Tecnologie dietro le auto a guida autonoma: come funzionano i veicoli autonomi?

0
76

Persone
normalmente piace guidare in quanto dà loro un senso di libertà, per non dimenticare
lo stato anche se uno è dietro un bel set di ruote! Tuttavia, il tecnologico
gli sviluppi dell'ultimo decennio hanno portato alla creazione di auto a guida autonoma
oggi, che hanno aumentato la curiosità di tutti. Questi veicoli autonomi
(AV) si stanno dimostrando tra le più grandi invenzioni del mondo moderno.
Il fatto che richiedano poco o assolutamente nessun input umano è enorme
realizzazione per il mondo della scienza; e le aziende dietro di loro continuano a farlo
sorprendi tutti con tecnologie ancora migliori.

Queste
le auto possono essere immensamente utili per le persone che sono facilmente distratte dal traffico,
sistemi musicali, telefoni cellulari, ecc. Che ne dici di finire la presentazione lungo il percorso
in ufficio mentre la tua macchina ti porta a destinazione! Persone anziane,
le persone con disabilità e quelle senza patente di guida possono beneficiarne
immensamente anche da tali veicoli. Ecco alcune informazioni in più sulle auto a guida autonoma che diventeranno un
presto luogo comune in molte parti del mondo.

Let's
esaminare alcune delle tecnologie che alimentano queste auto autonome.

La posizione e i sistemi di navigazione

Il
Global Positioning System (GPS) e Geographic Information System (GIS)
la tecnologia viene combinata insieme per ottenere informazioni relative alla posizione come il
longitudine e latitudine dell'auto, da un satellite. Queste informazioni insieme
con i dettagli stradali (forniti da database cartografico digitale e sistemi di localizzazione)
si traduce nella creazione del sistema di navigazione. Attualmente, alcuni dei principali
i produttori di GPS / unità di misura inerziale (IMU) includono Thaskes
Navigazione, Leica, Novatel, CSI Wireless e altro ancora.

Map Matching e mappe elettroniche

Elettronico
i dati della mappa coprono dettagli come caratteristiche geografiche, informazioni sui segnali,
informazioni sul traffico, dati stradali e altro ancora. Attualmente, le mappe HD disponibili sono
Livello ADAS. Vengono applicati alla guida autonoma di Livello 2 / Livello 3.

LiDAR

Luce
La tecnologia di rilevamento e distanza (LiDAR) viene utilizzata dalle auto a guida autonoma per creare
un modello dell'ambiente circostante, per il rendering di dati geografici accurati, su
una mappa tridimensionale. LiDAR fornisce una risoluzione maggiore rispetto a RADAR così com'è
basato sui laser piuttosto che sulle onde radio. Rileva con precisione, tracce e mappe
i dintorni dell'auto, trasmettendo dati letteralmente alla velocità della luce.
Tuttavia, questa tecnologia non funziona molto bene in condizioni meteorologiche estreme
come in presenza di smog, fumo, nebbia o neve.

Nel
Infatti, i sensori LiDAR sono così nitidi da poter rilevare anche oggetti di piccole dimensioni
come una pallina da golf che rotola per strada. Non si limitano a monitorare la posizione di
la palla, ma anche la sua direzione e velocità, consentendo all'auto di decidere se
dovrebbe fermarsi o continuare ad andare avanti.

Radar

Radio
La tecnologia di rilevamento e portata (RADAR) viene utilizzata dalle auto a guida autonoma per
integrare i loro sensori ad alta risoluzione durante i periodi in cui la visibilità
è bassa, ad esempio di notte o durante un temporale. Il radar fa il suo lavoro emettendo
onde radio che vengono riflesse sulla sorgente e forniscono distanza, velocità
e informazioni relative alla direzione. Anche se Radar è abbastanza preciso in tutto
condizioni e non costa molto, non fornisce dati dettagliati sul rilevamento
oggetti.

Alcuni
delle altre tecnologie degne di nota che alimentano questi veicoli autonomi includono
visione artificiale, telecamere, sensori complementari e acceleratori di reti neurali
(NNA).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui