Sparatoria SSD SATA di fascia alta: Samsung 860 Pro contro Kingston DC500M

52

Ingrandisci / Samsung 860 Pro e Kingston DC500M sono caricati nei vassoi hot-swap di Storage Hot Rod e pronti per la battaglia.

Jim Salter

Oggi metteremo a frutto alcuni di ciò che abbiamo trattato lo scorso anno nella nostra serie Storage Fundamentals, in particolare, useremo fio per testare due SSD SATA di fascia alta concorrenti.

Ogni disco ha i suoi punti alti e bassi, e li tratteremo entrambi in dettaglio, oltre a fornirti alcuni grafici utili per confrontare i due direttamente.

Samsung 860 Pro da 1 TB

Ingrandisci / Il Samsung 860 Pro è un'unità prosumer molto rispettata, che tende a guidare le classifiche sia in termini di prestazioni che di resistenza.

Samsung

L'860 Pro di Samsung è un punto fermo del settore prosumer. L'860 Pro unisce prestazioni grezze e strepitose a un firmware solido e un'elevata resistenza in scrittura, pur rimanendo accessibile ai consumatori e alle piccole imprese. Ho implementato personalmente centinaia di unità delle serie 840 Pro, 850 Pro e 860 Pro con buoni risultati e senza lamentele, il che è più di quanto posso dire per alcuni dei concorrenti Samsung.

L'860 Pro è un po 'più costoso del fratello minore, l'860 EVO. Questo perché EVO è più economico e le specifiche che Samsung sceglie di pubblicare lo fanno sembrare più veloce o più veloce. La realtà può essere diversa, a seconda del tuo caso d'uso. L'EVO è un drive TLC con una veloce cache MLC, mentre il Pro è interamente MLC.

Per carichi di lavoro consumer leggeri che non bruciano attraverso la cache MLC di EVO, EVO può davvero essere veloce come Pro. Ma i carichi di lavoro di scrittura pesanti e sostenuti cadranno da un precipizio – che è letteralmente l'aspetto dei grafici delle prestazioni nel tempo – una volta che avranno riempito la cache e dovranno tornare a scrivere direttamente sul supporto principale TLC più lento di EVO.

Al contrario, Pro funziona in modo affidabile e sostenibile con enormi carichi di lavoro di scrittura per tutto il tempo necessario: l'intera unità è veloce, quindi non ci sono precipizi da cui cadere. Il Pro ha anche una resistenza in scrittura molto più elevata e per lo stesso motivo. L'860 EVO da 1 TB basato su TLC è valutato per 600 TBW (TeraBytes scritti), mentre l'860 Pro da 1 TB che stiamo testando oggi è valutato per 1.200 TBW.

L'860 Pro da 1 TB che stiamo testando oggi è disponibile su Amazon per $ 200 con spedizione Prime. (La versione da 2 TB, di dimensioni più paragonabili alla Kingston da 1,92 TB, costa $ 360).

Kingston DC500M da 1,92 TB

Ingrandisci / La serie di unità DC500 di Kingston è disponibile in due varianti: una versione meno costosa 500R "ottimizzata per la lettura" e la versione più pesante da 500 M "carico di lavoro misto" che stiamo testando oggi.

Kingston

Il Kingston DC500M è qualcosa con cui i semplici consumatori, o anche i "prosumer", tradizionalmente non hanno avuto modo di giocare molto spesso. A differenza del Samsung, il DC500M è una vera unità di livello data center, dotato di protezione dalla perdita di alimentazione (PLP) e qualità del servizio (QoS) che aiuta il DC500M a garantire l'equità tra tonnellate di processi che cercano di accedere all'unità allo stesso tempo .

Il Kingston è anche valutato per una resistenza in scrittura ancora maggiore rispetto al Samsung 860 Pro. Kingston progetta la serie DC500M per 0,5 Drive Writes Per Day (DWPD). La versione da 960 GB del DC500M è quindi valutata per un enorme 2278 TBW, e la versione da 1,92 TB che stiamo testando oggi è valutata per 4555 TBW, quasi il doppio della resistenza delle unità Samsung.

Annuncio pubblicitario

Per qualche ragione, tutte le unità del data center di Kingston su Amazon sono elencate in italiano, nonostante siano vendute da un'ampia varietà di fornitori americani. Uno dei fornitori più grandi offre il DC500M da 1,92 TB per $ 347 con spedizione Prime. Se le descrizioni in lingua italiana ti infastidiscono, puoi invece acquistare l'unità da Newegg: l'abbiamo anche trovata elencata da un rispettabile venditore per lo stesso prezzo di $ 347.

Prestazioni crude

  • La lettura casuale 4K è un carico di lavoro doloroso per tutte le unità, anche per gli SSD. Entrambi questi SSD SATA funzionano bene con questo carico di lavoro, sebbene il Samsung sia significativamente più veloce.

    Jim Salter

  • Le scritture casuali 4K sembrano essere più veloci delle letture, ma questo perché il sistema operativo è autorizzato a riordinarle e eseguirne il commit in grandi batch.

    Jim Salter

  • Le letture casuali di 1MiB sono un gioco da ragazzi per qualsiasi guida: anche una ruggine decente può tirare 180+ MiB / sec in questo test. Come al solito, il Samsung Pro supera il Kingston qui.

    Jim Salter

  • Come al solito, il Samsung Pro fugge ridendo dal Kingston DC500M su 1MiB di scrittura casuale, un altro dei carichi di lavoro più semplici per qualsiasi unità, sia a stato solido che ruggine.

    Jim Salter

Non ho intenzione di girarci intorno: quando si tratta di prestazioni grezze su carichi di lavoro semplici, il Samsung Pro è un'unità più veloce del Kingston e non ci sono due modi per farlo. In quasi tutti i test di throughput che ho eseguito sulla coppia, il Samsung 860 Pro ha funzionato dal 50 al 75 percento più velocemente rispetto al DC500M.

La differenza tra i due è stata più pronunciata dove, nella mia esperienza, tende a essere meno importante: i test di lettura e scrittura casuali di 1MiB. Anche se ottieni i numeri grezzi più grandi su questi test, non ci sono molte applicazioni in cui sentirai davvero la differenza tra 224MiB / sec e 393MiB / sec. Per carichi di lavoro abbastanza standard, il posto più visibile per questa differenza è nelle semplici copie di file da un'unità a un'altra.

Supponendo che l'altra unità possa tenere il passo con quella che stai utilizzando, la copia di diversi GiB di dati a 393MiB / sec verrà ovviamente completata molto più velocemente rispetto alla copia degli stessi dati a 224MiB / sec. La maggior parte delle applicazioni non trasferisce così tanti dati così rapidamente, tuttavia, per la maggior parte degli utenti, non c'è molta differenza da vedere qui.

Le differenze tra le unità a blocchi di dimensioni più piccole sono meno pronunciate, ma sono ancora presenti e l'accesso casuale 4KiB è dove vive il dolore. Per quanto ho appena fatto, dicendoti che la maggior parte degli utenti non sentirà davvero la differenza tra una lettura di 224MiB / sec e una lettura di 393MiB / sec nella fascia alta, quegli stessi utenti sentiranno la differenza tra 26MiB / sec e 36MiB / sec nella fascia bassa.

Per questo motivo, finirò questa sezione nello stesso modo in cui l'ho iniziata: il Samsung Pro è un'unità molto più veloce, punto … per carichi di lavoro asincroni relativamente semplici, almeno.

Caratteristiche del data center

  • Kingston voleva che sapessi quanto fosse buono il QoS del DC500M – fio ha certamente confermato le sue affermazioni.

    Jim Salter

  • Il DC500M è dotato di PowerLoss Protection (PLP), un condensatore in grado di alimentare l'unità abbastanza a lungo per eseguire il commit delle scritture di sincronizzazione in una coda. Ciò gli consente di riconoscere le richieste di sincronizzazione () molto più velocemente di quanto possano fare le unità consumer.

    Jim Salter

  • Il Kingston DC500M è dotato di QoS che lo rende molto più prevedibile del Samsung 860 Pro, ma il Samsung è più veloce, se non ti preoccupi dell'incoerenza.

    Jim Salter

Il primo grafico nella galleria sopra mostra la latenza, non la velocità effettiva e mostra una delle migliori caratteristiche del DC500M con un effetto evidente. In quel test, abbiamo eseguito 16 processi simultanei, tutti chiedendo a gran voce di eseguire scritture casuali 4KiB il più velocemente possibile. L'asse y qui è il tempo necessario per completare ogni scrittura da 4KiB in millisecondi e l'asse x è il percentile in cui cade ogni scrittura.

Annuncio pubblicitario

Il DC500M offre una latenza di scrittura significativamente migliore rispetto all'860 Pro, anche all'estremità sinistra del grafico: l'1% più veloce di tutte le scritture 4K completate in 775 microsecondi sul Samsung, contro i soli 375 microsecondi sul Kingston. Ma la vera storia non accade fino a circa il 30 ° percentile, quando le latenze dell'860 Pro iniziano ad aumentare drasticamente, ma le latenze del DC500M no.

Al 50 ° percentile, altrimenti noto come latenza mediana, stiamo guardando a 36 millisecondi per il Samsung, contro solo 0,5 millisecondi per il Kingston. Entro il 95 ° percentile, il Samsung impiega 52 ms per completare una scrittura, mentre il Kingston sta ancora terminando in soli due millisecondi. Il fantastico QoS che stiamo vedendo qui potrebbe non avere molta importanza su un desktop, ma è una funzionalità killer per server di database o host VM con carichi pesanti.

Il secondo grafico mostra le scritture 4K sincrone. Questo è ciò che ottieni quando un'applicazione chiama sync (), che in pratica dice al computer "Non sto facendo nient'altro finché non confermi di averlo scritto in modo sicuro su disco". Il Kingston DC500M è dotato di protezione contro la perdita di alimentazione: grazie ai condensatori di alimentazione integrati, può scrivere in sicurezza eventuali blocchi in sospeso nella cache DRAM, anche senza alimentazione dal sistema in cui si trova.

Il Samsung 860 Pro non ha PLP e quindi non può garantire la sicurezza dei blocchi nella sua cache DRAM, quindi le scritture di sincronizzazione devono effettivamente arrivare fino in fondo prima che la chiamata sync () possa tornare. Ciò significa che il Samsung finisce con meno di un decimo del throughput di sincronizzazione del DC500M veramente di livello data center.

Infine, il terzo grafico ci offre uno sguardo diverso alla stessa scrittura asincrona 4KiB a 16 processi su cui abbiamo tracciato la latenza nel primo grafico. Il Samsung è ancora un'unità più veloce, in termini di throughput puro e sostenuto, ma la latenza molto più bassa e più prevedibile del DC500M fa molto per dimostrare che un throughput elevato non è sempre la stessa cosa del posto dei pantaloni " veloce."

Conclusioni

Probabilmente non dovrebbe sorprendere il fatto che il Samsung 860 Pro, molto più orientato al consumatore, sia probabilmente la scelta migliore per la maggior parte dei consumatori. Ciò che potrebbe sorprendere molti lettori di Ars è quanto possa essere conveniente un vero SSD per data center, come il DC500M, anche se acquistato in unità singole.

Per un carico di lavoro standard per desktop e giochi, è difficile dire quale di queste due unità "si sentirebbe" più veloce. L'unità Kingston tornerà molto più velocemente dalle attività più sensibili alla latenza rispetto al Samsung, ma il Samsung ha un throughput grezzo considerevolmente più elevato.

Allo stesso modo, Kingston offre il doppio della resistenza in scrittura rispetto a Pro, ma la maggior parte degli utenti desktop non ne avrà davvero bisogno. Detto questo, la disparità di resistenza in scrittura può diventare più importante negli ultimi anni di vita di un disco: le prestazioni tendono a diminuire con l'invecchiamento di un SSD, anche se ancora entro i limiti della sua durata nominale.

La differenza di throughput tra un DC500M e un 860 Pro a poche centinaia di TBW potrebbe essere notevolmente inferiore a quella che vedete qui, quando le unità sono in condizioni nuove di zecca, e la disparità quasi certamente scomparirebbe del tutto o addirittura si invertirebbe, come ogni unità si avvicina a un petabyte completo scritto.

Se stai costruendo un desktop o un PC da gioco, non puoi davvero sbagliare con nessuna di queste unità, ma in genere daremo all'860 Pro il cenno del capo per il suo enorme throughput. Nel momento in cui la resistenza in scrittura molto più elevata del DC500M diventa un fattore importante in un PC standard, si spera che l'intero sistema dovrebbe essere invecchiato e sostituito da tempo.

Ma se stai costruendo un server di grandi dimensioni che esegue database molto caricati o molte VM, le funzionalità di livello per data center del DC500M, tra cui la protezione dalla perdita di alimentazione, un'enorme resistenza in scrittura e un'eccellente QoS, meritano una seria considerazione, nonostante il throughput di Samsung vantaggio.