Rimettiamo la carta in un ufficio senza carta ChromeOS

96

Ingrandisci / Con poco meno di $ 350 puoi acquistare una stampante laser, uno scanner e un fax a colori solidi che funzionano perfettamente con i dispositivi Android e ChromeOS.

Jim Salter

Con il distanziamento sociale e l’isolamento, molti di noi devono trovare il modo di fare di più con meno, in termini di attrezzature e supporto tecnico, tanto quanto qualsiasi altra cosa. Oggi daremo un’occhiata a una storia di successo in un flusso di lavoro meno frequentato ma improvvisamente molto rilevante: la scansione e la stampa con un dispositivo ChromeOS.

Entra nel Chromebox

  • Abbiamo scelto Chromebox invece dei Chromebook per i nostri bambini a casa per consentire loro di accedere a un monitor, una tastiera e un mouse di dimensioni standard.

    Jim Salter

  • Non è necessario avvitare effettivamente un Chromebox sul retro di un monitor, ma se lo fai, semplifica la gestione dei cavi e riduce al minimo il disordine.

    Jim Salter

  • Un Chromebox può essere fissato direttamente agli stessi quattro fori di “montaggio VESA” che utilizzerebbe un braccio per monitor. La maggior parte, anche se non tutti, i monitor li hanno a disposizione.

    Jim Salter

I Chromebox sono proprio come i Chromebook che le scuole americane hanno adottato quasi all’unanimità come computer degli studenti. Sono semplici dispositivi a bassa potenza che eseguono ChromeOS, che per l’utente non assomiglia affatto a un “sistema operativo”. L’unica differenza è che, mentre un Chromebook è un fattore di forma per laptop, un Chromebox è un minuscolo PC autonomo che può essere avvitato direttamente sul retro di un monitor standard.

Per le persone che svolgono la maggior parte del loro lavoro online, i dispositivi ChromeOS sono fantastici: sono economici, si avviano a freddo in pochi secondi e gestiscono tutti i propri aggiornamenti software. È anche quasi impossibile essere infestati da malware. I peggiori problemi di “malware” che abbia mai visto su un dispositivo ChromeOS sono le notifiche di spam del browser, causate da un utente che fa clic su “consenti” quando alcuni banner pubblicitari richiedono il privilegio.

Cercare di capire come stampare e scansionare da un dispositivo ChromeOS è un po’ più difficile da capire. Ma se stai attento con i tuoi acquisti, può essere fatto e funziona abbastanza bene.

Riportare la carta nell’ufficio senza carta

Come la maggior parte degli arsiani, tendo ad essere de facto la persona di supporto tecnico nella mia famiglia. Quindi, quando mio suocero ha continuato ad avere problemi con malware e set di applicazioni e driver confusi sul suo computer Windows diversi anni fa, gli ho posto alcune domande su cosa faceva con il suo PC.

Annuncio

Dopo aver sentito che tutto ciò che voleva fare era collegarsi online e modificare il documento Word occasionale, l’ho configurato con un Chromebox imbullonato a un monitor da 24 pollici. Il Chromebox sembrava essere un grande successo: non c’erano più problemi di malware e mio suocero ha adottato senza problemi le funzionalità di G Suite Office integrate in ChromeOS.

Quello che non mi rendevo conto, perché non sono riuscito a esplorare a sufficienza lo spazio problematico!, è che, sebbene volesse per lo più solo “connettersi online”, mio ​​suocero aveva ancora alcune esigenze commerciali occasionali. Anche se è ufficialmente in pensione, si tiene ancora occupato con il contratto occasionale e, invece di infastidirmi quando collegare la sua vecchia stampante al Chromebox non funzionava, ha appena iniziato ad andare a Staples per stampare e scansionare documenti lì.

Alla fine, mia moglie ha scoperto i viaggi di Staples e mi ha detto che dovevamo procurarci una stampante, uno scanner e un fax all-in-one per il Chromebox.

Aggiunta di hardware a un sistema senza driver

I dispositivi ChromeOS evitano deliberatamente il normale ecosistema hardware: non puoi semplicemente acquistare qualcosa a caso dal negozio, collegarlo e aspettarti di inserire un CD-ROM (o scaricare un driver) e farlo funzionare. Quindi la chiave per trovare un sistema funzionante per mio suocero sarebbe stata l’integrazione diretta con i servizi cloud di Google, non il Chromebox stesso.

Sapevo che molte stampanti avrebbero supportato Google Cloud Print, che a sua volta avrebbe reso possibile la stampa da dispositivi ChromeOS o Android. La brutta domanda ruotava attorno alla scansione. In genere, quando si configurano gli scanner di rete, eseguono la scansione su SMB, cartelle Windows condivise, o su e-mail.

La scansione su SMB sarebbe stata sicuramente disponibile per un Chromebox e nemmeno l’e-mail sembrava molto divertente: Google ha reso notoriamente difficili e inaffidabili gli account Gmail per l’accesso ai semplici servizi SMTP e più della metà mi aspettavo di averne bisogno per configurare un account “inoltro” su un server Postfix in esecuzione in una macchina virtuale in modo che lo scanner possa inviare e-mail all’account Gmail tramite il server Postfix nel mezzo.

Annuncio

Fortunatamente, si è rivelata una proposta molto più semplice di così: molti dei dispositivi MFC all-in-one di Brother supportano la scansione direttamente su un account Google Drive. Nessuna e-mail, nessun inoltro SMTP, inserisci le tue credenziali e vai e fai in modo che le immagini vengano visualizzate esattamente dove un utente ChromeOS le cercherà in primo luogo!

Brother MFC-L3710CW in soccorso

  • L’L3710CW, leggermente meno costoso, esegue scansioni, stampe a colori e fax, ma è un po’ più lento, non può eseguire automaticamente la stampa fronte/retro e non dispone di una porta Ethernet cablata.

  • L’L3770CDW stampa più velocemente, offre un duplexer automatico e può accettare Ethernet cablata.

Dopo un po’ di domande più attente, abbiamo stabilito che anche una stampante a colori era in ordine, non solo in bianco e nero. Brother ha due stampanti laser sotto i 500 dollari che soddisfano tutte le nostre esigenze: la MFC-L3710CW da 330 dollari e la MFC-L3770CDW da 370 dollari.

Normalmente, preferirei fortemente l’MFC-L3770CDW. I $ 40 in più o giù di lì ti consentono di ottenere una stampa più veloce, un duplexer automatico e un jack Ethernet cablato. Il jack Ethernet non sarebbe d’aiuto in questo caso, dal momento che il router non era nell’ufficio di mio suocero, e lui non l’avrebbe spostato e non avremmo fatto passare il cavo.

Aggiungendo la beffa al danno, l’MFC-L3770CDW era esaurito il giorno in cui stavo facendo acquisti, quindi ho sospirato, ordinato il modello più economico e l’ho chiamato un giorno.

Se non vuoi un dispositivo All-In-One

Se finisci per preferire una stampante standalone, qualsiasi dispositivo che offre il supporto di Cloud Print andrà bene, e quelli sono molto più facili da cercare. Puoi occuparti di esigenze di scansione occasionali sorprendentemente facilmente e bene con uno smartphone e l’app Adobe Scan, disponibile gratuitamente negli app store Android e iOS.

Adobe Scan ti consente di scattare foto di documenti cartacei praticamente da qualsiasi angolazione e inclinazione, evitando facilmente di proiettare ombre. L’app rileva automaticamente i bordi della carta e trasforma quasi istantaneamente la foto grezza in una scansione pulita che sembra essere stata scattata con una vera fotocopiatrice.

Oltre alle scansioni di una sola pagina, l’app consente di assemblare fino a 25 pagine in un unico PDF. È quindi possibile accedere ai PDF creati da Adobe Scan tramite un account Adobe Cloud o scaricati o inviati tramite e-mail direttamente tramite il telefono stesso.