L'editor basato sull'intelligenza artificiale di Kamua aiuta i professionisti del marketing ad adottare i video verticali

0
69

Si sta preparando per il lancio una nuova piattaforma di editing video basata sull'intelligenza artificiale, progettata per aiutare le aziende, i professionisti del marketing e i creatori a trasformare automaticamente i video panoramici in un formato verticale adatto per TikTok, Instagram, Snapchat e tutto il resto.

Fondata a Londra nel 2019, Kamua vuole essere allineata con strumenti come Figma, uno strumento di progettazione e prototipazione software per i product manager privi di determinate competenze tecniche. Per Kamua, l'obiettivo è democratizzare i processi creativi e tecnici nell'editing video.

"Kamua consente ai non editor di controllare direttamente l'aspetto dei loro video in qualsiasi formato, su qualsiasi schermo, in più durate e dimensioni, senza le curve di apprendimento lunghe e ripide, le spese hardware e i flussi di lavoro legacy associati alle suite di software di editing, "Il CEO e cofondatore di Kamua Paul Robert Cary ha detto a VentureBeat.

Kamua, che era disponibile come versione alpha dallo scorso anno prima del lancio in beta solo su invito a settembre, si sta ora preparando per un lancio più ampio il 1 ° dicembre, quando una versione gratuita limitata sarà resa disponibile per chiunque non ne avesse processo di domanda formale.

Sopra: Paul Robert Cary, CEO e cofondatore di Kamua

Reformat

La riformattazione dei video per schermi di dimensioni diverse è un problema secolare, con cui gli studi cinematografici si sono confrontati per anni mentre scartavano le produzioni create in un formato su schermi costruiti per un altro. Nella moderna era digitale, le aziende ei creatori freelance devono anche fare i conti con una vasta gamma di schermi e abitudini di consumo in evoluzione: lo spettatore potrebbe potenzialmente guardare il prodotto finale su un numero qualsiasi di display, dal monitor di un PC a uno smart TV, su un tablet o, molto probabilmente, su uno smartphone.

Modificare un video che è stato girato in orizzontale in modo che venga riprodotto bene con il formato video verticale molto diffamato (ma sempre più popolare) non è un'impresa facile; è un problema che può consumare notevoli risorse di marketing e IT. E per le aziende che vogliono adattare le loro pubblicità o showreel per configurazioni a schermo verticale senza dover filmare più versioni, Kamua spera di riempire quella nicchia.

"Kamua elimina la necessità di riprendere più orientamenti, che spesso possono aumentare i costi e il tempo, raddoppiare il carico di lavoro di editing e portare a opportunità mancate", ha detto Cary.

A guidare questa domanda è il semplice fatto che più della metà di tutti gli utenti Internet utilizza solo uno smartphone per accedere a Internet, una cifra che dovrebbe crescere fino a quasi i tre quarti entro il 2025. Questa tendenza si traduce anche in visualizzazioni di video digitali, che ora sono guidati principalmente dagli smartphone.

Visionario

Utilizzando la visione artificiale e le tecniche di apprendimento automatico, Kamua tiene traccia dei soggetti sullo schermo (ad esempio, persone o animali) per convertire i video di paesaggi in video di ritratti dall'aspetto organico. Quindi, quando arriva il momento di portare un video di YouTube sull'IGTV di lunga durata di Instagram, ad esempio, Kamua può ritagliare automaticamente i video in incarnazioni verticali, concentrandosi interamente sull'azione per garantire che il contesto sia preservato.

Come afferma Kamua, si tratta di "automatizzare le parti non divertenti del montaggio video", evitando la necessità di download di software, sincronizzazioni di file o personale specializzato.

In questa clip, ad esempio, puoi vedere come il soggetto del filmato cambia a metà scena, con Kamua che decide correttamente di spostare l'attenzione dal ciclista allo skateboarder. Il ritaglio automatico può anche essere sovrascritto manualmente in caso di errore, con qualsiasi operatore in grado di reindirizzare il focus della modifica in un paio di clic.

Sopra: Kamua ritaglia automaticamente un video d'azione, in cui il soggetto cambia a metà scena

Kamua offre anche una funzione che chiama taglio automatico, che utilizza nuovamente l'intelligenza artificiale per analizzare i video per identificare dove l'editor ha inizialmente incluso tagli e transizioni tra le scene. Kamua li visualizza in un formato simile a una griglia separato da ciascun punto di taglio, rendendo più facile per gli editor scegliere quali riprese o scene desiderano utilizzare in una modifica finale (e convertirle in video verticale, se necessario).

Sopra: Kamua: tagli automatici

Altrove, Kamua può anche generare sottotitoli utilizzando la tecnologia di sintesi vocale in più di 60 lingue di origine, in modo simile ad altre piattaforme video come YouTube. Tuttavia, Kamua porta la sua svolta al mix, poiché ridimensiona automaticamente le didascalie per il formato dello schermo su cui verrà visualizzato.

Sopra: Kamua: Captions

Esistono già altri strumenti simili sul mercato. L'anno scorso, Adobe ha lanciato un nuovo strumento di riformulazione automatica, sebbene sia disponibile solo come parte di Adobe Premier Pro su desktop. Apple ha anche recentemente presentato una nuova funzionalità simile per Final Cut Pro chiamata Smart Conform, anche se ovviamente è disponibile solo per Mac. Altrove, Cloudinary offre qualcosa di simile a tutto questo, ma è raggruppato come parte della sua più ampia piattaforma di gestione dei media.

All'inizio di quest'anno, Google ha debuttato un nuovo framework open source chiamato AutoFlip, per il "reframing video intelligente", anche se questo ovviamente richiede un adeguato know-how tecnico per implementarlo in un prodotto effettivamente utilizzabile.

Ciò che è chiaro in tutto questo, tuttavia, è che c'è una crescente domanda di strumenti di editing video automatizzato che si rivolgono alla miriade di schermi che le persone utilizzano per consumare i contenuti oggi.

Vid nel cloud

Kamua, da parte sua, è un servizio interamente basato su browser, distribuito su Google Cloud con tutta la sua elaborazione video e l'elaborazione AI che si svolgono su GPU Nvidia. Secondo Cary, Kamua utilizza algoritmi di apprendimento automatico proprietari che sono più precisi del 95% in termini di determinazione dei fotogrammi esatti in cui i video possono essere tagliati in clip e reti neurali che identificano l'azione "più interessante" da tracciare in una data scena. Tutto questo è combinato con strumenti e framework di visione artificiale open source "altamente personalizzati", tra cui Tensorflow di Google, insieme a soluzioni standard come Nvidia NGX e CUDA.

Sebbene Kamua stia pianificando il supporto offline in futuro, Cary è fermamente convinto che uno dei suoi principali punti di forza, almeno per le aziende, sia il suo legame con il cloud. E questo è forse più pertinente in quanto le aziende adottano rapidamente il lavoro a distanza.

"Il software creativo basato su cloud incentrato sull'automazione soddisfa molti requisiti per i reparti IT", ha affermato Cary. "Spetta a noi fornire server più veloci ed economici e garantire tempi di attività del 100%".

Guardando al futuro, Cary ha affermato che Kamua intende offrire analisi ai propri clienti e la sua roadmap include un'app mobile in grado di ridimensionare automaticamente i video dal rullino della fotocamera del dispositivo. Sono in corso anche piani per raccogliere un round iniziale di finanziamenti all'inizio del 2021: fino ad ora, Kamua è stato finanziato attraverso una combinazione di bootstrap e alcuni finanziamenti angelici che risalgono a un paio di prodotti che il team ha sviluppato prima di fare perno interamente su Kamua nel 2019.

In termini di prezzi, la società aprirà ufficialmente il suo livello gratuito di base la prossima settimana, che consentirà solo un numero limitato di video con filigrana ogni mese, limiterà l'elaborazione video e la larghezza di banda del cloud e tralascerà i sottotitoli automatici. I piani a pagamento dell'azienda, che verranno lanciati in un secondo momento, inizieranno a circa $ 25 al mese, fino al piano "premium" di $ 100 al mese che offrirà più spazio di archiviazione nel cloud, elaborazione video e altri componenti aggiuntivi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui