Come creare un blog di viaggio + suggerimenti per il branding da un grafico

0
71

Quindi sei qui perché vuoi creare un blog di viaggi?

O forse stai solo giocando con l'idea per ora?

Decidere di farlo è metà della battaglia vinta! Ho riflettuto personalmente sull'idea di avviare il mio blog per circa sei mesi prima di decidere di lanciare The Invisible Tourist. Lasciate che vi dica, che viaggio fantastico è stato da quel giorno di aprile 2017.

Non avevo mai pensato di condividere come ho creato il mio blog, ma ultimamente ho avuto alcune domande su come ho iniziato, quindi ecco qua!

Come creare un blog di viaggio: prima di iniziare

È davvero semplice creare il tuo blog. Anche se ho menzionato specificamente i blog di viaggio in questo post, il tuo blog non deve necessariamente riguardare i viaggi. Ci sono blog per qualsiasi cosa: bellezza, moda, giardinaggio, genitorialità, lumache … Le possibilità sono infinite. Qualunque sia il tuo argomento, sono qui per guidarti attraverso il processo passo dopo passo, quindi assicurati di salvare o aggiungere questa guida ai segnalibri per un facile riferimento in seguito.

Inoltre, fornirò suggerimenti esclusivi sul branding del tuo blog (dopotutto sono un grafico professionista) e alcune cose che ho imparato nel modo più duro, quindi non devi farlo tu! Se sei ancora interessato a creare il tuo blog, continua a leggere per le succose informazioni.

Questa guida su come creare un blog di viaggio tratterà:

  • Perché creare un blog di viaggio?
  • Scegliere il tuo nome
  • Come creare un blog di viaggio in 5 passaggi infallibili
  • Suggerimenti sul branding del tuo blog
  • Quello che viene dopo?

Questo post contiene link di affiliazione, senza alcun costo aggiuntivo per te. Potrei guadagnare una piccola commissione se fai clic e effettui un acquisto.

Salvami su Pinterest per dopo! 📌

Perché creare un blog di viaggio?

Potresti voler condividere i tuoi consigli di viaggio, ad esempio come ho catturato questo bungalow sull'acqua incredibilmente economico a Bora Bora

Sei la persona di riferimento che ti viene in mente ogni volta che le persone della tua vita hanno bisogno di consigli di viaggio? Se hai trasmesso le stesse informazioni su una destinazione più e più volte, avere un blog significa che hai il posto perfetto per indirizzarli invece! È fantastico avere il tuo angolo di Internet per far venire le persone a ricevere risposte alle loro domande.

I blog sono anche fantastici custodi di record digitali. Se stai andando all'estero per un lungo periodo, forse vuoi il tuo spazio per documentare i tuoi viaggi da condividere con la famiglia e gli amici a casa. Forse ti piacerebbe trattarlo come un diario di viaggio in cui esponi i tuoi errori o segreti di viaggio? Potrebbe essere quello di mostrare le tue bellissime foto di viaggio (senza che Facebook si insinui su quello che fai!).

Qualunque sia la ragione, il blogging è il modo perfetto per condividere le tue conoscenze e competenze in una particolare area. Può anche essere molto gratificante quando altre persone, oltre ai tuoi amici più stretti e alla tua famiglia, condividono i tuoi articoli o ti lasciano commenti e domande ponderati. È bello sapere che il tuo lavoro può aiutare e ispirare gli altri!

Allora, perché ho iniziato a scrivere blog di viaggio?

Ho fatto il giro del mondo per 9 anni prima di aprire il mio blog e avevo un CARICO di informazioni immagazzinate nel mio cervello (e in fogli di calcolo) che volevo mettere in un unico posto per una facile consultazione. Per aggiungere a questo, ho iniziato a notare che il modo in cui le persone viaggiano cambia drasticamente nel corso degli anni. Sì, lo so che mi fa sembrare vecchio!

Ma poiché è diventato un luogo comune per i turisti scattare frettolosamente selfie di fronte a monumenti famosi prima di precipitarsi a quello successivo, mi sono chiesto quanto stessero effettivamente ottenendo dal loro viaggio. Le intuizioni che ho avuto sono state le ragioni per cui volevo diffondere il mio messaggio sul turismo invisibile. Puoi scoprire un po 'di background dietro il mio blog qui.

PASSO 1: scegli il tuo nome

È ora di immaginare il tuo nuovo nome

Comunque, questo è abbastanza per me. Adesso tocca a te! Ecco alcune cose da considerare quando si crea un nome per il tuo blog:

Rendilo interessante: Prima di iniziare il tuo blog, passiamo alle prime cose. Se alla fine vuoi trasformare il tuo blog in un'attività commerciale, devi trovare un nome interessante se vuoi distinguerti in questo gioco. Con l'industria dei blog di viaggio così saturata, devi essere memorabile.

Pensa al tuo scopo: Per aiutarti a decidere un nome, per prima cosa restringi il tuo pubblico. È rivolto ad amici e parenti mentre viaggi all'estero per tenerli aggiornati sulle tue avventure? O stai cercando di trasformarlo in un business? In ogni caso, il primo passo è restringere la tua nicchia.

Legalo alla tua nicchia: Pensa a cosa stai portando in tavola. Certo, il viaggio è una nicchia in sé, ma su quale tipo di viaggio ti concentrerai in particolare: famiglia, lusso, budget, zaino in spalla, avventura, espatriato …? L'elenco potrebbe continuare. Il tuo nome dovrebbe riflettere la tua nicchia e il messaggio che vuoi diffondere, quindi dai un tocco che sei unicamente tu e che non è stato fatto prima.

La scelta di un nome può venire facilmente o potrebbe richiedere del tempo per riflettere. Ci sono voluti diversi giorni prima di decidere finalmente il mio nome. Inoltre, assicurati che legga facilmente quando è stipato insieme in un URL!

Nomi da evitare: Ci sono infiniti nomi di blog che contengono le parole viaggiatore / viaggio, vagabondo, nomade, voglia di viaggiare ecc. Di questi tempi. Sono stati assolutamente uccisi e non sono più originali, né memorabili. Scopri perché ho scelto "turista", nonostante nessuno voglia essere conosciuto come tale!

Verifica la sua disponibilità: Dopo aver deciso il tuo nome, puoi utilizzare un sito come Namecheckr per vedere se il nome di dominio e i relativi handle di social media sono disponibili. Non potrai utilizzare un nome che è già stato preso! Approfondirò il motivo per cui questo è importante più avanti in questo post. È anche una buona idea digitare il tuo nuovo nome in Google per vedere cosa viene già visualizzato per quel nome. Si spera che non ci siano siti dall'aspetto losco con cui le persone potrebbero confonderti.

PASSAGGIO 2: imposta il nome del dominio e l'hosting

Ci sono alcuni passaggi all'interno di questo passaggio, quindi li suddividerò in piccoli pezzi:

a) Seleziona il tuo host

Ho scelto Bluehost poiché è stato altamente raccomandato dai più grandi blogger di viaggio e WordPress. La loro chat dal vivo è utile se hai una domanda veloce da porre. Un enorme vantaggio è che è perfettamente integrato con WordPress e i certificati SSL (tutti gli https: // importanti prima del nome del tuo blog) sono gratuiti per gli utenti di WordPress.

Sei pronto a fare questo? Fare clic su questo collegamento per accedere a Bluehost.com e fai clic sul pulsante "Inizia subito" di seguito. Questo è un link di affiliazione, quindi potrei guadagnare una piccola commissione se effettui un acquisto, senza alcun costo aggiuntivo per te. Puoi stare certo che raccomando solo prodotti che amo sinceramente e che uso me stesso, perché non sono un fan delle persone che diventano esaurite, hehe.

Quindi, seleziona un pacchetto di hosting più adatto a te. Se hai appena iniziato e stai cercando di contenere i costi, questi piani di hosting condiviso sono perfettamente a posto e convenienti. Ricorda, puoi sempre eseguire l'upgrade in un secondo momento man mano che il tuo blog cresce:

b) Inserisci il tuo nome di dominio

Ora è il momento di usare quel nome d'oro che hai pensato prima! Digita il tuo nuovo nome di dominio brillante nella casella come mostrato di seguito. Se hai già acquistato un nome di dominio esistente, digitalo nella casella "Transfer Domain" come illustrato:

Una volta approvato, procederai a inserire il tuo account e i dati di fatturazione:

Quindi, scegli le opzioni che ti si addicono. Per quanto tempo desideri il tuo hosting? Se ti impegni a lungo termine, lo sconto maggiore viene applicato al piano di 36 mesi. Ma se non sei sicuro, sono disponibili anche le opzioni di 12 e 24 mesi e puoi eseguire l'upgrade in qualsiasi momento:

Consiglio anche di spuntare la casella per Privacy Whois del dominio. Ciò impedirà che i tuoi dati personali come nome, numero di telefono e indirizzo email siano visibili a chiunque cerchi il tuo nome di dominio su Whois. Vale la pena ridurre il numero di email o telefonate fastidiose che ricevi da sviluppatori web casuali che desiderano configurare il tuo sito web! È così facile creare il tuo blog da solo con WordPress e il tema giusto.

c) Acquisto e accesso

Il passaggio successivo è inserire i dati della carta di credito per completare l'acquisto:

Dopo che la transazione è stata elaborata, ti verrà chiesto di creare una password e poi di accedere. Assicurati che sia facile da ricordare ma abbastanza complicato da indovinare qualcun altro. Abbastanza semplice, eh?

d) WordPress

Ora che il tuo hosting è tutto a posto, è ora di installare WordPress. Questo è semplicissimo con Bluehost poiché viene eseguito automaticamente. Ed eccoci qui! La schermata successiva ti chiederà di scegliere un tema per il tuo blog. Un tema è l'aspetto e l'aspetto che avrà il tuo blog. Questi possono essere modificati in qualsiasi momento, anche se hai centinaia di post sul tuo blog:

Seleziona semplicemente uno dei temi gratuiti che WordPress suggerisce per iniziare. Non preoccuparti troppo se è quello perfetto per te perché per ora è solo temporaneo. Spiegherò perché in modo più dettagliato di seguito.

Ehi presto, hai appena creato il tuo blog di viaggio!

Fai clic sul grande pulsante "Inizia a costruire". Questo è essenzialmente il dietro le quinte del tuo blog dove avviene la magia!

Inserisci il nome del tuo blog e una breve descrizione di cosa tratta il tuo blog. Come la maggior parte delle cose, questo può essere modificato in qualsiasi momento, quindi non c'è bisogno di stressarsi per renderlo perfetto.

Vai avanti e fai clic sul pulsante "Avvia". Non aver paura! Nessuno vedrà il tuo blog in questa fase iniziale, e ho una piccola soluzione per te che sembra più carina della pagina predefinita di WordPress "Coming Soon", quindi continua a leggere.

FASE 3: Installa un tema

Quello che avrei voluto sapere prima di iniziare il mio blog

Oh, fare un passo indietro nel tempo per un momento! Se hai un'idea in mente di come vorresti che appaia il tuo blog, potresti scoprire che i temi gratuiti all'interno di WordPress e online sono un po 'restrittivi rispetto a ciò che puoi fare. Sono piuttosto esigente considerando che far sembrare le cose belle è quello che faccio nel mio lavoro quotidiano.

A dire il vero, ho passato un'intera settimana dopo il lavoro a cercare di capire perché non riuscivo a far apparire il mio blog come volevo prima di lanciarlo pubblicamente. Se non sei tecnico come me, questo può essere super frustrante. Quello di cui non mi rendevo conto era che tutto si riduceva al mio tema gratuito che non aveva le funzionalità di cui avevo bisogno!

Hai intenzione di personalizzare il tuo blog liberamente

Diventiamo reali. Nella vita mi piace dire che le cose buone non sono economiche e le cose economiche non sono buone. Non fraintendermi, non c'è assolutamente niente di sbagliato in un tema gratuito se sei appena agli inizi. Sono un'ottima opzione per riempire il vuoto prima che il tuo blog inizi a fare soldi (se questo è il tuo obiettivo finale), ma di solito sono gratuiti perché le loro funzionalità e opzioni di personalizzazione sono limitate.

Dato che mi piace consigliare solo prodotti e servizi che ho usato io stesso, dai un'occhiata ThemeForest. Il mio tema è di ThemeSphere, ma ci sono un sacco di temi reattivi e personalizzabili disponibili per circa 54 USD. Se sei un principiante, vale anche la pena pagare un piccolo extra per il supporto tecnico.

Il team di supporto di ThemeSphere è INCREDIBILE in quanto di solito risponde e risolve qualsiasi domanda tu abbia entro 24 ore. Il numero di volte che li ho contattati nei miei primi mesi significava che i 15,75 USD per il supporto tecnico si sono ripagati da soli!

Dopo aver acquistato il tema, il passaggio successivo è accedere a WordPress (noto anche come WP Admin). Ogni volta che desideri modificare il tuo sito, il modo più rapido per farlo è digitare il nome del tuo dominio seguito da / wp-admin nel tuo browser web. Usa il nome utente e la password che hai creato in precedenza:

Una volta che sei in WordPress, vai su Aspetto> Temi nella barra laterale sinistra e fai clic sul pulsante "Aggiungi nuovo" per caricare il file .zip del tema su WordPress per installarlo.

Voilà, ora hai il tuo bellissimo tema!

FASE 4: Installa plugin utili

Ora che hai sistemato il tuo tema, potresti dover installare alcuni plugin come i pulsanti di condivisione sociale o i widget per aggiungere i tocchi finali al tuo blog.

Alcuni plugin che uso e consiglio sono:

  • Grow di Mediavine (versione Pro): Utilizzato da molti blogger e ottimo per monitorare i numeri di condivisione sui social
  • Yoast SEO: Utile per ottimizzare i post del tuo blog in modo che possano essere trovati da Google e da altri motori di ricerca
  • WP Spamshield: Un'ottima (e gratuita!) Alternativa ad Akismet che filtra i commenti spam
  • MonsterInsights per Google Analytics: Per tenere traccia delle visualizzazioni di pagina, del pubblico e del loro comportamento sul tuo blog.

Se sei paranoico sul fatto che il tuo blog venga visto prima di essere pronto per il lancio, posso anche consigliarti Prossimamente Pagina e manutenzione di SeedProd collegare. Installa e attiva semplicemente questo bambino e il tuo sito visualizzerà una pagina "Prossimamente" personalizzata mentre è in costruzione.

MANCIA: Nonostante quello che potresti leggere su altri siti, io sconsiglio di utilizzare Jetpack poiché è un po 'goffo e può mostrare la velocità di caricamento del tuo sito. Viene installato di default quando avvii il tuo blog WordPress, quindi sentiti libero di eliminarlo.

FASE 5: inizia a pubblicare!

Oggi hai creato il tuo piccolo angolo di Internet – congratulazioni! Ora è il momento di scrivere e condividere il messaggio che vuoi diffondere.

Innanzitutto, ti consigliamo di creare alcune pagine essenziali per il tuo blog come una home page o un blogreel (che è un feed dei post del tuo blog in ordine cronologico), una pagina Informazioni, un contatto e forse una pagina Destinazioni se hai un pochi post relativi ai viaggi da condividere. Crea pagine adatte alla tua nicchia.

Porta il tuo lavoro nel mondo!

È molto importante ESSERE TE STESSO perché tutti gli altri sono già presi!

Credito: Kal Loftus tramite Unsplash

Consigli di un grafico sul branding

Chi sono io per darti consigli sull'importanza del branding? Con oltre 15 anni di esperienza come graphic designer che ha lavorato all'interno di agenzie pubblicitarie e case editrici, mi piacerebbe pensare di aver avuto un'idea abbastanza buona ormai!

Hai mai notato come i grandi marchi come McDonald's, Apple, Starbucks e Coca-Cola sono immediatamente riconoscibili e si distinguono dai loro concorrenti? Hanno tutti una cosa in comune: Consistenza. Hanno loghi forti e memorabili che usano in tutti i loro annunci, prodotti e corrispondenza. È memorabile perché i loro loghi e il loro stile unici sono usati su TUTTO.

Per avere successo come blogger devi anche essere coerente e memorabile. Consiglio vivamente di creare un logo o un'intestazione che incorpori il tuo stile unico da utilizzare sul tuo blog e sui canali dei social media. Alcuni suggerimenti per un'identità visiva sbalorditiva sono:

  • Pensa fuori dagli schemi per sviluppare il tuo stile. Controlla cosa stanno facendo gli altri blogger e crea qualcosa di diverso
  • Limita i caratteri e i colori a 2-3 di ciascuno, al massimo. Ricorda, meno è meglio
  • Usa caratteri e stili simili sui tuoi progetti che vengono utilizzati sul tuo blog in modo che tutta la tua grafica sia coerente
  • Esci dalla sfera dei blog di viaggio per trovare l'ispirazione perché molte cose nella stessa nicchia tendono a sembrare tutte uguali dopo un po '!
  • Soprattutto: non – ripeto – non copiare qualcun altro. Altro su questo di seguito!

Vai alla ricerca di ispirazione

È probabile che tu non sia un designer come me … Non temere, amico mio. So che altri blogger hanno incaricato designer a prezzi accessibili su siti come Fiverr o Upwork per creare un logo per loro. Assicurati di leggere le recensioni e vai con qualcuno che ha ottimi risultati. In alternativa, puoi utilizzare un sito di desktop publishing gratuito come Canva o PicMonkey per mettere insieme qualcosa da solo.

Avendo la tua identità visiva, il tuo pubblico riconoscerà immediatamente il tuo lavoro rispetto ad altri blogger nella tua nicchia. È fantastico sapere qualcosa sulla falsariga di "hey, so che è un articolo di * inserisci qui il nome del tuo bel blog *!" passerà per la mente dei tuoi lettori quando stanno guadando un mare di spilli su Pinterest.

Perché è una cattiva idea copiare i progetti di qualcun altro

C'è qualcosa di fondamentale da notare se ti ispiri ad altri blog e design di cui nessuno sembra parlare: Copyright. Se vedi un design o un contenuto di un altro blogger che ti piace e desideri utilizzare, devi cambiarlo al 100% per assicurarti di non violare il suo copyright. Non il 10%, non il 50% nemmeno l'80% come affermano alcuni miti. CENTO PER CENTO.

Ad esempio, se il titolare del copyright originale (un altro blogger) si rende conto che il tuo design o il tuo contenuto è troppo simile al lavoro che ha utilizzato per un po 'di tempo, ha motivo di rimuovere il tuo lavoro dalle piattaforme di social media come Pinterest. Possono persino presentare una richiesta di rimozione DMCA del tuo lavoro per violazione del copyright derivato. In casi più gravi, potresti finire per combattere una controversia legale in tribunale.

Credito: arnel hasanovic tramite Unsplash

Come blogger, sappiamo tutti che è terribile copiare o rubare i contenuti scritti di qualcun altro. Lo stesso atteggiamento deve essere applicato anche ai contenuti visivi. Il numero di persone che hanno derubato i miei progetti (e altri blogger di viaggio) è davvero ridicolo. Vorrei mentire. Non solo il plagio è super immorale, ma ti darà una cattiva reputazione nella tua comunità di blog.

