La tua criptovaluta potrebbe non appartenere legalmente più a te, regole del tribunale

34

L’industria delle criptovalute è stata impegnata con l’improvviso crollo di FTX, uno dei principali scambi di criptovalute (banche), da quasi due mesi. Molte persone non riescono ancora a ottenere i propri soldi da FTX e un’altra sentenza è una cattiva notizia per le persone che utilizzano gli scambi.

Celsius, una famosa società di prestito di criptovalute, ha presentato istanza di fallimento a luglio ed è ancora oggetto di procedimenti legali. Il fallimento generalmente dà la priorità agli investitori che recuperano i loro soldi rispetto ai clienti che recuperano i loro soldi e, nel caso, non c’è molto in termini di leggi adiacenti alle banche che costringono gli scambi di criptovalute a funzionare in modo diverso.

Il giudice che sovrintende al procedimento per Celsius, Martin Glenn, ha stabilito che i termini di utilizzo di Celsius significavano che “le risorse di criptovaluta sono diventate proprietà di Celsius”, secondo il Washington Post. In altre parole, se hai utilizzato Celsius, hai accettato di rinunciare al controllo del tuo denaro accettando i termini di servizio.

La sentenza non dovrebbe avere un effetto improvviso sull’intero settore: si tratta di una sentenza sui termini di servizio di una società specifica, non una decisione del tribunale o una nuova legge su tutte le società e gli scambi di criptovalute. Tuttavia, è possibile che i termini di servizio per altri scambi di criptovalute possano essere interpretati in modo simile. Negli Stati Uniti, la Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC) generalmente protegge il denaro immagazzinato nelle banche tradizionali (fiat), ma non esiste una regolamentazione del genere per gli scambi di criptovalute che operano negli Stati Uniti.

La procedura fallimentare per Celsius è un altro indicatore che i tuoi soldi probabilmente non sono al sicuro in nessun exchange di criptovalute. FTX, precedentemente uno degli scambi di criptovalute più famosi al mondo, è ancora in fase di fallimento e riorganizzazione. Il processo ha rivelato che gran parte dei fondi di FTX (compreso il denaro dei clienti detenuto nello scambio) è stato fornito alla società commerciale sorella Alameda e la stessa FTX alla fine è diventata insolvente. L’improvviso crollo di FTX ha avuto un effetto a catena, causando il collasso di alcune altre società crittografiche di alto profilo, principalmente per il possesso di vaste riserve del token crittografico di FTX (che ora è per lo più privo di valore).

Se sei determinato a rimanere nell’ecosistema delle criptovalute, dovresti probabilmente trasferire (almeno una parte) dei tuoi fondi su un portafoglio hardware, dove i tuoi soldi non possono essere utilizzati come fondo nero da uno scambio o consegnati agli investitori se un lo scambio crolla. Tuttavia, la tua criptovaluta probabilmente continuerà a diminuire di valore.

Fonte: Washington Post