42 magnifici siti UNESCO in Europa da non perdere

0
267

Contents

Man mano che il viaggio diventa accessibile a più persone ogni giorno, è importante fermarsi un momento e ricordare esattamente PERCHÉ viaggiamo ".

Per il secondo continente più piccolo del mondo, c'è un'alta concentrazione di siti UNESCO in Europa da aggiungere alla tua lista dei desideri. Ciò potrebbe non sorprendere considerando che alcuni dei più grandi imperi del mondo sono germogliati dal suolo europeo: dai romani e dagli inglesi agli spagnoli e ai russi, si ritiene che questo continente sia stato il luogo di nascita della civiltà occidentale.

In superficie, il volto dell'Europa è cambiato numerose volte nel corso della storia. La sua gente ha celebrato trionfi e scoperte nel campo della medicina e delle scienze, oltre ad essere permanentemente segnata dalla guerra e dalla peste. Le culture si sono mescolate e divise, siti significativi e manufatti lasciati nel corso dei secoli per raccontare la storia.

Poiché ci sono oltre 400 siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO in Europa, alcuni di questi luoghi in primo piano sono destinati a essere familiari, mentre altri sono gemme meno conosciute di cui sono sicuro non hai mai sentito parlare!

I turisti invisibili non visitano solo una destinazione per poter dire "ci sono stato". C'è molto di più da viaggiare che la soddisfazione di spuntare qualcosa da un elenco. Per noi è un'emozione viaggiare in un luogo nuovo ed entusiasmante per comprendere meglio la sua gente, la storia, la cultura e il loro ambiente naturale. Una parte enorme di questo è imparare a conoscere le attrazioni che hanno un significato per quella cultura e perché.

Per fortuna, nel 1946 le Nazioni Unite hanno creato il Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura, (UNESCO) con l'obiettivo di garantire e preservare il patrimonio culturale e naturale del mondo. Per mettere ulteriormente in dubbio il motivo per cui viaggiamo, ho contattato blogger di viaggio in tutto il mondo per chiedere loro qual è il loro sito patrimonio mondiale dell'UNESCO preferito in Europa e le ragioni della loro decisione. Continua a leggere per saperne di più!

Mettimi su Pinterest per riferimento in seguito! 📌

Ecco 42 siti UNESCO in Europa da aggiungere alla tua lista dei desideri

Questo serie di elenchi di benne in sei parti esplora perché l'aggiunta di elenchi del patrimonio mondiale dell'UNESCO a qualsiasi itinerario lo renderà più significativo e appagante (ecco la mia intera serie dell'UNESCO se te lo sei perso). Entriamo in Parte quarta che si concentra sui magnifici siti UNESCO in Europa con sedi in questi 25 paesi:

  • Albania
  • Austria
  • Belgio
  • Bulgaria
  • Croazia
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Finlandia
  • Francia
  • Georgia
  • Germania
  • Grecia
  • Islanda
  • Irlanda
  • Italia
  • Macedonia
  • Montenegro
  • Norvegia
  • Romania
  • Russia
  • Sicilia
  • Spagna
  • Svezia
  • Svizzera
  • Regno Unito

Elencati in ordine alfabetico per paese:

ALBANIA

Centro storico di Berat

Contribuito da: Karen, Wanderlustingk

Berat, in Albania, è un sito patrimonio mondiale dell'UNESCO assolutamente sbalorditivo. Questa città ottomana perfettamente conservata in Albania è ancora abitata e sembra ancora una fortezza. Il castello, la parte più bella di Berat, ha più di 2.500 anni, anche se troverai molte parti costruite in epoca medievale.

All'interno di quest'area troverai anche case e chiese di residenti che erano protette all'interno delle mura della città. In particolare, puoi quasi saltare sulle case sottostanti, che risalgono per lo più al 1500.

Berat, insieme a Gjirokaster, è elencato come uno dei siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO in Albania ed è libero al 100% di esplorarlo.

MANCIA: Assicurati di prendere un autobus da Tirana per trascorrere una notte in questa splendida città albanese!

Visitare Vienna non sarà completo senza vedere il Castello di Schönbrunn e i suoi giardini. È bello indipendentemente dalla stagione in cui scatto le foto ogni anno: quando i fiori sono in piena fioritura, quando il sole è più blu, quando le foglie sono gialle e arancioni e quando i giardini sono coperti di neve.

Per chi ama la natura, Schönbrunn è un luogo rilassante dove andare: Schönbrunn ha una miriade di piante e fiori diversi in mostra al Parterre, al giardino giapponese, alla casa delle palme (piante tropicali) e alla Wüstenhaus (piante del deserto).

MANCIA: Ci sono anche un labirinto, uno zoo e un acquario, che i bambini apprezzerebbero sicuramente … e se sei curioso di sapere se c'è un canguro in Austria, ne troverai uno o due lì!

BELGIO

Centro storico di Brugge (Bruges)

Contribuito da: Gábor, Surfing the Planet

Camminare nel centro storico di Bruges è come trovarsi all'interno di una fiaba, quindi non sorprende che il centro storico di questa città belga sia stato dichiarato patrimonio mondiale dell'UNESCO nel suo complesso. Visitare Bruges significa conoscere una delle città più romantiche e colorate d'Europa.

La città fiamminga di Bruges è stata uno dei centri commerciali più importanti d'Europa tra il XII e il XV secolo. Grazie alla sua posizione strategica, Bruges visse allora un'epoca d'oro, che può essere apprezzata ora visitando il gran numero di splendidi edifici in stile gotico.

Le attrazioni principali si trovano intorno alla Piazza del Mercato con le sue bellissime case di mattoni colorati che ti trasferiscono nel Medioevo. Ci sono molte cose da vedere e da fare a Bruges, ma il nostro preferito è semplicemente passeggiare vicino ai canali e ai ponti, soprattutto di notte quando le luci danno un fascino speciale al centro storico.

LEGGI DI PIÙ:

Trascorri un lungo weekend a Bruges con questo itinerario da favola

Impressionanti attrazioni di Bruxelles oltre alla Grand Place

Perché Damme, in Belgio, è la perfetta gita di un giorno da Bruges

10 cose da fare a Gand, la gemma del Belgio

Il Monastero di Rila è una delle gemme nascoste dell'Europa orientale. Situata in gran parte sotto il radar del turismo di massa, la Bulgaria ospita molti siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Il monastero è un vero capolavoro e può essere un ottimo viaggio da Sofia poiché dista solo 2 ore dalla capitale.

Il monastero fu fondato nel X secolo ed è diventato un importante centro spirituale sin dal Medioevo. È stato aggiunto alla lista dell'UNESCO per la sua bellissima architettura che contiene cupole gialle brillanti e archi a strisce in nero, rosso e bianco.

L'interno è decorato con affreschi sbalorditivi che raffigurano la danza apocalittica. Il monastero offre anche alloggi per coloro che desiderano un'esperienza completa. A pochi minuti ci sono i sette laghi di Rila in montagna che sono anche da vedere!

CROAZIA

Città vecchia di Dubrovnik

Contribuito da: Constance, Le avventure di Panda Bear

Può sembrare un cliché, ma la Città Vecchia di Dubrovnik è stato il sito UNESCO più magico che abbiamo mai visto. Dalle mura medievali della città vecchia al bagliore degli edifici durante l'ora d'oro, è sicuramente una delle città più pittoresche.

La città vecchia di Dubrovnik è stata nominata sito UNESCO per la sua architettura gotica, rinascimentale e barocca ben conservata. La città è piena di chiese, monasteri e palazzi. Alcuni di questi sono le mura della città di Dubrovnik, il monastero domenicano e il monastero francescano. Anche la farmacia più antica d'Europa si trova qui!

È anche noto per la sua importanza nella difesa del paese dagli attacchi marinari, che andavano oltre le mura stesse della città. Fort St. Lawrence (Fort Lovrenjac) è stato costruito espressamente allo scopo di difendere la città contro i veneziani.

A parte la sua importanza storica e architettonica, la città è anche molto pittoresca e merita una visita. Puoi facilmente vedere tutti questi punti in una gita di 2-3 giorni a Dubrovnik.

Trogir

Contribuito da: Eric e Lisa, Penguin e Pia

Con i suoi vicoli di marmo e la bellissima cattedrale, la città vecchia di Trogir, la Croazia, è facilmente uno dei nostri siti preferiti del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Mentre Trogir è una città più grande, ha un bellissimo centro storico medievale su un'isola.

Quest'isola è incuneata tra la terraferma e un'altra isola e collegata tramite ponti. A causa di questa posizione strategica, Trogir ha svolto un ruolo significativo per i marittimi della Croazia medievale.

Trogir è come una capsula del tempo ben conservata. Una volta attraversato il piccolo ponte dalla stazione degli autobus, vieni trasportato indietro nel tempo. Il centro storico è noto per essere il sogno degli amanti dell'architettura, caratterizzato da molti stili come il Rinascimento, il Barocco e altro ancora. Anche se il centro storico della piccola fortezza brulica di turisti, ci è comunque piaciuto esplorare le strade e persino un dolce regalo in uno dei numerosi cortili.

MANCIA: Trogir è facilmente raggiungibile con una gita di un giorno da Spalato: prendi l'autobus n. 37 dalla stazione degli autobus locale a Spalato e viaggia fino all'ultima fermata!

REPUBBLICA CECA

Contribuito da: Kami, la mia voglia di viaggiare

Trebic, Repubblica Ceca, è una piccola città situata nella parte meridionale del paese, vicino a Brno. Ciò che lo rende speciale non sono uno ma due siti Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO!

La Basilica di San Procopio fu costruita nel XIII secolo nello stile dell'Europa occidentale dell'epoca ed è l'esempio di come l'architettura possa essere mescolata (qui gotica e barocca). Non lontano dalla Basilica si trova il secondo sito UNESCO: il quartiere ebraico. È una delle aree ebraiche meglio conservate in Europa e l'unico luogo ebraico elencato dall'UNESCO al di fuori di Israele.

Girovagare per i vicoli tortuosi è un puro piacere, ma vale la pena visitare una delle sinagoghe perché l'interno è fantastico! Sia la Basilica che il quartiere ebraico sono entrati nella lista dell'UNESCO come i grandi esempi della coesistenza di religioni e culture cristiane ed ebraiche.

RELAZIONATO:
Itinerario di 4 giorni a Praga: guida completa per i principianti

Il Castello di Kronborg è uno dei più importanti castelli rinascimentali del Nord Europa e il castello che ha ispirato l'Amleto di Shakespeare. È stato designato patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2000.

Il castello è aperto ai visitatori nel corso degli anni, anche se le rievocazioni storiche del borgo si svolgono solo durante i mesi estivi. Situato a Helsingør, in Danimarca, il castello è facilmente accessibile da Copenaghen.

Il castello di Kronborg è divertente da esplorare mentre si godono splendide vedute di Helsingør dalla torre e le segrete sono assolutamente inquietanti durante la sera.

MANCIA: Per avere la migliore vista del castello stesso, sali su un traghetto per Helsingborg e ammiralo dall'acqua; è semplicemente bellissimo!

La Fortezza di Suomenlinna si trova su un gruppo di isole all'ingresso del porto di Helsinki. Dall'inizio della costruzione nel 1748, la fortezza è stata utilizzata per la difesa da Svezia, Russia e Finlandia. Abbiamo scoperto che è un sito patrimonio mondiale dell'UNESCO unico con edifici e fortificazioni originali, tutti risalenti a epoche e regni diversi, che mostrano l'architettura militare unica dei tre paesi.

Oltre ad essere una delle principali attrazioni turistiche della Finlandia, la fortezza ospita circa 800 residenti dove i locali hanno una scuola elementare, una biblioteca e un negozio di alimentari.

La visita al sito è gratuita, ma sono richiesti biglietti d'ingresso per il Museo Suomenlinna, il sottomarino Vesikko e altre attrazioni sulle isole. Queste attrazioni sono tutte incluse nell'Helsinki Pass e nel viaggio in traghetto per la fortezza.

RELAZIONATO:
Cose da sapere prima di visitare Helsinki a cui non avevi pensato

FRANCIA

Fontainebleau

Contribuito da: Elisa, Mondo a Parigi

Il castello di Fontainebleau è uno dei miei siti UNESCO preferiti in Francia. La sua vicinanza alla capitale francese e il facile collegamento ferroviario fanno di Fontainebleau una delle migliori gite di un giorno da Parigi.

La foresta di Fontainebleau era fin dal Medioevo un luogo di caccia per re e nobili francesi. Luigi VII fu il primo re a costruire un castello a Fontainebleau (12 ° secolo). Da allora, i suoi successori hanno ampliato e abbellito questo antico castello, trasformandolo in uno dei castelli più belli di Francia.

Il castello di Fontainebleau ha stanze e saloni meravigliosi riccamente decorati con i migliori materiali. Inoltre, la proprietà è circondata da splendidi giardini con fontane e laghetti.

MANCIA: Nel castello di Fontainebleau non ci sono folle, quindi puoi godertelo al tuo ritmo e senza stress. Inoltre, è possibile visitare Fontainebleau gratuitamente durante la prima domenica del mese (esclusi i mesi di luglio e agosto).

La Roque Saint-Christophe

Contribuito da: Tracey, prepara i pigiami

La Roque Saint-Christophe, patrimonio mondiale dell'UNESCO in Dordogna, in Francia, è una "città", un rifugio, costruito migliaia di anni fa dal "popolo delle scogliere". La città è lunga un chilometro e alta 80 metri.

È un esempio vivente di come viveva l'umanità nella preistoria e di come nel Medioevo fu adattata a un forte di valore. Credono che, a un certo punto, La Roque avesse 1.000 persone che vivevano lì.

La visita è un tour autoguidato e ammette animali al 100% se viaggi con i cani. Sei portato in un "viaggio" attraverso la città – le aree assegnate come il mattatoio, la macelleria, le cucine, la falegnameria – persino la cappella. C'è anche una ricostruzione delle prime macchine di ingegneria civile.

MANCIA: Anche i panorami da La Roque sono eccezionali!

Il Pont du Gard è uno dei siti più iconici della Francia. Le immagini di questo grande acquedotto romano abbondano di opuscoli e siti web sul sud della Francia, eppure niente si avvicina a visitarlo da vicino.

La vastità e la statura del ponte che incombe sul fiume Gardon è uno spettacolo incredibile. In effetti, è l'acquedotto romano più alto del mondo! Camminando lungo l'antica strada, puoi iniziare a immaginare come poteva essere la vita in questa zona quasi 2000 anni fa.

La visita è a tutto tondo con una visita al condotto di livello superiore, una nuotata nel fiume rinfrescante sottostante, una passeggiata attraverso le fragranti Mémoires de Garrigue – un breve sentiero segnalato tra vigneti, uliveti e querce, o una gita al museo nullo.

MANCIA: Se stai visitando in estate, assicurati di arrivare presto, poiché è un posto molto popolare.

RELAZIONATO:
Svelato il mese migliore per visitare Parigi

GEORGIA

Ushguli, regione dell'Alto Svaneti

Contribuito da: Emily, Wander-Lush

Uno dei tre siti culturali dichiarati Patrimonio dell'Umanità nella Repubblica di Georgia, la regione dell'Alto Svaneti è uno dei paesaggi più mozzafiato che abbia mai visto.

Secondo l'UNESCO, Ushguli è uno degli insediamenti abitati ininterrottamente più alti d'Europa. In realtà è costituito da diversi piccoli villaggi disposti su una valle lussureggiante. Chazhashi è il più pittoresco. Contiene più di 200 torri di murkvam in pietra, case familiari fortificate costruite dagli abitanti tradizionali della zona, gli Svans. Temibili guerrieri, si dice che gli uomini Svan si muovessero ancora in cotta di maglia fino agli anni '70.

Puoi visitare Ushguli come gita di un giorno dalla vicina città di Mestia. Si tratta di un lungo viaggio in auto lungo una pericolosa strada rocciosa. Ci sono pensioni a Ushguli se vuoi trascorrere un po 'di più. Un'altra opzione è prendere il popolare percorso di trekking che termina a Ushguli, pernottando nei villaggi più piccoli lungo il percorso.

Goslar è una piccola città della Bassa Sassonia, in Germania, che si trova vicino alle montagne dell'Harz. Il centro storico come la miniera di Goslar fa parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1992. Entrambi i siti UNESCO hanno una storia di oltre 1000 anni e passeggiare per le strade strette di questa città piena di case a graticcio ti fa sentire come te sono appena stato rimandato indietro nel tempo.

Anche se il centro storico di Goslar non è esattamente grande, c'è molto da vedere. L'attrazione più popolare di Goslar è l'imponente Palazzo dell'Imperatore in cui hanno soggiornato durante l'estate diversi imperatori tedeschi.

Il periodo migliore per visitare Goslar è probabilmente durante il Natale, quando viene aperto il mercatino di Natale. Con le sue simpatiche decorazioni natalizie e il suo bosco natalizio in pieno centro storico, sembra uscito da un libro di favole.

LEGGI DI PIÙ:

Pratici consigli di Berlino per aiutarti a NON sembrare un turista

Suggerimenti sulla vita a Monaco per rendere la tua visita non turistica

Affacciato su Atene, l'Acropoli è uno degli edifici antichi più riconoscibili al mondo. Costruito nel V secolo a.C., oggi il sito Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO non è solo il simbolo della Grecia, ma anche un simbolo dell'intera civiltà occidentale.

La parte più famosa dell'Acropoli è il Partenone. Anche se i persiani e in seguito gli ottomani hanno cercato di distruggerlo, il tempio dedicato alla dea Atena è ancora alto e posso garantire che una passeggiata attorno alle sue colonne bianche ti riporterà alla Grecia classica!

MANCIA: Se visiti durante l'estate porta con te crema solare e un ombrellone. L'area non è piccola e il sole greco è spietato.

Delfi – L'ombelico del mondo

Contribuito da: Dave, Dave's Travel Pages

Il santuario di Delfi è uno dei 18 siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO in Grecia, ed è stato spesso definito l'ombelico del mondo. Ha svolto un ruolo importante nella vita politica e culturale degli antichi greci ed era un luogo di pellegrinaggio.

Qui, l'Oracolo sarebbe stato consultato prima che venissero prese decisioni importanti come la costruzione di colonie o la guerra, ed era anche uno dei siti originali che tenevano i Giochi Panellenici oltre 3000 anni fa.

Oggi, il sito di Delfi conserva ancora un'aria di mistero intorno ad esso, meglio sperimentato arrivando presto o tardi per evitare i tour in pullman.

Delfi è più visitata come una gita di un giorno da Atene, ma ti suggerisco di passare la notte in città se puoi. Non solo puoi trascorrere più tempo in questo antico sito quando è più tranquillo, ma anche godere di una vista incredibile sulla valle sottostante.

Meteora

Contribuito da: Stephanie, Storia Fangirl

La Grecia ha molti siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO, ma Meteora è di gran lunga la più spettacolare. Una serie di splendidi monasteri greco-ortodossi costruiti in cima a formazioni rocciose in modo che sembrino praticamente sospesi nell'aria, questo sito UNESCO è una fantastica combinazione di architettura, storia e natura che si uniscono per formare qualcosa di veramente unico nel suo genere.

Anche se ho visitato monasteri ortodossi in tutta Europa e nel Caucaso, da nessuna parte al mondo i monasteri si trovano in un ambiente naturale così spettacolare.

Ho visitato Meteora come gita di un giorno da Atene, ma voglio tornare e trascorrere alcuni giorni esplorando la zona. C'è così tanto da vedere che davvero non può essere fatto in un solo giorno.

LEGGI DI PIÙ:

7 ragioni completamente fastidiose per cui Mykonos è sopravvalutata

Luoghi meravigliosi da scoprire in Grecia fuori dai sentieri battuti

ISLANDA

Parco nazionale di Thingvellir

Contribuito da: Catherine, andiamo con i bambini

Il Parco Nazionale di Thingvellir è il mio sito Patrimonio Mondiale dell'UNESCO preferito perché non è solo un bellissimo parco nazionale situato sullo spartiacque continentale, ma anche un importante punto di riferimento storico. Thingvellir si trova in una fossa tettonica causata dalla separazione delle placche nordamericane ed eurasiatiche ed era la sede del primo parlamento islandese, che si riunì qui nel 930.

La nostra famiglia ha trascorso circa un'ora facendo escursioni a Thingvellir e godendosi i bellissimi panorami, le scogliere rocciose e le fessure lungo la strada per la casa estiva del Primo Ministro, Thingvallabaer, una piccola chiesa vicina, Thingvallakirkja.

Abbiamo anche guidato da Silfra, dove gli snorkelisti possono avere una prospettiva unica dello spartiacque continentale nel Parco. Mentre abbiamo visitato Thingvellir come parte di una gita di un giorno alla scoperta del Circolo d'Oro dell'Islanda, sarebbe facile trascorrere un'intera giornata esplorando questo fantastico sito.

IRLANDA

Skellig Michael

Contribuito da: David ed Elaine, Il mondo intero è un parco giochi

Dall'Oceano Atlantico al largo della costa irlandese si trova Skellig Michael, una delle isole Skellig, patrimonio mondiale dell'UNESCO. Le Isole Skellig comprendono due isole: Skellig Beag e la più grande Skellig Michael.

Visibili dalla terraferma irlandese, gli Skelligs furono scelti dai monaci nel VI-VIII secolo come insediamento monastico e le loro capanne alveari si trovano ancora oggi. Skellig Michael ha avuto recentemente una certa fama come ambientazione per le scene dei nuovi film di Star Wars.

Visitare Skellig Michael richiede una certa pianificazione: il numero di visitatori è limitato a circa 100 al giorno e l'imprevedibile moto ondoso dell'Atlantico causa la cancellazione di molti tour in barca verso l'isola. Se sei abbastanza fortunato da entrare in Skellig Michael, promettiamo che sarà uno dei luoghi più memorabili al mondo che visiterai!

ITALIA

Dolomiti

Contribuito da: Cathy e Danni, Cathy Travelling

Una giornata in auto nelle Dolomiti L'Italia è drammatica, deliziosa, magica, mistica, accattivante … Le Dolomiti: le Dolomiti in italiano sono una catena montuosa nel nordest dell'Italia.

Le Dolomiti fanno parte delle Alpi Calcaree. Chiamato dalla roccia carbonatica, dolomite che fa parte della formazione rocciosa. È un patrimonio mondiale dell'UNESCO. E puoi capire perché.

Con cinque giorni a Bassano del Grappa facciamo un piacevole viaggio di dodici ore, in un convoglio di sei auto, fermandoci spesso e camminando per trovare una piccola chiesa cattolica che riconosce i tanti morti in questa terra bella e brutale.

Roma è il mio sito preferito e forse l'ultimo sito UNESCO. Mentre esplori la città, non puoi fare a meno di rimanere sbalordito da oltre 2.000 anni di cultura e storia. Dai monumenti e templi dell'antica Roma allo splendore rinascimentale del Vaticano, c'è un tesoro culturale ad ogni angolo di strada.

Ovviamente devi vedere i monumenti iconici: il Colosseo, il Foro Romano, il Pantheon e il Vaticano. Ma prenditi un po 'di tempo per esplorare le strade laterali e le piccole piazze del Centro Storico. Qui troverai tesori più piccoli: una fontana dedicata a una biblioteca o le rovine di uno degli antichi templi della città.

Roma è una città moderna vivente, ma è resa ancora più emozionante dalla conservazione del suo meraviglioso passato.

MACEDONIA

Patrimonio naturale e culturale della regione di Ohrid

Contribuito da: Leah, Kid Bucket List

Spesso indicata come la Gerusalemme dei Balcani, Ohrid è un'area mista del patrimonio mondiale elencata come proprietà del patrimonio naturale e culturale.

È uno dei più antichi insediamenti umani in Europa e presenta resti archeologici che vanno dall'età del bronzo, attraverso il Medioevo fino ai tempi moderni. Lo stesso lago di Ohrid esiste ininterrottamente da circa 3 milioni di anni.

Durante la tua visita, naviga sul lago e goditi molti dei siti locali. Passeggia nella vecchia città di Ohrid ed esplora un antico teatro all'aperto, la Chiesa di Sveti Jovan di Kaneo del XIII secolo, San Pantelejmon, il monastero slavo più antico del mondo e la più grande collezione di icone in stile bizantino dell'XI-XIV secolo al di fuori la Galleria Tretiakov di Mosca.

Il mix di incredibili siti culturali e naturali in tutta la città rende Ohrid un affascinante sito UNESCO da visitare e ammirare.

Ogni sito UNESCO è speciale per un motivo, ma dobbiamo ancora visitarne uno che sembra una fiaba tanto quanto la regione di Kotor. Se non hai familiarità con questo luogo, assicurati di trovare il Montenegro su una mappa e inizia a cercare un volo, ti consigliamo di farlo dopo aver visto alcune foto.

Questo è ciò che ci ha portato in questa parte dei Balcani: una foto di Cattaro di una bellezza mozzafiato.

La regione di Kotor è protetta per il suo significato architettonico e naturale, con il fiordo più meridionale d'Europa situato nella regione. A causa del turismo eccessivo, Kotor rischia di perdere il suo status di sito UNESCO, anche se recentemente le è stata data una nuova possibilità.

MANCIA: Come visitatore, prova ad andare durante la bassa stagione e fai attenzione a dove stai per ridurre al minimo l'impatto del tuo soggiorno in questo luogo magico.

NORVEGIA

Naeroyfjord (fiordi norvegesi occidentali)

Contribuito da: Kaylie, la felicità viaggia qui

Il Naeroyfjord (fiordo stretto) dell'UNESCO in Norvegia è un ramo del più grande Sognefjord. Il fiordo più stretto del mondo a soli 250 m di larghezza in alcuni punti le montagne cristalline che si innalzano per oltre 1000 metri sull'oceano lo rendono i fiordi più spettacolari ed eccezionali della terra.

La drammatica geografia offre un paesaggio per cascate, foreste, laghi glaciali e insediamenti umani. Fornisce habitat per flora e fauna sull'oceano e sotto, con i fiordi che scendono fino a 500 m di profondità in alcuni punti. Oltre allo splendore naturale, la zona è unica anche per la lunga storia di agricoltura e interazione nella zona isolata.

Il modo più semplice per vedere il fiordo è in Norvegia in un itinerario di poche parole, un tour che può essere fatto da Bergen o Oslo e che utilizza più modi di trasporto attraversa alcuni dei paesaggi più belli della Norvegia.

L'area della Transilvania in Romania è piena di gemme segrete, comprese le chiese fortificate medievali risalenti al XIII e XVI secolo. Queste chiese sono nascoste in pittoreschi villaggi dove è ancora possibile sperimentare l'autentico stile di vita rurale.

E uno di questi paesi è Viscri, ormai famoso per essere il preferito del principe Carlo (a Viscri ha anche una proprietà pronta ad accogliere i turisti).

Quello che amo di più dell'andare da Viscri è la sensazione di entrare in un mondo diverso, in cui il tempo sembra essersi fermato, dove le persone vivono una vita semplice e rurale. È un posto tranquillo e pacifico, perfetto per un weekend.

Puoi passeggiare per le sue strade di ciottoli, visitare la Chiesa Bianca di Viscri, gustare del gustoso cibo locale preparato con ingredienti freschi e scoprire lo stile di vita della Transilvania provando una famiglia. La gente del posto sarà più che felice di averti come loro ospite.

RUSSIA

Il centro storico di San Pietroburgo e relativi gruppi di monumenti

Contribuito da: Tom, Travel Past 50

Secondo l'UNESCO, ciò che rende San Pietroburgo, in Russia, un patrimonio dell'umanità è stato l'edificio "la più grande creazione urbana del XVIII secolo" sull'estuario paludoso del fiume Neva. La realizzazione della visione dello zar Pietro il Grande di costruire, in un brevissimo periodo di tempo, una città di edifici illustri e splendidi corsi d'acqua, fu davvero un risultato degno di riconoscimento mondiale.

E, per il visitatore di San Pietroburgo, una giornata trascorsa a passeggiare per la città darà sicuramente un senso della portata monumentale del sogno di Pietro. Ma la parte migliore è effettivamente entrare nei palazzi e nelle chiese che costeggiano i corsi d'acqua e vedere da vicino la grandiosità dell'esecuzione dell'immaginazione di Pietro e dei suoi successori.

Il primo è il Palazzo d'Inverno, che comprende non solo un palazzo straordinariamente decorato, ma anche l'Hermitage, uno dei più grandi e grandi musei d'arte del mondo. La collezione spazia dagli antichi sarcofagi egizi a una schiera insuperabile di impressionisti francesi.

Il Museo di Stato russo ha un'inclinazione più moderna e comprende anche una stanza piena di enormi murales dell'era sovietica. E forse l'arte più impressionante sono le pareti ricoperte di mosaici della Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, costruita sul luogo dell'assassinio dello zar Alessandro II.

RELAZIONATO:
Cose da fare e da non fare a San Pietroburgo da sapere prima della partenza

I siti arabo-normanni di Palermo sono relativamente nuovi per il canone del patrimonio mondiale dell'UNESCO; sono stati elencati solo nel 2015. E l'elenco non è un monumento, ma una raccolta di 9 edifici e strutture a Palermo e nell'area circostante che rappresentano le tendenze multiculturali uniche del dominio normanno in Sicilia (1130-1194).

A causa della posizione della Sicilia al crocevia del Mediterraneo, Palermo era la patria di una serie di identità religiose ed etniche diverse che coesistevano l'una accanto all'altra.

In termini semplici, a Palermo troverai edifici che prendono in prestito pesantemente dal linguaggio architettonico delle moschee e delle chiese di tutto il regno. Dei 9 siti, le principali attrazioni sono l'esterno della cattedrale ornata di Palermo e il Palazzo Reale con la sua spettacolare Cappella Palatina.

Queste manifestazioni di tolleranza religiosa hanno assunto un nuovo significato in un momento di accresciute tensioni tra cristianesimo e islam.

MANCIA: Il mio preferito era l'interno de La Martorana: meno affollato di turisti della Cappella Palatina, i suoi abbaglianti soffitti a mosaico bizantino erano ancora più magici grazie alla sua intimità.

C'è una spettacolare villa romana sulla strada per Agrigento. È il pozzo scavato Villa Romana del Casale, un patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Se ti stai dirigendo verso la più famosa Agrigento con i suoi incredibili templi greci e altre rovine, potresti essere tentato di aggirare la villa romana. Sarebbe un grave errore. La villa stessa è altrettanto impressionante quanto le grandi rovine della Valle dei Templi di Agrigento.

La villa ospita la più grande, complessa e meglio conservata collezione di mosaici romani al mondo. Come mai questo non è noto a tutti ?! Costruita nel IV secolo d.C., la villa fu gravemente danneggiata in vari momenti della sua storia fino a quando fu definitivamente abbandonata nel XII secolo a seguito di una frana che la seppellì.

Gli scavi hanno avuto luogo nel corso del XX secolo ei mosaici sono sopravvissuti relativamente intatti. La complessità del lavoro a mosaico è eccezionale. Stare lì a vedere queste opere d'arte è un altro di quei momenti di viaggio in cui senti una connessione con il passato.

La Alhambra di Granada (sud) in Spagna è un popolare sito UNESCO per un motivo. Il palazzo moresco ha un lavoro di piastrelle e archi incredibilmente dettagliati. I giardini sono stupendi con piante fiorite, alberi da frutto e innumerevoli fontane.

Entra attraverso il vecchio tunnel tortuoso, Gate of Justice, e puoi sentire te stesso passare indietro nel tempo di centinaia di anni. Assicurati di noleggiare l'audioguida non appena entri.

La guida in stile smartphone offre audio, video, foto e inestimabili per apprezzare l'intera area. Assicurati di prenotare il tuo biglietto d'ingresso il prima possibile, poiché si esauriscono con largo anticipo durante l'alta stagione.

Tieni presente che ci sono aree di ingresso gratuite, nel caso in cui non riesci a ottenere un biglietto, quindi puoi almeno vedere un po 'di questo posto fantastico in cima alla collina che domina Granada.

La moschea-cattedrale di Cordova, La Mezquita, è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1984. Dieci anni dopo, la designazione è stata ampliata per includere la maggior parte del centro storico di Cordoba.

Cordoba fu controllata prima dai romani, poi dai visigoti, poi dai mori e infine di nuovo dai cristiani. Per molto tempo ebrei, musulmani e cristiani vissero tutti insieme amichevolmente a Cordoba. Quant'è fico?

L'attuale centro storico di Cordoba ospita monumenti dei diversi periodi della sua storia, con il contributo di ogni civiltà. La presenza romana si può vedere nella Puenta Romano e nel Tempio Romano. I Mori hanno lasciato la Mezquita e l'Alcazar, e gli ebrei la Sinagoga medievale. L'opera dei cristiani è visibile nella cattedrale all'interno della Grande Moschea. Un così delizioso amalgama di religioni, culture e stili architettonici, tutto in un centro storico!

MANCIA: Visita Cordoba in primavera, quando le temperature diurne sono piacevoli.

Toledo, in Spagna, mi ha subito tolto il fiato. Non solo è una città murata situata in cima a una gola che domina il fiume Tajo, ma era conosciuta nel Medioevo come la "città delle tre culture" dove musulmani, cristiani ed ebrei convissero pacificamente.

Oggi, quelle influenze religiose fanno ancora parte del paesaggio e il fatto che il centro storico di Toledo sia un patrimonio mondiale dell'UNESCO non sorprende. Toledo è a soli 70 km da Madrid, quindi molte persone la visitano durante una gita di un giorno. Puoi prendere un treno da Atocha, la stazione ferroviaria principale di Madrid, o un autobus da Plaza Elliptic a un costo minimo.

Una volta a Toledo, fai uno sforzo per passeggiare per il centro storico e perderti nella città. If you’re feeling adventurous, try the traditional dish, partridge stew, for lunch or a pork dish called carcamusa. Highlight attractions include La Catedral Primada and the Mirador del Valle as well as the El Greco museum and monastery.

TIP: You can purchase a variety of souvenirs from the plethora of shops including marzipan sweets and swords. This is a medieval city after all!

La Sagrada Familia (Works of Antoni Gaudí), Barcelona

Contributed by: Justine, Latitude 41

La Sagrada Familia in Barcelona, Spain, is one of the most architecturally unique Catholic churches designed by the famed Catalan architect, Antoni Gaudí. I first saw a photo of La Sagrada Familia pre-Internet days from my Spanish History teacher and was astounded by its “melting” quality of the facade at first glance.

From its inception in 1882 until now, its construction is still in the works because of funding, the Civil War, and fires, and is expected to be completed in 2026. It’s Catalan modernism and organic structure make it a masterpiece of Christian symbolism. The white interior represents Heaven, supported by 18 lofty towers, geometric and nature-inspired figures, and its coloured-stained glass windows.

To get up-close views of the towers and sweeping views of the city, take the elevator up. Be careful not to get vertigo on the way down, as the only way to descend is through the spiralling stairs. Upon its completion in 2026, the Sagrada Familia will be one of the tallest and outstanding religious structures in the world.

One of my favourite UNESCO World Heritage sites and one I recommend adding to any Spanish itinerary is the city of Segovia.

Located less than 2 hours from Madrid, the city has been inhabited since ancient times and, over the course of the centuries, has acquired impressive buildings thanks to the Romans, the Jews, the Christians and the Moors, communities that all called Segovia home.

You can visit Segovia’s old centre in one day. Start your morning at the Roman aqueduct. It towers above the city and is an impressive engineering feat: it is almost 30 metres tall and was built with no mortar! Then, wander around the medieval alleys of the old Jewish quarter and take in the beauty of Segovia’s cathedral, in the city’s main square.

Finish your day with a visit to the Alcazar, the city’s castle, the jewel in the crown of this stunning UNESCO ancient city.

RELAZIONATO:

How to Avoid Looking Like a Tourist in Madrid, Spain

50 Things You Need to Know Before Visiting Spain

SWEDEN

Skogskyrkogården, Stockholm

Skogskyrkogården, or Woodland Cemetery in English, is a Stockholm’s extraordinary landmark and a UNESCO World Heritage Site, one of a few that date to the early 20th century.

It is by far one of the most remarkable cemeteries in existence. Situated slightly off the beaten path, it is one of those understated treasures hidden in plain sight.

Skogskyrkogården was designed by Erik Gunnar Asplund and Sigurd Lewerentz. Their creation is a successful example of the integration of functionalist architecture and landscape.

When you enter Skogskyrkogården, unless you prepared yourself with a bit of research and reading, you might feel confused. Sunny summer afternoon is so serene and quiet.

Long shadows, a refreshing swoosh of wind, emerald green birches and dark Nordic pines seamlessly merge with striking modernist structures. Souls, nature and human beings peacefully share the same space.

TIP: The best time to visit is when the sun is getting down, and the shadows begin to grow. The sheer beauty of the place is astonishing.

SWITZERLAND

Old City of Bern

Contributed by: Alyse, The Invisible Tourist

Bern is one of those underrated European cities you’ve probably never thought of! When thinking of Swiss cities the first places that are front of mind to most people are Zürich or Lucerne, rather than the country’s capital.

Being inquisitive, I enjoy visiting cities that fly under the tourist radar so naturally Bern was at the top of my list of places to see in Switzerland. And I was so glad I did!

As the Old Town (Altstadt) has remained almost unchanged since its founding in 1191 (yes, seriously) Bern was dedicated as a UNESCO World Heritage site in 1983. It was so amazing to step back in time almost a millennia to wander the medieval streets and six kilometres of arcades.

The Zytglogge (Clock Tower) in the city’s beating heart rivals the Astronomical Clock in Prague with its numerous hands and dials indicating time of day, signs of the zodiac, lunar calendar features and more. As an icon of the city she looks amazing for her 800+ years of age!

TIP: Grab your morning coffee from Einstein Café. The café is located on the ground floor of the apartment building where Albert Einstein resided and developed his Theory of Relativity. Sip your coffee right where this genius made history!

If you’re interested, check out all my articles on Switzerland:

As of June 2018, we’ve visited almost 350 UNESCO World Heritage sites, and one of our favourites is still Jungfrau-Aletsch Glacier, near Grindelwald in central Switzerland. We’re originally from Australia, the world’s flattest continent, so jagged mountains and huge glaciers are a huge draw for us.

The scenery is absolutely incredible, with snow-capped peaks, beautiful glaciers, great hiking on the glacier itself, and of course the incredible train tunnel that runs up to the observatory.

TIP: One tip we’d give to first-time visitors is to purchase the “Good Morning” ticket. You have to ascend on either of the morning’s first two trains, and descend by 1pm, but it saves a lot of money and gets you there before the crowds arrive.

And if you can, keep an eye on the weather and wait until the night before to book your tickets. No sense paying for expensive tickets if you’re only going to see clouds at the top!

UNITED KINGDOM

Conwy Castle (Castles and Town Walls of King Edward in Gwynedd), Northern Wales

Contributed by: David, Travel With Little One

I’ve been to well over a hundred UNESCO World Heritage Sites, but one of my favourites is one of the very first I visited – the four castles that make up the Castles and Towns of King Edward I in Gwynedd, in North Wales.

The four castles that comprise the site are Conwy, Caernarfon, Beaumaris and Harlech, and they are all impressive in different ways.

Harlech is dramatically set on a former sea cliff looking out over the coast and Snowdonia. Caernarfon guards an estuary, its sturdy thick walls never breached. Unfinished Beaumaris is the purists’ favourite because of its concentric design.

For me, the most impressive is Conwy. Its eight towers dominate the town and surrounding area, in a romantic setting with the mountains of Snowdonia behind. We used to have annual family holidays nearby, and the sight of it was always guaranteed to lift my travelling spirit.

The Old and New Towns of Edinburgh have been granted UNESCO world heritage status since 1995 due their contrasting and unique architectural character.

Like many visitors, I love wandering around the cobbled streets and narrow closes of the medieval Old Town which feels like walking through a historic film set, however it was never the most pleasant of places to stay and the poor living standards prompted the City of Edinburgh to design a new residential suburb for the wealthier inhabitants of the Capital.

A stroll through the grand streets of the Georgian New Town, which isn’t actually that new as it dates back to the 1700s, feels like a completely different city despite its proximity to the Old Town.

Visit The Real Mary King’s Close in the Old Town and the Georgian House in the New Town to experience what life was once like for residents in each part of Edinburgh.

Frontiers of the Roman Empire: Hadrian’s Wall, Northern England

Contributed by: Stuart, Go Eat Do

Built by the Roman Army during the second century, Hadrian’ Wall snakes through some of the most beautiful landscape in northern England. I regularly head to locations along the wall for long walks. In rural parts of Northumberland and Cumbria, remnants of the stone wall still stand well over two metres tall.

The wall was built, as part of a network of ditches and fortifications, to control passage into and out of the Roman Empire. I love that I’m able to stand by the wall and look onto a landscape that has changed little over the past 1,900 years.

It strikes me as remarkable that guards who manned this northern outpost of the mighty empire came from as far afield as southern Europe, north Africa and Asia Minor, during an age when the journey north would have taken far longer than today. The museum at Vindolanda conveys the wall’s story.

The first time I saw Giant’s Causeway as a child, was on a television commercial. I found those fleeting glimpses so compelling that I knew some day I had to visit. The geological structure of 40,000 hexagonal basalt columns was intriguing. How was such a landscape even possible? It was no surprise that tales had been told, or that the legendary giant Finn McCool had created this wonder.

Giant’s Causeway is actually much more than the basalt pillars. Behind them is a plateau, and erosion has revealed iron rich mineral layers. These features tell the geological story of three periods of volcanic activity. UNESCO has referred to this as a prime example of the earth’s evolutionary history. The Causeway really does hold secrets within it.

Nonetheless, it is the stunning scenery which bring many visitors to the Causeway, with or without the legends, or the earth history it reveals. There are many other basalt features around the world, but in Northern Ireland, the contrast of the North Sea before it, make Giant’s Causeway something truly special.

Though the Lake District is one of the youngest World Heritage Sites at barely one-year-old, it’s without a doubt my favourite because it’s where I grew up. Situated in the county of Cumbria in Northwest England, the Lake District boasts 16 picturesque lakes, over 150 peaks, miles of untapped countryside and countless quaint pubs.

The breathtaking scenery drew Romantic artists and poets like William Wordsworth to Grasmere and convinced Beatrix Potter, author of many children’s books including The Tale of Peter Rabbit, to live in Ambleside. Derwentwater was even used as a filming location for Star Wars Episode VII: The Force Awakens; the cultural significance of the Lake District is limitless.

While beautiful, the unspoilt nature of the site means public transport is either unreliable or non-existent, so I recommend hiring a car. And while Windermere might be the most popular lake for visitors, try Coniston if you want a slightly smaller and less crowded Lake District experience.

Palace of Westminster (Houses of Parliament) London, England

Contributed by: David, Delve into Europe

Westminster has been the seat of political power and religion in England for a thousand years, and these buildings are at the very core of English and British identity.

Westminster Abbey is crammed with history, and is the venue for coronations of kings and queens, royal weddings and funerals. It’s also one of the finest Gothic churches in Europe. Next door, St Margaret’s Church is the parish church of the House of Commons.

The Palace of Westminster is better known as the Houses of Parliament. It’s one of the most iconic sights in the UK, Europe and, indeed, the world.

The Elizabeth Tower, better known as Big Ben after the bell inside, is a beautiful 19th century Victorian Gothic masterpiece. It’s also probably one of my favourite photographic subjects in London, one I’ve come to love over many years of shooting around the city.

READ MORE:

Secrets of Castle Tioram: From a Highlander Clan Ancestor

How to Avoid Looking Like a Tourist in London, UK

A Local’s Guide to London for First-Time Visitors

What UNESCO sites in Europe will you add to your bucket list?

So that’s a wrap for some of the most magnificent UNESCO sites in Europe! After finding out why each world heritage site holds significant meaning and are our bloggers’ favourites, are you planning on adding any to your Europe bucket list you hadn’t thought about or known of before? Let me know!

If you enjoyed this article stay tuned for Part Five of my UNESCO World Heritage site series coming very soon (and here’s the series so far if you’d like some further UNESCO inspiration). I’d also love if you’d come and join me on Facebook, follow me on Instagram or don’t forget to pin it to Pinterest 📌

Until next time,

Like it? Pin it! 📌

Second image credit: fxxu via Pixabay
All blogger images are used with permission from the copyright holders.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui