50 Consigli utili per viaggiare nel Kurdistan iracheno

0
23

Contents

Situato nel nord dell’Iraq, incastonato tra Iran e Turchia, il Kurdistan iracheno è oggi una regione sicura ma turbolenta, sede di alcuni dei paesaggi più mozzafiato del Medio Oriente, composta da montagne verdi con cime innevate che, sicuramente, lo faranno rompi con tutti gli stereotipi che hai sull’Iraq.

Il Kurdistan iracheno non è un deserto e, cosa più importante, non è una zona di guerra piena di terroristi dell’ISIS, ma una regione autonoma che, negli ultimi due anni, ha svolto un lavoro straordinario difendendo i suoi confini.

Il Kurdistan lo è uno dei paesi più sicuri del Medio Oriente e la destinazione più definitiva per i viaggiatori alla ricerca di qualcosa di unico, molto fuori dai sentieri battuti, e che sono disposti a incontrare i curdi, una nazione molto orgogliosa e coraggiosa, che si rivelano anche alcune delle persone più ospitali che abbia mai incontrato , con esperienze simili a Iran, Pakistan, e Sudan.

Dalle visite ai campi profughi alle storie folli che coinvolgono i militari Peshmerga, alle fantastiche esperienze di autostop e di campeggio e persone semplicemente fantastiche con storie incredibili da raccontare, il Kurdistan potrebbe essere il punto più alto di tutti i tuoi viaggi con lo zaino.

Dopo aver visitato il Kurdistan due volte, ho compilato una guida con 50 consigli utili che, si spera, ti aiuteranno in viaggio nel Kurdistan iracheno.

In questa guida turistica del Kurdistan iracheno troverai:

Consigli veloci
Visti
Assicurazione di viaggio
Entrare
Libri utili
Sicurezza
Viaggio da sola donna
I soldi
Persone e cultura
Cibo
Alcol
Trasporti
Internet e scheda SIM
Alloggio
Maggiori informazioni

Alcuni suggerimenti rapidi prima di partire per il Kurdistan

1 – Cosa fare in Kurdistan

Forse ti starai chiedendo perché diavolo dovresti visitare il Kurdistan, ma in realtà c’è molto potenziale in questo paese.

Dal visitare siti storici al volontariato nei campi profughi, uscire con la gente del posto, cose del patrimonio di guerra e persino avventure all’aria aperta, penso che il Kurdistan sia una destinazione abbastanza completa con molte cose da fare.

Per ulteriori informazioni, leggi: Luoghi da visitare in Kurdistan

2 – Quando visitare il Kurdistan iracheno

La primavera e l’autunno sono i mesi ideali per viaggiare, quando le temperature sono miti. Gli inverni sono sorprendentemente freddi, anche a Erbile le estati sono calde. Tuttavia, il tempo non è mai veramente estremo, quindi direi che il Kurdistan è una destinazione per tutto l’anno.

3 – Il Kurdistan iracheno è una regione autonoma

Il Kurdistan ha molta autonomia dal resto dell’Iraq, nella misura in cui controlla l’aeroporto, l’immigrazione, i loro confini; hanno il loro esercito e, ovviamente, hanno il loro parlamento.

Questo è uno dei motivi principali per cui Il Kurdistan è una destinazione sicura e qualunque evento sfortunato abbiate sentito recentemente nelle notizie sull’Iraq, non influisce davvero sul Kurdistan.

Questa è la città di Aqrah – Viaggio in Kurdistan

Visto per viaggiare in Kurdistan

4 – Molte nazionalità occidentali possono ottenere un visto gratuito all’arrivo

I paesi dell’UE, gli Stati Uniti, il Canada, l’Australia, il Brasile, l’Argentina, la Corea del Sud, il Giappone e la Nuova Zelanda possono ottenere un visto gratuito di 30 giorni all’arrivo, sia all’aeroporto che al confine terrestre. Hai solo un timbro minuscolo e insignificante e il gioco è fatto.

5 – Gli altri paesi, tuttavia, devono passare attraverso un processo molto noioso

Per le persone di altre nazionalità, ottenere un visto può essere un processo difficile e costoso. Ti suggerisco di contattare l’ambasciata irachena più vicina o di inviare un’e-mail alla Rappresentanza KRG all’indirizzo dfr@krg.org.

6 – I visti per il Kurdistan iracheno non possono essere utilizzati per visitare l’Iraq arabo

Questo è importante. Un visto valido per viaggiare nel Kurdistan iracheno non ti consente di visitare al di fuori del Kurdistan, ovvero di entrare nell’Iraq vero e proprio. Se provi ad entrare, ti imbatterai in un controllo militare molto severo che ti rimanderà a casa.

Giusto per chiarire, perché molte persone mi chiedono, questo include anche Mosul. Non puoi andare a Mosul con un visto per il Kurdistan.

Intersezione per Mosul, Baghdad e Kirkuk

Assicurazione di viaggio per il Kurdistan iracheno

7 – Non stipulare alcuna assicurazione di viaggio regolare

Il Kurdistan iracheno non è una destinazione normale e, molto probabilmente, è un paese in cui il vostro governo sconsiglia ogni viaggio, quindi la maggior parte delle compagnie di assicurazione di viaggio non offrirà copertura per l’Iraq.

8 – Uno dei pochissimi che lo fa è IATI Insurance

Lo consiglio per i seguenti motivi:

  • Fornisce copertura a un gran numero di destinazioni avventurose che altri non, come l’Iraq, Siria o Sudan
  • Ha un sacco di piani diversi a prezzi molto competitivi
  • I lettori di Against the Compass possono ottenere un file sconto esclusivo del 5%

ACQUISTA TRAMITE QUESTO LINK PER OTTENERE IL TUO SCONTO DEL 5%

Come arrivare nel Kurdistan iracheno

9 – Come viaggiare in aereo nel Kurdistan iracheno

Il Kurdistan ha due aeroporti internazionali: Erbil e Sulaymaniyah e, ​​molto probabilmente, volerai a Erbil. Pegasus (via Istanbul) e Fly Dubai (via Dubai) sono le rotte più economiche e comuni.

10 – Come viaggiare nel Kurdistan iracheno via terra

Puoi entrare in Kurdistan dall’Iran o dalla Turchia. La parte iraniana è molto facile e diretta, ma le autorità turche ti daranno molti problemi.

La piazza principale di Erbil – Viaggio nel Kurdistan iracheno

Libri per viaggiare nel Kurdistan iracheno

11 – Iraq Travel Guide di Bradt

Se segui il mio blog, vedrai che consiglio sempre le loro guide per tutte le destinazioni, quindi l’Iraq non sarà diverso. Hanno, ovviamente, l’unica guida di viaggio del paese, con un capitolo piuttosto lungo incentrato sul Kurdistan. Bradt ha le guide più perspicaci che abbia mai letto.

CLICCA QUI PER CONTROLLARE I PREZZI SU AMAZON

12 – L’ascesa dello Stato islamico

Questo è il mio libro di giornalismo preferito in assoluto ed è scritto da Patrick Cockburn, uno dei massimi esperti mondiali sul conflitto in Medio Oriente. In questo libro, offre un’introduzione estremamente percettiva alle origini dell’ISIS, con molti riferimenti al Kurdistan iracheno e all’Iraq, ovviamente. Un libro davvero utile per comprendere la complessità e l’origine del conflitto.

CLICCA QUI PER CONTROLLARE I PREZZI SU AMAZON

È sicuro viaggiare nel Kurdistan iracheno?

13 – Le cose brutte che accadono in Iraq non accadono in Kurdistan

Qualunque cosa abbiate sentito nelle notizie sull’Iraq negli ultimi anni, è accaduta nell’Iraq arabo, non in Kurdistan.

L’ultimo attacco terroristico avvenuto in Kurdistan è stato a Erbil nel 2014. Ciò significa che Londra e Parigi hanno subito più attacchi dell’intero Kurdistan stesso.

14 – Tuttavia, la regione è molto instabile

Non ho mai inteso che un viaggio in Kurdistan sarà pacifico come il tuo viaggio spirituale attraverso il Bhutan, nemmeno vicino.

Nonostante sia sicura, la regione è altamente volatile e le operazioni militari efficaci sono l’unica ragione per cui è sicura. Ciò significa che le cose possono cambiare dall’oggi al domani, quindi essere estremamente attenti è più che saggio.

15 – Ci sono controlli militari ovunque

Quando viaggi tra paesi e città, troverai così tanti posti di blocco militari gestiti da ragazzi dell’esercito curdo di nome Peshmergas.

Come titolare di un passaporto occidentale, non ti danno alcun problema ma, una volta, viaggiavo con un iracheno di Baghdad e lo hanno trattenuto per almeno 15 minuti. Non si fidano affatto degli arabi come qualsiasi arabo potrebbe, potenzialmente, essere una spia dell’ISIS.

16 – I tassi di criminalità sono ridicolmente bassi

Il Kurdistan ha uno dei tassi di criminalità più bassi al mondo. È uno di quei posti in cui potresti dimenticare il telefono in un bar, tornare tra poche ore e recuperarlo.

Per un’analisi più completa e dettagliata, leggi: È sicuro viaggiare in Iraq?

I vecchi carri armati del regime di Sadam Hussein, a Sulaymaniyah – Guida turistica del Kurdistan

Solo una donna viaggia nel Kurdistan iracheno

Il Kurdistan iracheno è una regione dell’Iraq molto sicura, indipendentemente dal sesso.

In realtà, personalmente penso che, per le donne, sia molto più sicuro di altre destinazioni di turismo di massa come l’Egitto.

Se vuoi saperne di più, leggi questo articolo che una donna viaggiatrice di calci in culo ha pubblicato sul mio blog: 6 consigli per viaggiare da sole donne nel Kurdistan iracheno.

Soldi quando si viaggia in Kurdistan

17 – La moneta ufficiale è il dinaro iracheno

E, a settembre 2018, 1USD = 1.200ID.

18 – Cambio valuta

Puoi facilmente cambiare €, USD e GBP in tutte le principali città.

19 – Alcuni uffici di cambio sono, in qualche modo, peculiari

Alcuni uffici di cambio sono solo bancarelle in mezzo alla strada, senza sorveglianza, senza sicurezza e senza schermi di vetro con un sacco di enormi fasci di denaro. Il motivo è che i tassi di criminalità qui sono molto bassi.

20 – Carte di credito e bancomat

La maggior parte dei bancomat accetta carte straniere ma la maggior parte dei posti, anche nei ristoranti costosi dove ho mangiato, non accettava carte di credito, quindi ricordati di avere sempre contanti con te.

21 – Quanto costa viaggiare nel Kurdistan iracheno

Rispetto ai suoi vicini, viaggiare in Kurdistan non è molto economico.

  • Hotel economici: 20.000-25.000 ID (16-21 USD)
  • Birra: 1.200ID (1USD) al supermercato e 10.000ID (8.40USD) in un bar
  • Fast food: 1.000-1.200 ID (circa 1 USD) per uno shawarma
  • Ristoranti locali: Da 5.000 a 8.000 ID (da 4 a 7 USD) per un pasto locale, composto da riso, fagioli e pollo
  • Ristoranti fantasiosi: Piatti principali a partire da 14.000 ID (12 USD)
  • Viaggi in taxi all’interno delle città: da 3.000ID a 5.000ID (da 4 a 7USD)
  • Trasporti tra le città: Il taxi locale condiviso da Suleymaniyah a Erbil costa 15.000 ID (12USD)

Alcune bancarelle di cambio valuta – Nessuna sorveglianza? – Viaggio in Kurdistan

I curdi e il loro paese e la loro cultura – Guida turistica del Kurdistan

22 – I curdi sono distribuiti in 4 paesi

I curdi sono sparsi Siria, Tacchino, Iran, e l’Iraq, l’ultima è la regione più autonoma.

Molti anni fa, erano un unico paese ma, alla fine dell’Impero britannico, gli stessi britannici decisero di disegnare la mappa del Medio Oriente in quel modo.

23 – I curdi non sono arabi

I curdi sono una nazione e un’etnia diversa che sono più vicine ai persiani che agli arabi. Non dire mai a un curdo che sono arabi, o come gli arabi, perché non gli piacerà.

24 – Il curdo è la lingua principale

Il curdo, una lingua con molte somiglianze con il farsi e il turco è la lingua ufficiale del Kurdistan.

25 – I giovani non parlano più l’arabo

Le persone che hanno meno di 30 anni non parlano arabo. Non lo insegnano più nelle scuole e questa è stata una misura molto drastica da parte del governo curdo dopo l’invasione di Saddam Hussein, quando il loro orgoglio nazionale e le differenze nei confronti degli arabi si sono accentuati ancora di più.

26 – Inglese

Le persone giovani e istruite parlano inglese, ma questo è tutto. Con il resto della popolazione, dovrai parlare usando i segni o Google Translate.

27 – Molti curdi non amano affatto gli arabi

I curdi istruiti sono consapevoli che i loro problemi con gli arabi sono più politici ma, durante il mio viaggio, ho incontrato molti curdi di vedute chiuse, soprattutto nei villaggi, che mi hanno detto che odiano davvero gli arabi.

I curdi, a Rawandiz – Travel Kurdistan Iraq

28 – Sono musulmani sunniti

Il Kurdistan è un paese musulmano e la maggior parte di loro sono sunniti.

29 – Tuttavia, sono alcune delle persone meno religiose del Medio Oriente

Il mio buon amico curdo Badarkhan (@baderkhanamerbadran) una volta mi ha detto che, quando Saddam Hussein ha invaso il Kurdistan, ha commesso le atrocità più brutali in nome di Dio, quindi, dopo questo, molti curdi hanno perso la fede nell’Islam.

Ti renderai presto conto che il Kurdistan non è religioso come molti altri paesi del Medio Oriente e le persone sono molto più liberali.

30 – C’è anche un’enorme comunità cristiana

Erbil ha un grande distretto cristiano e ci sono diversi villaggi cristiani in tutta la regione. Ci sono anche altre minoranze religiose, come gli yazidi e gli zoroastriani.

31 – Ospitalità curda

Come quando lo sei tu viaggiando in Iran, in Kurdistan riceverai anche tanti inviti a casa, pranzo e chai. Essere ospitali con i loro ospiti è nel loro sangue e, soprattutto, amano assolutamente gli stranieri.

32 – Il Kurdistan è la regione più sviluppata dell’Iraq

E non solo per il fatto che hanno alcune delle più grandi riserve di petrolio del paese, un importante hub commerciale come Erbil e controllano i principali confini con la Turchia e l’Iran, ma anche perché il Kurdistan non è stato così colpito dalla guerra in corso. .

33 – A causa di tutto quanto sopra, non sorprende che vorrebbero separarsi

Più del 90% dei curdi vuole separarsi dall’Iraq e, di fatto, hanno tenuto un referendum nell’ottobre 2017 ma, a causa della pressione internazionale e delle minacce dell’Iraq e dei suoi vicini, non sono riusciti a portarlo avanti.

La bandiera curda e Amadiya sullo sfondo – Guida turistica del Kurdistan

Il cibo nel Kurdistan iracheno

34 – Un’economia shawarma

Durante il tuo viaggio in Kurdistan, ti ammalerai assolutamente di shawarm. Nel 90% dei casi, saranno l’unica opzione. Sono estremamente economici ma sono anche estremamente cattivi e malsani. Li odiavo, ma questo è ciò di cui parla la loro cultura del cibo di strada.

Raccontavo una barzelletta ai miei amici curdi: penso che la vostra economia sia basata sul petrolio e sugli shawarm. Essere un paese così dipendente dal petrolio con shawarmas assolutamente ovunque mi ha fatto venire in mente questo.

Ovviamente è uno scherzo che potresti non trovare divertente, ma lo faccio.

A proposito, molti posti che servono shawarma servono anche falafel, un’opzione più sana.

35 – Potresti trovare kebab

In un giorno fortunato, potresti trovare alcuni posti che servono buoni kebab, di tutti i tipi. Quelli buoni non sono economici e ti renderai conto che potresti finire per pagare quasi 10 USD per pochi kebab.

36 – E se sei estremamente fortunato, potresti trovare un ristorante locale

I ristoranti locali servono tipicamente fagioli rossi con riso e pollo. Tuttavia, non ho mai trovato nessuno di questi in piccole città e villaggi e pochissimi sia a Erbil che a Sulaymaniyah.

37 – Il miglior cibo curdo è servito a casa

Quando ho visitato il Kurdistan iracheno, sono stato molto fortunato quando un amico mi ha invitato a casa sua e sua madre aveva preparato il pranzo per un intero esercito. Ha preparato un sacco di piatti tradizionali diversi, quindi ho potuto provare molte cose nuove.

La loro cucina è prevalentemente a base di riso e carne, sempre piuttosto grassa e con molti stufati. I fagioli rossi accompagneranno sempre ogni pasto e, quando hanno ospiti o in un’occasione speciale, non si preoccupano di farti mangiare pollo, agnello e manzo allo stesso tempo, insieme a riso fritto con carne e tanto di focaccia. Ho lasciato la sua casa completamente rotolata.

Questo è ciò che la madre del mio amico ha cucinato per sole 5 o 6 persone, in viaggio per il Kurdistan

Bere alcol quando viaggi in Kurdistan

38 – Buone notizie: l’alcol è ampiamente disponibile in Kurdistan

A differenza del resto dell’Iraq, i negozi di liquori sono disponibili ovunque. Puoi acquistare birra fresca e fredda, vino e qualsiasi tipo di liquore. Anche a Erbil e Sulaymaniyah puoi trovare molti bar.

39 – Puoi effettivamente bere per strada

Non ho davvero bevuto nel centro di Erbil ma ho bevuto delle birre in alcuni parchi sia a Erbil che a Suleymaniyah, così come nei villaggi di tutto il paese e non ho mai avuto problemi.

Bene, questo in realtà non è vero perché, a Suleymaniyah, ho bevuto una birra nella piazza principale, fondamentalmente perché il mio host di Couchsurfing mi ha detto che andava bene, ma la polizia è venuta da me piuttosto seccata, ma mi hanno semplicemente fatto mettere via. Apparentemente è legale bere, ma ad alcuni poliziotti non piace comunque.

40 – Nei supermercati la birra costa poco, non nei bar

Nei negozi una birra costa poco più di un dollaro ma, nei bar, fanno pagare 10 volte di più, purtroppo, quindi se hai un budget limitato, non ubriacarti nei bar.

41 – Chai e caffè

Mi piace più o meno tutti i paesi del Medio Oriente, chai è un grosso problema e viene sempre fornito con lo zucchero per impostazione predefinita. Uscire nei caffè è uno dei momenti salienti di ogni viaggio in Kurdistan, poiché è il posto migliore per socializzare con gente del posto amichevole.

Una casa da tè a Erbil – Blog di viaggio sul Kurdistan iracheno

Trasporti – Viaggiare in Kurdistan

42 – Muoversi in autobus

Gli autobus sono fondamentalmente dei mini-furgoni ma non corrono in molti posti, tranne che tra le città principali. Sono molto più lenti dei taxi collettivi e non molto più economici.

43 – Taxi locali condivisi

La strada da percorrere. Vanno ovunque e sono il mezzo di trasporto più comune tra i locali. Non sono economici come in Iran e Asia centrale ma comunque abbastanza abbordabile.

44 – Autostop in Kurdistan

Super sicuro e conveniente. Ho fatto l’autostop da Soran a Dohuk via Amedi, che dista circa 300 km. Nessuno mi ha mai chiesto soldi e Ho avuto grandi esperienze con molte persone, il che alcune volte ha comportato la sosta per il pranzo o anche per fare una deviazione in modo che potessero lasciarmi proprio nel posto che volevo.

Tuttavia, devo dire che molte persone non si sono fermate, quindi ho dovuto aspettare un po ‘di tempo in un paio di occasioni.

Strade pazze nel Kurdistan iracheno – Visita il Kurdistan iracheno

Internet e scheda SIM

45 – Wi-Fi

Non è il Wi-Fi più veloce del mondo, ma è abbastanza decente e lo trovi in ​​tutto il paese. Internet non è un grosso problema quando viaggi nel Kurdistan iracheno.

46 – Carta SIM e 3

È possibile acquistare una scheda SIM locale, ma acquistare i dati è piuttosto costoso. La gente del posto mi ha consigliato Ana Cell e io ho pagato 5.000 ID (4.20USD) per la SIM Card e 18.500ID (15USD) per 5 GB di dati.

Alloggio quando viaggi nel Kurdistan iracheno

47 – Couchsurfing

A Suleymaniyah ed Erbil ci sono così tanti profili attivi. Potresti anche trovarne alcuni a Dohuk ma al di fuori delle città principali, non ho mai avuto un divano.

48 – Hotel economici

Come ho detto prima, gli hotel più economici ti costeranno circa 12 o 15 USD ma non possono essere prenotati online. Puoi controllare tutti gli hotel in cui ho soggiornato nel mio itinerario in Kurdistan.

49 – Hotel di fascia media / di fascia alta

A Erbil, Suleymaniyah e Dohuk puoi trovare infiniti hotel e offerte su Booking.

Clicca qui per trovare le ultime offerte di hotel in Kurdistan

Altre informazioni utili per visitare il Kurdistan iracheno

50 – Droni

Te lo dico in base alla mia esperienza. Quando ero in viaggio in Kurdistan, sono stato arrestato per avere un drone e non l’ho nemmeno pilotato. L’hanno trovato nel mio zaino e mi hanno portato in una base militare, dove mi hanno interrogato per alcune ore.

Pensavo davvero che non avrei riavuto indietro il mio drone ma, alla fine, hanno creduto alla mia storia. Fondamentalmente, sono usati dall’ISIS per spiare, quindi se ne hai uno perché stai atterrando, nascondilo e non farlo volare!

51 – Turisti che visitano i campi profughi

È possibile visitare alcuni campi profughi siriani, ma solo alcuni. Sono fuori città e dovresti andare con un locale. Ho visitato Darashakran e puoi leggere della mia esperienza: Visita a un campo profughi siriano in Iraq.

52 – Il prossimo viaggio in Iran?

Nessun problema, non dimenticare di controllare tutti i miei articoli e guide in Iran.

E ricordati di leggere tutti i miei articoli e guide al Kurdistan iracheno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui