Rapporto: le cuffie over-ear di Apple non hanno assegnazioni per l’orecchio sinistro o destro

68
  • AirPods Pro di Apple.

  • AirPods di Apple (a sinistra) e AirPods Pro.

    Jeff Dunn

  • La custodia per AirPods Pro.

    Jeff Dunn

  • La porta di ricarica per AirPods Pro.

    Jeff Dunn

  • AirPods Pro all’interno di una custodia aperta.

    Jeff Dunn

  • L’altro lato del caso.

    Jeff Dunn

  • Gli AirPods Pro di Apple sono ottime cuffie true wireless con cancellazione del rumore.

Tra le altre cose, gli AirPod di Apple sono noti per la capacità di rilevare quando un singolo auricolare è o meno nell’orecchio e avviare o interrompere la riproduzione di conseguenza. Un nuovo rapporto di 9to5Mac afferma che una funzione simile sarà offerta nelle imminenti cuffie over-ear di Apple, ma le cuffie rileveranno invece se sono posizionate sulla testa o abbassate intorno al collo.

La pubblicazione cita “persone che hanno familiarità con la questione” che hanno dettagliato alcuni dei piani di Apple. Il rapporto si riferisce anche alle cuffie come “AirPods Studio”.

Questo prodotto è stato precedentemente descritto in dettaglio in un rapporto su Bloomberg. Quella storia dice che Apple sta testando due versioni delle sue cuffie over-ear: una destinata allo sport e al fitness e l’altra con una sensazione più “premium” con tessuti simili alla pelle. Inoltre, le fonti di Bloomberg hanno affermato che Apple renderà modulari alcuni componenti delle cuffie, quindi, ad esempio, coloro che li indossano potrebbero sostituire i cuscinetti auricolari mentre li indossano nel tempo.

Il nuovo rapporto di questa settimana sulle cuffie di 9to5Mac aggiunge che le cuffie potrebbero rilevare automaticamente come sono posizionate sulla tua testa e inviare il canale audio destro o sinistro rispettivamente all’orecchio destro o sinistro, il che significa che non sarai in grado di indossarli accidentalmente con un orientamento inverso.

Inoltre, il collegamento di queste cuffie con un dispositivo macOS o iOS fornirebbe all’utente le impostazioni dell’equalizzatore basate su software “con regolazioni di bassa, media e alta frequenza disponibili”. Le cuffie, ovviamente, supporteranno anche la cancellazione attiva del rumore e la modalità trasparenza, come AirPods Pro.

Il prodotto AirPods Pro di Apple, sebbene popolare, ha suscitato un po’ di ira per il modo in cui l’azienda sembra aver gestito la cancellazione del rumore. Gli utenti riferiscono che la cancellazione attiva del rumore era più efficace all’inizio della vita delle cuffie, ma ritengono che un aggiornamento del firmware abbia ridotto la potenza di quella funzione, forse come effetto collaterale di uno sforzo da parte di Apple per migliorare i bassi nelle cuffie.

Sembra che gli AirPods Studio (se è così che vengono chiamati) siano ancora in lavorazione in Apple e non sappiamo ancora quando potrebbero arrivare sul mercato. Le fonti di Bloomberg hanno affermato che le cuffie competono a un prezzo simile alle cuffie con cancellazione del rumore come le Bose QuietComfort 35 II, circa $ 350.

Immagine dell’elenco di Jeff Dunn