Lo strumento di visibilità del codice per le aziende districa il codice spaghetti

70

Non sei riuscito a partecipare a Transform 2022? Dai un’occhiata a tutte le sessioni del vertice nella nostra libreria on-demand ora! Guarda qui.

Lo sviluppo di codice moderno è costituito da un insieme complicato di componenti, inclusi diversi microservizi in esecuzione in luoghi diversi. È una realtà che viene spesso definita “codice degli spaghetti” visto quanto possono essere intricati e mescolati i diversi filoni di sviluppo.

Nel 2019, CodeSee, con sede a San Francisco, ha iniziato come sforzo per aiutare gli sviluppatori a iniziare a districare parte di quel codice di spaghetti utilizzando la sua piattaforma di visibilità del codice. La tecnologia di CodeSee è diventata disponibile pubblicamente per la prima volta nel 2021, con un’edizione della community disponibile gratuitamente. Un obiettivo iniziale per l’azienda era aiutare gli sviluppatori open source a visualizzare il modo in cui il codice dell’applicazione si combina.

Oggi CodeSee si sta spostando verso l’alto con il lancio della sua piattaforma CodeSee Enterprise. L’obiettivo con la nuova piattaforma aziendale è aiutare le organizzazioni a comprendere meglio le proprie basi di codice interne e migliorare le pratiche di sviluppo.

“Con la nostra versione aziendale stiamo aggiungendo un ulteriore livello di visibilità per visualizzare il livello di servizio”, ha detto a VentureBeat Shanea Leven, fondatrice e CEO. “Stiamo inoltre fornendo funzionalità per automatizzare la comprensione del codice, durante tutto il processo di sviluppo”.

Evento

MetaBeat 2022

MetaBeat riunirà leader di pensiero per fornire indicazioni su come la tecnologia metaverse trasformerà il modo in cui tutti i settori comunicano e fanno affari il 4 ottobre a San Francisco, in California.

Registrati qui

Visibilità del codice: dall’open source all’azienda

Sebbene CodeSee non sia attualmente open source (ma Leven ha piani futuri per gli elementi di licenza open source di CodeSee), sta avendo un impatto sull’aiutare la comunità open source.

“Volevamo capire e aiutare gli sviluppatori a contribuire all’open source e la più grande barriera all’ingresso in quasi tutti i progetti open source è l’onboarding e la comprensione della base di codice”, ha affermato Leven.

Lo sforzo di CodeSee per aiutare a visualizzare e comprendere meglio il codice open source era originariamente noto come OSS Port ed è stato rinominato Open Source Hub. Leven ha spiegato che Open Source Hub è un servizio gratuito in cui i manutentori del progetto possono inserire applicazioni open source per ottenere una mappa che fornisce una visualizzazione di come i vari componenti si adattano tutti insieme. L’Open Source Hub funge anche da risorsa della comunità per aiutare a fornire materiali educativi e discussioni sui progetti open source.

Il superset aziendale per la visibilità del codice

Con la sua nuova edizione aziendale, CodeSee offre ora funzionalità aggiuntive di cui le organizzazioni hanno bisogno per aiutare a gestire e comprendere meglio il codice dell’applicazione.

Tra le funzionalità vi sono strumenti di governance per i controlli di identità e accesso, inclusa l’integrazione single sign-on per consentire archivi di codici di accesso autorizzati. C’è anche la possibilità di aiutare le organizzazioni a visualizzare il codice all’interno di un’azienda e come sono collegati i diversi componenti.

Facendo un ulteriore passo avanti, CodeSee Enterprise introduce funzionalità di automazione del codice. Leven ha spiegato che con le automazioni, ad esempio ogni volta che viene aggiunto un file o cambia qualcosa in una codebase, può essere generato un avviso con una serie di azioni consigliate. L’avviso di automazione del codice può anche includere la documentazione sul motivo per cui la modifica richiede l’esecuzione di azioni specifiche.

In termini di fonti di visibilità del codice, CodeSee fornisce l’integrazione diretta con i repository di codice GitHub e ha un’estensione per il codice VS di Microsoft. CodeSee non ha ancora l’integrazione diretta con Atlassian Jira o GitLab, che sono anche strumenti popolari per gli sviluppatori, sebbene Leven si aspetti che tali integrazioni arrivino in futuro.

“Ci integriamo direttamente nel flusso di lavoro degli sviluppatori e non devono preoccuparsi di utilizzare altri strumenti”, ha affermato Leven. “Continueremo ad avere più integrazioni nel tempo.”

Guardando al futuro, è probabile che CodeSee aggiunga anche funzionalità basate sull’apprendimento automatico per eseguire ulteriori analisi del codice in futuro. così come il supporto per la comprensione delle implementazioni dell’infrastruttura come codice come Terraform.

“Abbiamo un’espansione piuttosto grande su cui stiamo lavorando per essere in grado di garantire che i nostri clienti aziendali ottengano davvero le informazioni di cui hanno bisogno”, ha affermato Leven. “Ognuno ha un codice piatto diverso e non sai mai come apparirà il loro codice, quindi ci saranno alcune esigenze che dovremo affrontare”.

La missione di VentureBeat deve essere una piazza cittadina digitale per i decisori tecnici per acquisire conoscenze sulla tecnologia aziendale trasformativa e le transazioni. Scopri i nostri Briefing.