Com'è davvero vivere a Wellington, in Nuova Zelanda? • Il turista invisibile

1024

Vivendo a Wellington ti rendi conto che i terremoti possono essere paragonati a un fratellino che ti fa uno scherzo. Di solito l'interruzione imprevista dura pochi secondi e poi torni a occuparti dei tuoi affari.

Vivo la mia vita nei sobborghi di una grande città australiana, un passaggio al CBD di Wellington sarebbe stato un cambiamento molto gradito per me. Avendo viaggiato in Nuova Zelanda in passato, pensavo di sapere cosa aspettarmi ma "La piccola capitale più bella del mondo" stava per sorprendermi in molti modi!

Ti sei sempre chiesto di Wellington?

Non sembri sentire molto parlare di questa città sottovalutata poiché qualsiasi menzione di essa è normalmente soffocata dalle storie della capitale dell'avventura Queenstown o della città sorella maggiore di Auckland. Wellington è attualmente in forte espansione nei settori tecnologico e creativo, quindi per la prima volta in 25 anni più australiani si sono trasferiti in Nuova Zelanda che viceversa.

Stai pensando di attraversare il fosso? Di seguito esporrò la verità su cosa significa veramente vivere a Wellington (affettuosamente conosciuta come Welly).

Thorndon Lookout, Wellington Botanic Gardens

Questo post contiene alcuni link di affiliazione, senza alcun costo aggiuntivo per te. Potrei ricevere una piccola commissione se fai clic ed effettui un acquisto.

Mettimi su Pinterest per riferimento in seguito! 📌

Esaminiamo com'è veramente vivere a Wellington da tutti i lati. Di seguito ho delineato tutti gli aspetti positivi e negativi che ho notato durante i miei otto mesi di vita qui, in modo che tu possa avere un'idea onesta prima di andare.

Gli aspetti positivi della vita a Wellington

1. Quantità schiacciante di cordialità

Sarai innegabilmente sbalordito dalla cordialità di tutti. Neanche io sto esagerando. Non una volta ho incontrato uno scontroso Wellingtonian e dubito che lo farò mai. Non è solo nella loro natura.

Puoi aspettarti di essere sinceramente chiesto come sta andando la tua giornata dalla tua tintoria e fare una rapida chiacchierata sul tempo o su un altro topic-du-jour con il tuo barista locale. Non è un cambiamento rinfrescante rispetto ai soliti grugniti e alla mancanza di contatto visivo da parte di persone in altre città?

2. CBD piacevole e compatto

È così facile godersi tutte le cose da fare a Wellington! L'area del CBD è per lo più pianeggiante e compatta, quindi è incredibilmente facile spostarsi a piedi. Questo è anche un punto negativo: quando inizi a pensare che una passeggiata di 15 minuti sia troppo lontana, sai che Welly ti ha viziato per sempre.

Le mostre della prima guerra mondiale al Te Papa e al Dominion Museums sono di prim'ordine

3. Sì, ovunque l'immagine è perfetta

Quasi ovunque guardi può essere trasformato in una cartolina, non sto nemmeno scherzando. Dalle montagne innevate occasionali alle aiuole colorate, dalle viste a 360 gradi ai corsi d'acqua cristallini, dalle splendide passeggiate nella natura al trambusto di Lambton Quay, Wellington ha tutto, quindi non dimenticare la tua macchina fotografica.

4. È positivo vedere il supporto per le imprese locali

Come noi australiani, i kiwi amano supportare le aziende locali. Un esempio di questo è Cioccolatini di Whittaker sono quasi sempre a corto di stock sugli scaffali dei supermercati mentre Cadbury si trova accanto a loro in abbondanza. Whittaker's collabora anche con un'azienda casearia boutique Lewis Road Creamery. Dovrebbe essere obbligatorio che tu porti un po 'di questa bontà casearia nella tua vita perché le combinazioni che usano per i loro latti aromatizzati sono incredibili!

Oh, e quasi dimenticavo la cosa più adorabile: i kiwi al cioccolato di Whittaker (invece dei coniglietti) a Pasqua… Non solo super carini, ma i proventi vanno verso l'Operazione Nest Egg di Kiwis for Kiwis. Cosa non è da amare?!

CORRELATO: Cattura la perfezione dei riflessi in questa attrazione poco conosciuta della Nuova Zelanda

5. Vengono adottati modi naturali di fare le cose

Non esclusivo di Wellington, i kiwi credono nel fare le cose in modo naturale: lì troverai principalmente carne di manzo nutrita con erba (piuttosto che nutrita con cereali). I negozi di cosmetici hanno meno varietà di marchi disponibili rispetto ad altri paesi perché hanno approvato una legge che rifiuta di consentire alle aziende che testano sugli animali di vendere i loro prodotti in Nuova Zelanda.

Zealandia Ecosantuario e Native Bush di Otari-Wilton sono due esempi di iniziative per preservare il paesaggio da un tempo prima dei coloni europei … C'è qualcosa di abbastanza umiliante in questo.

La fauna marina come foche, delfini, razze e pinguini frequentano il porto.

6. Vivere a Wellington è sempre movimentato e vivace

Non sei mai a corto di qualcosa da fare. In molti modi, Wellington mi ricorda molto Melbourne con la sua fantastica cultura dei caffè e i vicoli vibranti. C'è sempre un festival o un evento entusiasmante che è un'attrazione enorme e riunisce costantemente la comunità.

Welly è costellata di interessanti luoghi di interesse, come lo zoo di Wellington, il Museo della Nuova Zelanda Te Papa Tongarewa, Giardini botanici, Mount Victoria Lookout, vita notturna attiva Courtenay Place, prendendo il sole a Oriental Bay, facendo acquisti Lambton Quay, cenare Strada di Cuba, mangiandoti la strada attraverso il Mercato notturno… Potrei andare avanti!

Zealandia Eco-Santuario

7. C'è un focus sull'amore per l'ambiente

Gli abitanti di Wellington adorano e si prendono cura del loro ambiente. Il fatto che la fauna marina come foche, delfini, razze e pinguini frequentino il porto e le baie circostanti è una prova concreta degli sforzi per migliorare costantemente il legame tra città e natura. Sapevi che Wellington è una città biofila?

“Le città biofiliche sono città che contengono una natura abbondante. Si preoccupano e cercano di proteggere, ripristinare e far crescere questa natura e si sforzano di promuovere connessioni profonde e contatti quotidiani con il mondo naturale "- Our Living City

Un'altra meravigliosa iniziativa creata dal Wellington City Council è il La nostra città vivente Progetto – fondato sui valori di Biophilic Cities, mira a migliorare la qualità della vita di Wellington rafforzando le connessioni urbano-natura e costruendo opportunità economiche da un ambiente sano.

Gli edifici di epoca coloniale lungo The Terrace sono una delizia per gli amanti dell'architettura

8. Gli amanti dell'architettura adoreranno gli edifici di epoca coloniale

Da grande appassionato di architettura, sono sempre affascinato dagli imponenti edifici dell'era coloniale che sono ancora in piedi a Wellington oggi. Notevoli menzioni per andare ad Antrim House, edifici che fiancheggiano The Terrace, lungo Oriental Bay e Lambton Quay.

Sapevi che la maggior parte degli edifici residenziali a Wellington sono realizzati in legno? In qualità di Sydney, molte delle nostre case sono costruite in mattoni, quindi all'inizio questa è stata una sorpresa per me. Non mi ci è voluto molto per realizzare che le case a Wellington sono fatte di legno perché la struttura si fletterà e si piegherà un po 'in caso di terremoto. Ovviamente funziona perché molti degli edifici hanno più di un secolo!

9. Wellington è una città molto adatta ai bambini

Se hai bambini piccoli, non si annoieranno mai a vivere a Wellington. C'è una gran quantità di cose da fare! Parchi, musei, luoghi di attività come E maiuscola!, numerose escursioni, Riserva naturale di Staglands, Giardini botanici, Zoo di Wellington.

MANCIA: Da non perdere la famosa Wellington Cable Car con il suo futuristico tunnel di luci!

Letti da giardino vivaci

CORRELATI: 10 motivi ispiratori per visitare Queenstown in inverno (per non sciatori)

Gli aspetti negativi della vita a Wellington

1. Gli abitanti di Wellington pensano di non pensare molto alla loro città sottovalutata

Gli abitanti di Wellington non parlano abbastanza bene della loro adorabile città. Non sono così sicuro del perché, sono piuttosto colpito. Forse è dovuto alla posizione geografica di Welly? È praticamente inserita tra le isole del nord e del sud: i venti raggiungono la forza di burrasca a volte poiché sono incanalati bruscamente tra le due masse continentali.

Immagino che non ci sia da meravigliarsi che il cartello "Wellywood" (creato per promuovere l'industria cinematografica di Wellington) abbia questo aspetto:

Credito: Foilman tramite Flicker. Licenza BY-SA CC2.0

2. I generi alimentari mediterranei scarseggiano

Da grande amante di tutto ciò che è mediterraneo, ho scoperto che può diventare una caccia al tesoro senza successo per trovare generi alimentari greci, italiani o spagnoli nei normali supermercati del CBD. Fogli di lasagne fresche? Puoi dimenticarti di quelli.

Sono sicuro che se vivi in ​​periferia questi sarebbero disponibili, ma nel CBD sono difficili da trovare per qualche motivo!

3. Alcune cose hanno prezzi strani

Una bottiglia di alcol (nello specifico il sidro) acquistata all'interno del supermercato (6,50 NZD) costa meno di una confezione di aspirina (8,00 NZD per 32 compresse). Chi l'avrebbe saputo? Ho anche pagato 6,00 NZD per un singolo avocado e 7,99 NZD per un'anguria intera. Si sono serio.

4. Più "Britishness" è evidente qui che in Australia

La Nuova Zelanda si è aggrappata ad alcune cose "britanniche" che noi australiani abbiamo perso a favore della sottocultura americana. Dovrai adattare il tuo vocabolario per includere zucchine (zucchine), melanzane (melanzane), passeggino (carrozzina), scivolo (scivoloso-dip) e questo è solo per nominarne alcuni.

I nomi dei prodotti alternativi creano un'esperienza confusa alle casse del supermercato self-service! Tuttavia, una nota positiva, la notte di Guy Fawke viene ancora celebrata ogni anno e tutti si recano nel CBD per assistere a uno spettacolo pirotecnico da diversi punti di osservazione. È qualcosa che abbiamo perso molto tempo fa in Australia.

5. I prodotti nei supermercati a volte sembrano tristi

Ho scoperto che frutta e verdura nel CBD sono di solito di vecchia qualità. I prodotti disponibili nei mercati locali della domenica nel CBD non sono molto diversi. Non sono sicuro che ciò sia dovuto al fatto che molti prodotti vengono importati in Nuova Zelanda, quindi ci vuole un po 'per raggiungere gli scaffali dei supermercati o un altro motivo di cui non sono ancora a conoscenza.

Ciò che sorprende è che quando si mangia fuori al ristorante o al bar gli ingredienti sono freschi e genuini, però.

6. …… Terremoti

Vivendo a Wellington ti rendi conto che i terremoti possono essere paragonati a un fratellino che ti fa uno scherzo. Di solito l'interruzione imprevista dura pochi secondi e poi torni a occuparti dei tuoi affari. Ma, in occasioni molto rare, fanno qualcosa che farà saltare un battito al tuo cuore.

È ancora surreale dire che ho subito un terremoto di magnitudo 6,2 in cui l'agitazione è durata ben 90 secondi. Le lampade caddero, le bottiglie caddero dal tavolo e il frigorifero fu molto vicino al ribaltamento. Per me, le scosse di assestamento sono diventate davvero fastidiose e snervanti perché non potevo essere sicuro che la luce tremante si sarebbe intensificata in qualcosa di più grande.

Sarei dovuto tornare in Australia pochi giorni dopo e per la prima (e unica) volta nella mia vita non vedevo l'ora di tornare a casa solo per poter essere su un terreno che non si muoveva! Detto questo, i terremoti sono pochi e lontani tra loro, quindi non è un vero motivo per scoraggiarti a visitare Wellington.

Magnolie nei giardini botanici: inverno vs estate

Concludendo la vita a Wellington

Nel complesso, come puoi vedere gli aspetti positivi sono abbondanti e gli aspetti negativi piuttosto minori. Come ogni città, ci sono cose meschine che tendi a ignorare perché le ragioni per amare la vita di Wellington superano sicuramente quelle negative.

Con qualcosa per tutti e una brillante atmosfera di benessere, Wellington ti accoglierà a braccia aperte e ti farà sentire parte della sua famiglia. Oh Wellington, dimostra che quello che dicono di te è vero … "Non puoi battere Welly in una buona giornata!"

Wellington è una città che vorresti visitare o in cui un giorno vorresti vivere? Se non lo è, dovrebbe esserlo! Se l'hai trovato utile, dai un'occhiata a tutti i miei articoli sulla Nuova Zelanda, o vai sul mio Pinterest o Instagram per più ispirazione. Fammi sapere nei commenti qui sotto e se desideri salvare questo articolo per dopo, non dimenticare di condividerlo su Facebook o Pin It!

Fino alla prossima volta,

MODIFICARE: Il 4 maggio 2017, Wellington è stata classificata al primo posto al mondo per vivere dal Financial Times, sulla base di uno studio di 47 città. Puoi trovare l'articolo del NZ Herald a riguardo qui. Beh, non sono davvero sorpreso!

Mi piace? Fissalo! 📌

Questo post contiene alcuni link di affiliazione, senza alcun costo aggiuntivo per te. Potrei guadagnare una piccola commissione se decidi di effettuare un acquisto e se lo fai, grazie per il tuo supporto! Questo aiuta con i costi di gestione del mio blog così posso mantenere i miei contenuti gratuiti per te. Come sempre, consiglio solo un prodotto o un servizio che amo e utilizzo sinceramente!