Non posso sottolineare abbastanza quanto sia importante essere originali. Il copyright può essere una cosa complicata e molti blogger lo violano ogni giorno, senza nemmeno rendersene conto. Non vale gli svantaggi, quindi assicurati di controllare cosa fanno gli altri nella tua nicchia e assicurati che il tuo lavoro possa essere facilmente differenziato. Cavalcare sulle code di qualcun altro non è gratificante!

Non essere quella persona. Sarà notato e la tua reputazione sarà messa a rischio.

Allora … Cosa viene dopo?

Hai impostato il tuo nome di dominio e l'hosting, hai capito il tuo tema e hai creato alcune pagine essenziali per il tuo blog. Il tuo logo e la tua identità visiva sono unici per te, forse hai persino pubblicato i tuoi primi post! Quindi, ehm … Cosa viene dopo? Anche se sarebbe incredibile sedersi e lasciare che il traffico si riversi, questo non accadrà senza un po 'di lavoro.

Usa i social media

Credito: LoboStudioHamburg tramite Pixabay

Ho accennato in precedenza a dare una rapida occhiata alla disponibilità delle maniglie desiderate anche sulle piattaforme di social media. Questo è importante perché vorrai che le maniglie siano tutte uguali per evitare che uno spettatore confonda il tuo account con qualcun altro con un nome simile. Vai a rivendicare quelle maniglie!

Le popolari piattaforme di social media per i blog di viaggio sono:

Come blogger, i social media sono il modo migliore per far sì che il tuo lavoro venga visto e disponibile nel vasto mondo di Internet. Ogni volta che pubblichi un nuovo post sul blog, informa il tuo pubblico su ciascuna piattaforma per generare traffico verso di essa. Puoi anche chiedere ai tuoi amici e familiari più stretti di condividere il post anche sui loro social media. Lo condividono, poi gli amici degli amici lo condividono, e così via, quarto. Bloggare significa costruire il tuo pubblico prima di tutto.

Non dimenticare di collegare le tue icone dei social media all'interno del tema del tuo blog in modo che i tuoi lettori possano seguirti facilmente su diverse piattaforme!

Crea un blog di viaggio, crea contatti

Il blog è diventato una professione relativamente nuova negli ultimi anni e molto mistero lo circonda. Credimi quando dico che nessuno capisce davvero i blogger come gli altri blogger! Cerca alcuni gruppi di blog nella tua nicchia perché gli altri blogger saranno tra le prime persone a supportare il tuo blog: possono relazionarsi al meglio, dopo tutto!

È fantastico quando puoi entrare in contatto con persone che la pensano allo stesso modo per condividere i tuoi trionfi e chiedere consigli. La community dei travel blogging in particolare è molto accogliente e generosa.

Devo molto di dove sono oggi alla generosità di altri travel blogger, e per questo sono così grato!

Quindi, nel complesso non era così male, vero? Stai pensando di avviare un blog? O conosci qualcuno che sta pensando di creare il proprio blog? Fagli conoscere questa guida! Sono anche qui per rispondere a qualsiasi tua domanda, quindi sentiti libero di chiedere nella sezione commenti qui sotto.

Come sempre, se lo hai trovato utile, mi piacerebbe condividerlo su Facebook, seguimi su Instagram o non dimenticare di appuntarlo su Pinterest. Ora puoi seguirmi anche su TikTok!

Fino alla prossima volta,

Mi piace? Fissalo! 📌

Questo post contiene alcuni link di affiliazione, senza alcun costo aggiuntivo per te. Potrei guadagnare una piccola commissione se decidi di effettuare un acquisto e se lo fai, grazie per il tuo supporto! Questo aiuta con i costi di gestione del mio blog così posso mantenere i miei contenuti gratuiti per te. Come sempre, consiglio solo un prodotto o un servizio che amo e utilizzo sinceramente!