20 magici siti UNESCO in Asia essenziali per la tua lista dei desideri

0
86

Man mano che il viaggio diventa accessibile a più persone ogni giorno, è importante fermarsi un momento e ricordare esattamente PERCHÉ viaggiamo ".

Essendo la regione più densamente popolata del pianeta con il 62% della popolazione mondiale, è comprensibile perché ci sono così tanti siti magici dell'UNESCO in Asia. Con tradizioni, templi e usanze che risalgono a tempi antichi, aggiungere siti UNESCO alla tua lista dei desideri dell'Asia può rivelarsi complicato, solo perché ci sono così tanti posti meravigliosi tra cui scegliere!

I turisti invisibili non visitano solo una destinazione per poter dire "ci sono stato". C'è molto di più da viaggiare che la soddisfazione di spuntare qualcosa da un elenco. Per noi è un'emozione viaggiare in un luogo nuovo ed entusiasmante per comprendere meglio la sua gente, la storia, la cultura e il loro ambiente naturale. Una parte enorme di questo è imparare a conoscere le attrazioni che hanno un significato per quella cultura e perché.

Per fortuna, nel 1946 le Nazioni Unite hanno creato l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) con l'obiettivo di proteggere e preservare il patrimonio culturale e naturale del mondo. Per chiedermi ulteriormente perché viaggiamo, ho contattato blogger di viaggio in tutto il mondo per chiedere loro qual è il loro sito Patrimonio Mondiale dell'UNESCO preferito e le ragioni della loro decisione.

Ecco 20 siti UNESCO in Asia da aggiungere alla tua lista dei desideri

Questo serie di elenchi di benne in sette parti esplora perché l'aggiunta di elenchi del patrimonio mondiale dell'UNESCO a qualsiasi itinerario lo renderà più significativo e appagante (ecco l'intera serie dell'UNESCO se ti sei perso le altre parti). Entriamo in Parte terza che si concentra sui magici siti UNESCO in Asia con località da tutto il mondo:

  • Cambogia
  • Cina
  • India
  • Indonesia
  • Giappone
  • Laos
  • Malaysia
  • Filippine
  • Sri Lanka
  • Tailandia
  • Vietnam

Mettimi su Pinterest per riferimento in seguito! 📌

Elencati in ordine alfabetico per paese:

CAMBOGIA

Preah Vihear

Contribuito da: Stephanie, Storia Fangirl

Quando ero in viaggio a Siem Reap, ero di base lì per visitare Angkor Wat, ma ho anche visitato gli altri due siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO della Cambogia. Il Tempio di Preah Vihear, situato vicino al confine della Cambogia con Thailandia e Laos, era quasi inaccessibile.

Una disputa sul confine, che ha provocato incendi vivi e fori di proiettili nel tempio, e le strade per arrivarci erano così terribili che le macchine potevano a malapena guidarle.

Tuttavia, negli ultimi anni la controversia sul confine è stata risolta pacificamente e l'autostrada è stata rifatta. Tuttavia, il tempio è ancora poco turistico rispetto a quante persone vengono a Siem Reap per Angkor. Così, quando ero lì, ero l'unico turista occidentale nel sito.

Il tempio è un altro esempio di architettura dell'era Angkor e puoi stare vicino al tempio e vedere in Laos e Thailandia. È un posto molto speciale e ne è valsa la pena fare una gita di un giorno per esplorarlo.

CINA

tempio del Paradiso

Contribuito da: Samantha, Expat and the City

Durante il mio viaggio a Pechino, ho avuto la fortuna di visitare molti posti bellissimi, tra cui il famoso Tempio del Paradiso. Situato nel sud-est di Pechino, questo sito Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO è un complesso di edifici religiosi che simboleggia il rapporto tra cielo e terra e dove gli imperatori pregano i cieli per portare un ricco raccolto per l'anno.

Il sito fu costruito nel XV secolo sotto l'imperatore Yongle. Ciò che mi ha attirato al sito sono stati gli squisiti dettagli architettonici dei padiglioni e il modo in cui vengono mantenuti i giardini perfettamente mantenuti. Inoltre, passeggiare per la vasta area porta tranquillità e pace e puoi vedere molti locali che praticano il tai chi al mattino presto.

MANCIA: Si consiglia di andare la mattina presto per evitare le grandi folle e i turisti.

INDIA

Gruppo di monumenti a Hampi

Contribuito da: Patrick, zaino in spalla tedesco

Il mio sito patrimonio mondiale dell'UNESCO preferito è l'antica città di Hampi in India con i suoi monumenti. Oggigiorno una piccola città, Hampi era un tempo il regno di un enorme impero decenni fa. Pertanto, l'area è piena di antiche rovine e templi e un centro spirituale dell'India.

Mentre Hampi è piena di storia e cultura, il paesaggio è anche molto unico e semplicemente bellissimo. Hampi è circondato da enormi rocce e risaie: dovresti avere abbastanza tempo per esplorare i templi e il paesaggio. Per il tramonto, arrampicati sulle rocce appena fuori città per un'incredibile vista del tramonto sulle risaie e sugli antichi templi.

Hampi era probabilmente il mio posto preferito in tutta l'India e sebbene sia un po 'difficile da raggiungere e non lungo il tipico percorso turistico, la deviazione ne varrà sicuramente la pena!

Taj Mahal

Contribuito da: Andra, Our World to Wander

Sono sempre stato curioso di vedere il Taj Mahal. Ero così stanco di vedere foto e immagini che lo ritraggono ovunque, che sapevo di doverlo vedere con i miei occhi.

Volevo capire perché il mondo intero lo loda così tanto. E sono stato anche attratto dalla bellissima storia d'amore dietro la sua costruzione, un mausoleo d'amore in marmo costruito dall'imperatore Mughal Shah Jahan per sua moglie, Mumtaz.

Nel momento in cui ho superato il suo cancello e l'ho visto riposare nella nebbia dell'alba, ho capito perché è considerato un capolavoro del patrimonio mondiale. La sua vista maestosa, il silenzio che lo circonda ei suoi dettagli perfetti mi hanno commosso fino alle lacrime. Puoi facilmente passare ore ad ammirare il Taj Mahal e scoprirne i segreti architettonici.

Se non è già nella tua lista dei desideri, assicurati di inserirlo. Ma svegliati presto e cerca di essere tra i primi visitatori quando vedrai che è solo e orgoglioso nel suo giardino.

LEGGI DI PIÙ:

14 incredibili siti UNESCO in Australia e Nuova Zelanda essenziali per la tua lista dei desideri

INDONESIA

Borobudur

Contribuito da: Sue, viaggia per la vita adesso

Eravamo molto entusiasti di andare a vedere Borobudur a Central Java. È il più grande patrimonio mondiale dell'UNESCO in Indonesia e il più grande monumento buddista del mondo. Costruito nel IX secolo, ha 9 piattaforme con oltre 500 statue di Buddha e circa 2700 bassorilievi. I templi di Pawon e Mendut fanno parte del complesso del tempio di Borobudur.

Molte persone visitano Borobudur per vedere il tramonto o l'alba. Abbiamo visitato durante la stagione delle piogge, quindi non è stato possibile. Tradizionalmente, le persone camminano ogni livello in senso antiorario per raggiungere la cima. I bassorilievi sono in buone condizioni e il livello superiore ha incredibili Buddha e una vista meravigliosa.

Borobudur si trova a 40 chilometri (25 miglia) dalla città di Yogyakarta. Molte persone rimangono a Yogyakarta e fanno una gita di un giorno a Borobudur. Consigliamo almeno di fare una notte a Borobudur e di avere più tempo per esplorare la zona.

GIAPPONE

Complesso del tempio Daigo-ji, Kyoto

Contribuito da: Kiyoko, Sulle tracce di un sognatore

Daigo-ji è probabilmente uno dei siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO meno conosciuti in Giappone. In realtà, non sapevo nemmeno che fosse un patrimonio mondiale dell'UNESCO fino a quasi un anno dopo averlo visitato! Sono stato attratto da Daigo-ji per la sua semplice bellezza.

Bentendo Hall è probabilmente l'edificio più noto e più fotografato di Daigo-ji, probabilmente per la sua posizione su uno stagno sereno e per il bellissimo ponte rosso che vi conduce.

Daigo-ji è diviso in due parti, i terreni inferiori e quelli superiori. Troverai Bentendo Hall sul retro dei terreni inferiori, e subito dietro ci sono i terreni superiori, i terreni originali di Daigo-ji.

Tutto sommato, può volerci più di un'ora per esplorare l'intero parco, ma consiglio di trascorrere almeno mezz'ora lì per esplorare i terreni inferiori.

Ginkaku-ji, Kyoto

Conosciuto anche come il Padiglione d'argento, Ginkaku-ji è soprannominato il "fratello minore" del suo fratello più famoso, Kinkaku-ji (Padiglione d'oro) a Kyoto. Di solito un fan del perdente, sapevo che dovevo visitare entrambi i fratelli e determinare da solo quale mi avrebbe tolto il fiato di più!

C'era una sensazione incantevole mentre camminavo attraverso l'ingresso coperto di siepi che si apriva sull'impeccabile giardino zen, la sua ghiaia rastrellata in strisce meticolose di perfezione. Sentieri tortuosi in pietra, uno stagno scintillante e un ambiente tranquillo hanno portato un delizioso senso di calma.

Sono rimasto piacevolmente sorpreso dagli squisiti giardini di muschio e dalla splendida vista su Kyoto dalla collina verdeggiante sopra.

Facilmente accessibile dal Sentiero del Filosofo, la villa per pensionati di questo shogun è stata modellata su Kinkaku-ji nel 1482 e, nonostante il suo soprannome, non è mai stata effettivamente ricoperta di argento. È incredibile pensare che il Ginkaku-ji sia sopravvissuto a molti terremoti e incendi nel corso dei secoli per essere altrettanto bello oggi come lo sarebbe stato nel XV secolo.

Sono abbastanza sicuro che Ginkaku-ji sarà sempre il mio sito UNESCO preferito in Asia!

Memoriale della pace di Hiroshima

Contribuito da: Sylvia, Wapiti Travel

Uno dei principali eventi che hanno plasmato il nostro mondo è stato il bombardamento nucleare del 6 agosto 1945 a Hiroshima. Un punto di riferimento che ci ricorda i fatti scioccanti di questa giornata è il Memoriale della pace di Hiroshima. È l'unico edificio che è sopravvissuto ai bombardamenti in un raggio di 12 km².

L'edificio è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1996 e oggi è un simbolo di pace che ci ricorda il primo utilizzo di armi nucleari su una popolazione umana.

Una visita in Giappone non è completa senza una visita a Hiroshima e al museo nel Peace Memorial Park. Siamo stati colpiti dalle storie dei sopravvissuti che non solo hanno dovuto ricostruire la loro città ma tutta la loro vita.

Monte Fuji

Contribuito da: Jessica, Notes of Nomads

Il Monte Fuji è un simbolo così iconico del Giappone che potresti essere sorpreso di apprendere che non è diventato un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO fino al 2013!

Il Monte Fuji è ancora uno dei siti naturali più belli che abbia mai visto: così vasto, simmetrico e imponente, e un bellissimo innevamento per metà dell'anno.

Anche dopo quasi un decennio di chiamare casa il Giappone, sembra ancora un privilegio quando la copertura nuvolosa che spesso oscura il picco scompare e lei si rivela in tutta la sua gloria.

Per coloro che vogliono vedere il Monte Fuji dalla città di Fujiyoshida o dalla zona dei Cinque Laghi di Fuji, l'inverno ha la migliore visibilità, ma se scalare il Monte Fuji è nella tua lista, assicurati di programmare la tua visita per la stagione dell'arrampicata in estate dall'inizio di luglio all'inizio di settembre.

Luoghi sacri e percorsi di pellegrinaggio della catena montuosa di Kii

Contribuito da: Nick, viaggi spirituali

Ho visitato molti siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO nei miei viaggi, ma pochi mi hanno attirato tanto o per tanto tempo quanto i "Siti sacri e percorsi di pellegrinaggio della penisola di Kii" in Giappone.

Questo sito del patrimonio mondiale copre non uno ma molti siti shinto-buddisti nella selvaggia regione montuosa a sud di Osaka e Nagoya, tra cui il villaggio del tempio di Koyasan, due montagne sacre e una rete di sentieri di pellegrinaggio chiamati Kumano Kodo che portano a Kumano Sanzan , tre templi importanti.

Vivo a Taiwan da dieci anni e in passato avevo viaggiato in Giappone diverse volte, ma solo nei principali centri turistici come Tokyo, Kyoto e Osaka. Quando ho sentito parlare per la prima volta di questi luoghi sacri fuori dai sentieri battuti, sapevo che dovevo andare e ho pianificato un intero viaggio intorno a loro.

Alcuni momenti salienti del viaggio includevano un soggiorno al tempio a Koyasan, immergersi nell'onsen Yunomine durante il pellegrinaggio di Kumano Kodo e vedere la cascata più alta del Giappone dal Kumano Sanzan.

LEGGI DI PIÙ:

Itinerario di 3 settimane in Giappone: attrazioni e cultura fuori dai sentieri battuti

Itinerario di 2 settimane in Giappone: guida completa per principianti

30 cose fondamentali da fare e da non fare in Giappone da sapere prima della partenza

LAOS

Wat Phu, Champasak

Contribuito da: Ben, The Sabbatical Guide

Wat Phu (anche Vat Phou) in Laos è il miglior sito patrimonio dell'UNESCO di cui non hai mai sentito parlare e il mio preferito al mondo. Andando avanti per 1.000 anni, questi templi indù in stile Khmer erano collegati ai loro fratelli maggiori più famosi ad Angkor su strada.

Anche se la città principale è scomparsa da tempo, queste misteriose rovine nelle montagne rimangono, distribuite su sei terrazze nella giungla umida. Alla base ci sono due grandi edifici, fronteggiati da enormi baray – laghi artificiali tipici del design Khmer, e di solito formati costruendo le rive piuttosto che scavando.

La vera ricompensa, tuttavia, viene dopo aver salito 75 m su per le scale ripide e irregolari attraverso le terrazze fino alla cima. Non solo troverai il santuario principale, dedicato al dio indù Shiva, ma sarai anche trattato con viste fantastiche sui templi e sulla pianura oltre.

MALAYSIA

Georgetown, Penang

Contribuito da: Allan, Live Less Ordinary

L'ultima volta che sono arrivato a Georgetown Penang, le strade erano disseminate di carta velina rossa di petardi e braci di bastoncini di incenso alti cinque piedi, per celebrare il capodanno cinese. La volta precedente, i giovani uomini indiani stavano perforando e trafiggendo i loro corpi con punte e uncini, prima di unirsi a un pellegrinaggio alle colline di Penang per Thaipusam.

Ed è questo miscuglio di multiculturalismo e diversità di celebrazione che mette in risalto al meglio lo status di patrimonio mondiale dell'UNESCO del "paesaggio urbano architettonico e culturale unico di Penang senza eguali in nessuna parte dell'Asia orientale e sud-orientale". Dove troverai templi Hidhu, accanto a moschee musulmane e templi cinesi.

Ma sarà sempre il cibo e la varietà di miscele delle cucine asiatiche a farmi tornare. Dove la maggior parte si trova intorno ai vicoli coperti di graffiti di Chulia Street, un'area popolare per le pensioni, le botteghe ristrutturate e le attrazioni turistiche.

FILIPPINE

Monumento naturale di Chocolate Hills, Bohol

Contribuito da: Slavi, Global Castaway

L'isola di Bohol è una delle isole più singolari del sud-est asiatico. Mentre le spiagge di sabbia nera, le curiose scimmiette tarsio e gli alberi delle lucciole sono certamente una grande attrazione, la più grande attrazione dell'isola sono le Chocolate Hills.

Una bizzarra formazione collinare, questo patrimonio mondiale dell'UNESCO ha preso il nome dall'erba rara che ricopre le colline. Durante l'estate l'erba diventa marrone conferendo così ai prospetti il ​​loro caratteristico aspetto color cioccolato.

La gente del posto ha un'altra versione dell'origine Chocolate Hills. Secondo loro, molto tempo fa, un gigante che viveva sull'isola si è innamorato di una ragazza del posto. Il gigante, tuttavia, era grasso e brutto, quindi la ragazza non lo ricambiava. Per perdere peso, ha iniziato a prendere lassativi creando così le colline di cioccolato.

Indipendentemente dalla storia in cui credi, la vista delle Chocolate Hills è una vista imperdibile per ogni viaggiatore e ti lascerà sicuramente a bocca aperta.

Parco nazionale del fiume sotterraneo di Puerto-Princesa
(Fiume sotterraneo), Palawan

Contribuito da: Ruben, Gamintraveler

Il famoso fiume sotterraneo a Palawan è il nostro sito UNESCO preferito. Per raggiungere il fiume sotterraneo da Puerto Princesa a Palawan, devi prendere un furgone per circa 2 ore. Puoi partecipare a un tour di gruppo e il prezzo costa circa $ 30 USD, puoi diventare un po 'più economico se riesci a farlo da solo.

Per prima cosa andrai in barca per circa 15-20 minuti dirigendoti verso una spiaggia con calcari come prima tappa.Dopo aver attraversato una piccola giungla, guiderai una barca all'interno del fiume. A circa un chilometro tra le grotte vedrai formazioni rocciose e alcuni vecchi dipinti in un tour guidato.

Puoi andare fino a un chilometro solo perché potresti rimanere senza ossigeno mentre sei lì. Un altro motivo per cui dovresti visitare il sito dell'UNESCO oltre alle sue splendide acque e panorami? Fa parte delle più recenti 7 meraviglie della natura!

LEGGI DI PIÙ:

14 affascinanti siti UNESCO Nord America Essenziale per la tua lista dei desideri

SRI LANKA

Galle Fort

Contribuito da: Yulia, The Foodie Miles

Galle Fort è il tesoro dello Sri Lanka. Non ho incontrato una persona a cui non piacesse questa piccola oasi di tutte le cose europee nella minuscola isola asiatica. Dalle strette strade di ciottoli agli edifici coloniali al buon cibo occidentale (qualcosa di non troppo comune al di fuori di Colombo, la capitale del paese), Galle Fort ha tutto per farti innamorare perdutamente di esso.

Il forte fu costruito per la prima volta nel 1588 sulla costa sud-occidentale dai portoghesi, e successivamente fortificato dagli olandesi nel XVII secolo. Nel 2004 il Forte ha resistito allo tsunami del Santo Stefano che ha danneggiato gran parte della zona costiera dello Sri Lanka.

Oggi, Galle Fort è il luogo ideale per trascorrere una giornata rilassante passeggiando, facendo shopping per souvenir e gustando del buon cibo. Alcune delle principali attrazioni all'interno del forte includono la chiesa riformata olandese, la moschea Meera, il faro e l'antico ospedale olandese.

Quest'ultimo era un vero ospedale funzionante, ma è stato recentemente ristrutturato per ospitare ristoranti e boutique. Un luogo perfetto per pranzare o bere un drink a tarda notte con vista sull'oceano.

TAILANDIA

Ayutthaya

Contribuito da: Kavita, Kavey Eats

Ayutthaya è una piccola città non lontana da Bangkok, nota soprattutto per il gran numero di templi e palazzi in rovina sparsi nel centro cittadino. Fondata nel 1350, la città era una volta la capitale del regno siamese e un centro di commercio e diplomazia globale per la regione.

Enormemente ricca, con molti grandi edifici, la bellissima città fu invasa dai birmani nel 1767 e questi distrussero brutalmente la città. In seguito, anche dopo che Ayutthaya fu riconquistata, la capitale si trasferì nella sua posizione attuale. Insolitamente, la maggior parte dei templi in rovina furono lasciati soli e la città ricostruita tra e intorno a loro.

Protette come patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1991, queste rovine sono enormemente suggestive, le strutture in mattoni ormai spoglie e consumate dal tempo sono belle in un modo nettamente diverso dal loro periodo di massimo splendore quando gran parte della muratura era intonacata e riccamente dipinta.

La maggior parte delle persone visita Ayutthaya per una gita di un giorno da Bangkok, ma se riesci a trascorrere almeno una notte, potrai goderti di più questa bellissima città. I miei primi tre templi che ti consiglio di visitare sono Wat Chai Wattanaram, Wat Mahathat e Wat Kudi Dao.

Città storica di Sukhothai e città storiche associate

Contribuito da: Maire, templi e case sugli alberi

Sukhothai nel nord della Thailandia è un'antica città che fu la capitale thailandese nel XIII e XIV secolo. È famoso per le sue rovine, templi, monumenti e statue di Buddha, che sono sparsi in un'ampia area nota come Parco storico di Sukhothai. L'intera area del parco è un patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Non mi aspettavo che Sukhothai fosse così impressionante, o così bella, come ho scoperto. E sono rimasto anche scioccato da quanto fosse silenzioso. Anche se ho visitato a gennaio, in alta stagione turistica, non c'erano mai più di un paio di altri viaggiatori in nessuno degli incredibili siti famosi, e in alcuni di loro sono stato in grado di esplorare questi iconici tesori tailandesi completamente da solo.

Da allora sono stato in Cambogia per vedere i templi di Angkor Wat, e sebbene quei templi siano su una scala molto più grande, per me la bellezza e la quiete di Sukhothai vincono.

MANCIA: Se puoi, visita di sabato e pernottamento. Il parco rimane aperto solo il sabato fino alle 22:00, con alcune delle aree principali illuminate da riflettori, in modo da poter guardare le rovine al tramonto e poi illuminate al buio.

VIETNAM

Complesso di monumenti di tonalità

Contribuito da: Emily, Wander-Lush

Quando mi sono trasferito in Vietnam per lavoro nel 2017, uno dei primi posti che volevo visitare di nuovo è stato Hue. Fondata come capitale del Vietnam unificato nel 1802, Hue è uno dei siti culturali e religiosi più importanti del paese.

Il Complesso dei Monumenti di Hue, riconosciuto dall'UNESCO, è incentrato sulla città imperiale. Potresti facilmente trascorrere una giornata esplorando gli enormi terreni, con le sue residenze, i templi, le biblioteche e le passerelle sotto copertura. Al di là del centro di Hue, la campagna circostante è costellata di monumenti più importanti.

Le tre tombe di Minh Mang, Tu Duc e Khai Dinh, costruite per onorare vari imperatori dinastici, presentano tutti incredibili mosaici in pietra e vetro, giardini di sculture e vasti labirinti di pagode e stagni.

Se sei un appassionato di storia o ti piace la tua architettura o il tuo design, Hue è assolutamente da visitare. Basati in città e noleggia una moto o un'auto con autista per la giornata per ammirare tutti i momenti salienti.

La baia di Halong

Contribuito da: Cerise, Vegabondo Incantato

La baia di Ha Long nel nord-est del Vietnam è sull'itinerario per ogni visitatore in Vietnam! Spettacolari isole calcaree carsiche punteggiano l'acqua verde smeraldo rendendo questo sito patrimonio mondiale dell'UNESCO eccezionalmente bello e panoramico. Composto da 1.600 singole isole, le torri carsiche sono incontaminate e disabitate.

Ho visitato per la prima volta Ha Long Bay circa 10 anni fa. Abbiamo adottato nostra figlia in Vietnam e, come nuovi genitori, siamo andati a Ha Long Bay per una crociera notturna per immergerci il più possibile della bellezza naturale del Vietnam. Da allora, siamo tornati più volte in diversi periodi dell'anno. Trovo la zona così serena e le caratteristiche geologiche uniche!

Oltre 5 milioni di visitatori arrivano all'attrazione turistica più popolare del Vietnam. Arrivare a Ha Long Bay è meglio farlo da Hanoi, dove molti tour operator offrono gite di un giorno e crociere notturne. Consiglio vivamente di prenotare una crociera notturna per un'esperienza di viaggio indimenticabile. Il tramonto nella baia di Ha Long è stupendo e in alcune isole è possibile fare kayak ed escursioni.

Se come me ti piace collezionare esperienze invece di cose, assicurati che una visita al sito vietnamita patrimonio mondiale dell'UNESCO di Ha Long Bay sia sulla tua lista!

Hoi An Ancient Town

Contribuito da: Tom, TripGourmets

Hoi An, che un tempo era conosciuto come Faifo, è uno dei posti più belli del Vietnam. Ha una storia che risale a più di 2000 anni fa e un tempo era il porto principale dell'antico regno di Cham.

È stato riconosciuto patrimonio mondiale dell'UNESCO a causa della sua perfetta fusione di culture diverse (Cham, cinese, giapponese, vietnamita e successivamente europea) nel tempo. Un tempo era un porto commerciale internazionale. Poiché è stato abbandonato dopo la sinistra francese, è riuscito a evitare i bombardamenti nella guerra vietnamita-americana. Ora è un porto commerciale asiatico tradizionale eccezionalmente ben conservato.

Le cose che rendono la città così affascinante e fiabesca includono l'architettura dei magazzini in stile tradizionale cinese, il bellissimo ponte giapponese, le numerose lanterne che si accendono non appena fa buio e le risaie panoramiche appena fuori città.

Il momento clou, tuttavia, è innegabilmente il Festival delle Lanterne, che si tiene lungo le rive del fiume di Hoi An Ancient City due volte al mese.

Phong Nha-Kẻ Bàng

Contribuito da: Chantal, Alleen op reis

Phong Nha-Kẻ Bàng è un parco nazionale e sito UNESCO in Vietnam a circa 500 chilometri a sud di Hanoi, la capitale del Vietnam. Il parco è stato iscritto nell'elenco nel 2003 e inizialmente copriva 85.754 ettari. Nel 2015 è stata aggiunta all'elenco una sezione più ampia del parco che ora copre una superficie totale di 126.236 ettari.

Il paesaggio è costituito da foreste tropicali e calcare. La diversità geologica è incredibile, nella zona si possono trovare un gran numero di grotte (circa 300!) E fiumi sotterranei. Nel 2009 qui è stata scoperta la grotta più grande del mondo. Sono state trovate stalagmiti alte fino a 80 metri, le più alte mai incontrate.

Una spedizione di 4 giorni in questa grotta costa circa $ 3000. Fortunatamente l'ingresso ad altre grotte come Paradise Cave è molto più conveniente. Il villaggio di Phong Nha, vicino a Dong Hoi, è la base perfetta per esplorare la zona.

Quali siti UNESCO in Asia aggiungerai alla tua lista?

Quindi questo è un involucro per alcuni dei siti UNESCO più magici in Asia! Dopo aver scoperto perché ogni sito del patrimonio mondiale ha un significato significativo e sono i preferiti dei nostri blogger, hai intenzione di aggiungerne uno alla tua lista dei desideri in Asia a cui non avevi pensato prima? Fammi sapere!

Se questo articolo ti è piaciuto, raggiungi altri continenti con la mia serie completa dell'UNESCO qui. Mi piacerebbe anche se venissi e ti unissi a me su Facebook, seguimi su TikTok, Instagram o non dimenticarti di appuntarlo su Pinterest!

Fino alla prossima volta,

Mi piace? Fissalo! 📌

Immagine in primo piano e prima immagine del pin: Nick Kembel, Spiritual Travels
Credito immagine secondo pin: Pixabay
Tutte le immagini dei blogger vengono utilizzate con il permesso dei titolari del copyright.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui