Novità in Debian 11 "Bullseye"

0
7

Debian, il capostipite di molte altre distribuzioni Linux, ha reso disponibile la versione 11 in fase di test. Stai valutando le virtù dell'aggiornamento o sei solo curioso dei cambiamenti? Oggi daremo un'occhiata ai punti salienti.

Debian è una delle distribuzioni Linux più stabili e versatili che puoi trovare, con una storia leggendaria che risale al 1993. La sua età e stabilità spiegano perché molte altre distribuzioni popolari come Ubuntu, Linux Mint, SO elementare e OS Raspberry Pi (formalmente chiamato Raspian) possono far risalire le loro radici a Debian.

Debian 11 continua la sua tradizione di denominazione con "Bullseye", dal nome del personaggio cavallo nella famosa serie Toy Story della Pixar. Al momento della stesura di questo documento, a metà luglio 2021, Bullseye dovrebbe sostituire Debian 10.10 "Buster" nella fase "stabile" il 14 agosto 2021. Fino ad allora, è possibile accedere a Bullseye nella fase di "test". Di seguito sono riportati i cambiamenti e i miglioramenti che puoi aspettarti di vedere.

Nuovo tema

La prima cosa che noterai è il nuovo tema di Bullseye chiamato Homeworld, creato da Juliette Taka. È ispirato al movimento Bauhaus dell'inizio del XX secolo e presenta molti blu profondi e forme geometriche semplici.

Vedrai il nuovo tema integrato non solo nel programma di installazione e sul desktop, ma anche nel menu di GRUB e nei siti Web Debian.

Kernel aggiornato

Il kernel Linux in Bullseye è passato fino alla versione 5.10 dal kernel 4.19, originariamente fornito con Buster. È un salto impressionante, considerando quante altre distro sono state in bilico su o sopra il kernel 5.4 da un po' di tempo.

Un kernel più recente generalmente significa un migliore supporto hardware, soprattutto se stai utilizzando hardware più recente. Significa anche un uso più efficiente delle tue risorse e un eccesso di correzioni di bug minori.

RELAZIONATO: Come controllare il kernel Linux e la versione del sistema operativo

Pacchetto di base aggiornato

Bullseye include una base di pacchetti aggiornata, con più della metà dei pacchetti presenti in Buster che vedono aggiornamenti. Il numero totale di pacchetti arriva a ben 58.000. Alcune sono nuove aggiunte, mentre altre che erano presenti in Buster sono state eliminate.

Gli aggiornamenti ai pacchetti più diffusi includono la suite LibreOffice spostata alla versione 7.0, la suite Calligra alla versione 3.2 e GIMP il passaggio alla versione 2.10.22. In particolare, troverai l'ambiente desktop GNOME (DE) ora alla versione 3.38, mentre le distribuzioni contemporanee come Fedora 34 e Ubuntu 21.04 vengono fornite con GNOME 40.

Anche altri Debian DE standard stanno vedendo aggiornamenti, incluso Xfce che passa a 4.16, LXDE alla versione 11, LXQt a 0.16, MATE a 1.24 e KDE Plasma a 5.20.

Miglioramenti nella stampa e nella scansione

La stampa e la scansione stanno diventando più facili con Bullseye grazie ai miglioramenti nelle utility CUPS e SANE.

Alcune stampanti e scanner richiedono driver speciali, a volte proprietari, per funzionare con qualsiasi dispositivo. Requisiti come questo potrebbero infastidirti, specialmente quando altre periferiche come tastiere e mouse funzionano senza problemi immediatamente dopo la connessione.

CUPS e SANE, le utility per la gestione di stampanti e scanner su Debian, rispettivamente, vengono aggiornate con migliori capacità di gestire quei dispositivi. Quindi, se hai una stampante o uno scanner che in genere richiede driver specifici per funzionare con il tuo dispositivo, Bullseye potrebbe farlo funzionare immediatamente. Il team Debian riferisce che questo dovrebbe funzionare particolarmente bene con i dispositivi di stampa o scansione "commercializzati negli ultimi cinque anni o giù di lì".

Sicurezza della password migliorata

Debian 11 sta sostituendo l'algoritmo di crittografia predefinito per le password degli account locali con yescrypt. Buster utilizzava SHA-512 per impostazione predefinita e non supportava yescrypt. Questa modifica risolve alcuni problemi di sicurezza ed efficienza riscontrati in SHA-256 e SHA-512. In particolare, Fedora Linux dovrebbe seguire l'esempio con la sua prossima versione.

Per ovvie ragioni, questa modifica potrebbe causare problemi se esegui l'aggiornamento da Buster a Bullseye. In tal caso, segui i consigli di Debian.

Supporto per filesystem exFAT

Le edizioni precedenti di Debian si basavano su una soluzione alternativa utilizzando Filesystem in Userspace (FUSE) per montare e utilizzare unità formattate exFAT. Con il nuovo kernel in atto, le partizioni exFAT stanno ottenendo il supporto nativo su Bullseye.

Questo sarà un sollievo per coloro che hanno spesso a che fare con unità esterne formattate su dispositivi Windows o macOS. Troverai le tue unità exFAT montate senza problemi e il pacchetto "exfatprogs" ti consente di creare le tue partizioni exFAT.

Come installare o aggiornare a Debian 11

Questo articolo copre solo una parte dei cambiamenti in Debian 11. Per avere una panoramica completa, assicurati di leggere le note di rilascio ufficiali per Bullseye. Se stai utilizzando Debian 10 e desideri eseguire l'aggiornamento, assicurati di seguire la guida ufficiale per l'aggiornamento.

Vale la pena notare che Buster continuerà a vedere aggiornamenti di sicurezza fino a luglio 2022 e supporto a lungo termine fino a giugno 2024.

Se sei interessato a un nuovo avvio o installazione live, trova l'immagine Bullseye nella pagina di test di Debian fino alla data di rilascio, quindi in stabile. Puoi quindi installarlo su un'unità o in una macchina virtuale.

Avvertimento: Finché è ancora in fase di test, Bullseye sarà soggetto a bug e non riceverà patch di sicurezza di emergenza e, quindi, non sarà adatto come driver quotidiano. Lo installerai a tuo rischio.

RELAZIONATO: Geek per principianti: come creare e utilizzare macchine virtuali

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui