetto di Essential. Aveva la forma di un telecomando della TV, ma ora è morto.

  • La parte posteriore ha una fotocamera a obiettivo singolo e un divot, presumibilmente per un lettore di impronte digitali.

  • Cosa sta succedendo con questo sistema operativo? Dov’è l’ora e la ricezione? Come funzionano le notifiche? Dove sono le app? Perché tutto è un widget? Come navighi? È tutto così strano e spaventoso.

La startup per smartphone di Andy Rubin, Essential, è finalmente morta. Oggi, Essential ha annunciato in un post sul blog che sta chiudendo i battenti, affermando che poiché non ha “un percorso chiaro per consegnare” il suo ultimo smartphone ai clienti, la società ha “preso la difficile decisione di cessare le operazioni e chiudere Essential”.

Essential è stata la società successiva di Andy Rubin dopo il suo precedente incarico presso Google, dove ha guidato lo sviluppo di Android, portando il sistema operativo dal nulla al sistema operativo più popolare al mondo. Essere “Il padre di Android” significava che le società di capitali di rischio gli avrebbero lanciato dei soldi quando avrebbe lasciato Google per formare una nuova società. Quella compagnia era Essential, dove Andy Rubin si è dedicato a tempo pieno all’hardware degli smartphone. La società è stata valutata 1,2 miliardi di dollari prima ancora di vendere un singolo prodotto.

Essential ha finito per rilasciare un singolo smartphone, Essential Phone, nel 2017, insieme a due accessori modulari: una fotocamera a 360 gradi da $ 200 e un jack per cuffie a clip da $ 150 (sì, davvero). Da allora, la società è rimasta in giro e ha cancellato i prodotti in fase di sviluppo. Ha fatto molto poco nella categoria di attività “vendere cose per soldi”. Essential prevedeva di vendere un dock di ricarica per Essential Phone, ma quel prodotto non è mai stato rilasciato. Oltre al telefono, la società ha annunciato uno schermo intelligente chiamato “Essential Home” e un nuovo sistema operativo intelligente chiamato “Ambient OS”, ma né l’hardware né il software si sono mai materializzati.

La società ha annullato un semplice sequel di Essential Phone nel 2018. Entro il 2019, stava prendendo in giro “Project Gem”, uno smartphone super sottile con il fattore di forma di un telecomando TV, che sembrava mancare di compatibilità con la maggior parte delle app per smartphone su il mercato. Con l’annuncio di oggi, anche il telefono Gem è morto.

Annuncio

Tra l’annullamento dei prodotti, Essential è stata una catastrofe continua di cattive pubbliche relazioni. L’Essential Phone è stato ritardato rispetto alla data di lancio originale e quando finalmente è arrivato il momento di accettare i pagamenti e spedire il telefono, la società ha fallito il lancio. Essential ha inviato una bizzarra e-mail di elaborazione dei pagamenti ad alcuni clienti chiedendo loro di inviare i loro documenti di identità tramite e-mail, quindi ha accidentalmente trasmesso in CC le informazioni personali a diversi altri clienti che hanno acquistato Essential Phones. La mossa è stata una delle peggiori prime impressioni di tutti i tempi e Rubin ha definito l’errore “umiliante” in un post sul blog.

Rimanere in attività è difficile quando non si rilasciano prodotti. Due mesi dopo il lancio di Essential Phone, Andy Rubin si è congedato da Essential per “motivi personali” e, allo stesso tempo, sulla stampa sono apparse le prime notizie di cattiva condotta sessuale durante il suo periodo in Google. Nel 2018, ulteriori presunti dettagli sono stati rivelati in una denuncia del New York Times, affermando che le risorse umane di Google hanno concluso che le affermazioni di cattiva condotta erano “credibili” e che l’incidente è ciò che ha portato alle dimissioni di Rubin da Google e alla fondazione di Essential. Il Times ha rivelato che Rubin è stato pagato oltre $ 200 milioni per lasciare Google, il che ha portato a indignazione e proteste diffuse presso Google.

Essential era anche costantemente sotto la stampa per quanto male vendesse Essential Phone e per come la società stesse andando a rotoli. Le vendite di fuoco sono iniziate rapidamente per Essential Phone e il dispositivo da $ 700 ha ottenuto un calo del prezzo a $ 500 solo due mesi dopo il lancio. Un mese dopo, il telefono era sceso a $ 400 e alla fine il dispositivo è sceso a $ 224. A maggio 2018, la società in fallimento è stata messa in vendita, ma non è riuscita a trovare un acquirente. Nell’ottobre 2018 è stata costretta a licenziare il 30% del suo personale. La compagnia è arrivata nella nostra lista di Deathwatch nel 2019.

Nel suo post sul blog di chiusura, Essential ha dettagliato ciò che restava del progetto del telefono Gem e ha mostrato alcune funzionalità dello smartphone ormai morto. Proprio come con la presa in giro precedente, ci sono alcune app integrate che sembrano funzionare sul display super sottile, ma non è chiaro come funzionerebbe il telefono con qualsiasi tipo di ecosistema di app.

Newton Mail, un’app di posta elettronica che Essential ha acquistato un anno fa, verrà chiusa il 30 aprile. L’aggiornamento di sicurezza di febbraio di Essential Phone è l’ultimo aggiornamento del sistema operativo che il dispositivo riceverà da Essential, sebbene la società sia stata così gentile da lasciare un po’ di codice su GitHub per la comunità di hacker Android per produrre ulteriori aggiornamenti.

Immagine dell’elenco di Brian Ach/Getty Images per Wired