Puoi giocare a Wordle sul tuo Commodore 64

59

Spiro Harvey

Il gioco puzzle di parole Wordle potrebbe non essere così popolare ora come lo era solo pochi mesi fa, ma ci sono ancora innumerevoli cloni e port in mostra. Forse uno dei port più insoliti è una versione per il Commodore 64, che ha appena ricevuto un aggiornamento.

Il Commodore 64 è stato rilasciato nel 1982 (quasi 40 anni fa!) come computer a 8 bit, ricco di 64 KB di memoria. Alla fine è diventato il modello di computer singolo più venduto di tutti i tempi e, come molti computer e console retrò, ci sono ancora alcune persone che sviluppano attivamente nuovi software e giochi. Spiro Harvey, noto anche come “Not a Wizard” su YouTube e altre piattaforme, ha lavorato a un port del popolare gioco Wordle progettato per il Commodore 64.

Spiro Harvey

Il gioco funziona più o meno come il gioco Wordle originale basato sul web: hai sei tentativi per indovinare una parola e le lettere che hai indovinato correttamente verranno evidenziate man mano che procedi. È riproducibile negli emulatori Commodore 64, ma se hai un vero C64 (o riproduzioni moderne come il C64 Mini), puoi giocarci anche lì.

Harvey ha appena rilasciato la versione 1.3 del gioco C64, che accelera i tempi di caricamento, aggiunge una funzione di ricerca delle parole e risolve un bug che causava arresti anomali dopo aver giocato a due giochi. Il gioco compilato e tutto il codice sorgente sono disponibili su GitHub.

Riproduci video

Il gioco Wordle originale è stato sviluppato dall’ingegnere del software Josh Wardle nell’ottobre 2021 ed è diventato virale sulle piattaforme di social media (in particolare Twitter) intorno a dicembre 2021. La popolarità del gioco ha portato a un’ondata di cloni e Wordle è stato venduto al New York Times nel gennaio 2022 per una somma non rivelata.

Ci sono stati anche alcuni altri cloni di Wordle per piattaforme retrò. Windle e WinQuest sono stati creati per Windows 3.1, sulla base dell’aspetto grafico dei giochi Minesweeper integrati, e ci sono port per Game Boy e Nintendo Entertainment System. Il semplice gameplay di Wordle si presta bene ai port retrò, sebbene alcune versioni abbiano un elenco di parole disponibili molto più piccolo rispetto al gioco principale: la memoria disponibile è un problema per i primi computer e console.