Cose da fare in Somaliland: itinerario di 1 settimana

44

Ex colonia britannica che ha dichiarato unilateralmente l’indipendenza dalla Somalia nel 1991, il Somaliland è un Paese non riconosciuto nel Corno d’Africa che, secondo il resto del mondo, appartiene ancora legalmente alla Somalia, considerata oggi uno dei paesi più pericolosi al mondo.

Il Somaliland, tuttavia, è un territorio autogestito che controlla i propri confini ed è riuscito a stare lontano da tutti i problemi che rendono la Somalia uno stato fallito, consentendo quindi a grandi e indipendenti – e molto sicuri – viaggi con lo zaino e offrendo uno dei le ultime avventure in Africa orientale.

C’è così tanto da dire sul Somaliland e, per questo, ti esorto a leggere:

Tutto quello che devi sapere per viaggiare in Somaliland

Nell’articolo sopra, imparerai sia informazioni politiche che di viaggio ma in questa guida ti guiderò attraverso tutti i luoghi che ho visitato, riassunti in un Itinerario di 1 settimana per il Somaliland.

In questo itinerario per il Somaliland troverai:

Da dove cominciare?
Quanti giorni sono necessari?
Assicurazione di viaggio
Libri utili
Itinerario di 7 giorni

Maggiori informazioni

Da dove iniziare il tuo itinerario in Somaliland?

Ci sono due modi principali per entrare in Somaliland:

  • Via terra da Gibuti, quindi inizieresti il ​​tuo viaggio a Zeyla
  • Via terra dall’Etiopia o in aereo, quindi inizieresti il ​​tuo viaggio a Hargeisa

Personalmente, penso che il modo migliore sia entrare da Gibuti e il motivo è che Zeyla, un minuscolo insediamento situato proprio oltre il confine, è il posto migliore da visitare in Somaliland, quello che mi è piaciuto di più.

Se ti trovi a Hargeisa, arrivare a Zeyla è un lungo viaggio di 2 giorni (andata e ritorno), inoltre arrivarci è costoso, poiché devi noleggiare un 4 × 4. Pertanto, in quel caso, non so se Zeyla varrebbe il tuo tempo e denaro.

Nel mio guida di viaggio in Somaliland, puoi saperne di più sui diversi modi per entrare nel paese.

Zeyla, il posto più bello da visitare in Somaliland

Quanti giorni sono necessari per il Somaliland?

Viaggiare è notevolmente soggettivo, quindi questa è una domanda con cui lotto sempre.

Personalmente ho trascorso 10 giorni con lo zaino in spalla in Somaliland e, a mio modesto parere, è stato un po ‘troppo, soprattutto perché non c’è molto da fare.

Voglio dire, ci sono cose davvero fantastiche da fare in Somaliland, ma non ci sono abbastanza cose per tenerti impegnato per 10 giorni interi.

Beh, mi dispiace dirlo, sono sicuro che ci sia, ma il tempo è sempre limitato e il Corno d’Africa ha troppo da offrire, quindi avrei preferito investire quei giorni in più per passare più tempo in Eritrea e Etiopia.

Pertanto, in base a quanto ti ho detto nella sezione precedente, se hai visitato Zeyla, ti consiglierei 7 giorni e, se lo saltassi, consiglierei 4-5 giorni.

Un proprietario di cammelli, da qualche parte a Hargeisa

Assicurazione di viaggio per il Somaliland

Il Somaliland appartiene alla Somalia, quindi, come puoi immaginare, la maggior parte dei governi lo considera una zona di conflitto e quindi, sfortunatamente, la maggior parte delle compagnie di assicurazione di viaggio non ti coprirà per questo viaggio.

Tuttavia, ho fatto alcune ricerche e ci sono due compagnie di assicurazione che forniscono copertura:

Assicurazione IATI

Assicurazione di viaggio economica che copre la Somalia e valida per qualsiasi tipo di viaggio e nazionalità.

Hanno molti piani diversi e i lettori di questo blog possono ottenere uno sconto esclusivo del 5%.

OTTIENI TRAMITE QUESTO LINK PER OTTENERE IL TUO SCONTO

Vero viaggiatore

Ottima assicurazione di viaggio per backpackers valida anche per la Somalia, ma solo gli europei possono acquistarla.

CLICCA QUI PER RICHIEDERE UN PREVENTIVO

Libri utili per aiutarti a pianificare il tuo itinerario in Somaliland

Guida turistica del Somaliland di Bradt – L’unica guida al Somaliland è quella di Bradt e offre un’ottima panoramica del paese.

CLICCA QUI PER VERIFICARE I PREZZI

Becoming Somaliland di Mark Bradbury – La storia del Somaliland: dalla dichiarazione di indipendenza al diventare una democrazia in una delle regioni più turbolente della Terra. Un’analisi eccellente e di facile lettura.

CLICCA QUI PER VERIFICARE I PREZZI

Cose da fare in Somaliland in un itinerario di 1 settimana

Da quando sono entrato nel Somaliland da Gibuti, inizierò il seguente itinerario da qui.

Luoghi da visitare in Somaliland il giorno 1, 2 – Zeyla, sede di una delle moschee più antiche dell’Africa

Ibn Batuta lo ha già detto.

Una delle città più desolate del mondo.

Zeyla è davvero un insediamento molto remoto, uno dei più remoti che abbia mai visitato.

Consiste di un mucchio di case, se si possono chiamare case, situate in una vasta e piatta penisola deserta che si protende nel Golfo di Aden.

Non c’è niente intorno, solo il deserto e l’oceano vuoto.

Eppure è stata proprio questa lontananza a farmi amare visitare Zeyla e vi consiglio di guardare il video qui sotto per capire perché:

Oggi Zeyla non è altro che un minuscolo insediamento somalo ma nel corso dei secoli il suo porto, uno dei più antichi dell’Africa orientale e la cui importanza è stata menzionata in Documenti greci 2.000 anni fa – ha svolto un ruolo chiave nelle rotte commerciali del Mar Rosso.

C’è anche una moschea del VII secolo, una delle più antiche di tutta l’Africa.

Qui puoi leggere di più sulla storia di Zeyla.

Inoltre, le persone erano adorabili e, dato che questa è effettivamente fuori dai sentieri battuti della Somalia, aspettatevi molti saluti gentili e piacevoli conversazioni.

Zeyla

Cose da fare a Zeyla

La cosa più fantastica che puoi fare è dare un’occhiata alla moschea desolata situata al centro della penisola deserta e da lì puoi anche raggiungere a piedi la spiaggia.

Aspettati che molti bambini ti seguano.

Alla moschea del video precedente

Quindi, puoi visitare la moschea del 7 ° secolo denominata Masjid al-Qiblatayn e, a parte questo, goditi la gente del posto e rilassati.

Zeyla è così rilassata 🙂

Come arrivare a Zeyla

Non ci sono strade che collegano a Zeyla, quindi arrivarci non è facile.

Da Gibuti – Per prima cosa, dovrai attraversare il confine. Per questo, devi andare in Avenue 26 (Djibouti City) e trovare il 4 × 4 condiviso che attraversa il confine.

La maggior parte di loro va direttamente a Hargeisa ma è necessario prendere quella con Loyadda come destinazione finale, la città di confine. Ho pagato 1.000 DFJ, circa $ 5.

Una volta attraversato il confine, devi trovare un’auto che vada a Zeyla, ma il problema è che la maggior parte delle auto va direttamente a Hargeisa e trovarne una per Zeyla potrebbe richiedere un po ‘di tempo.

Dal confine a Zeyla è un viaggio di 25 km ma si guida sulla sabbia, quindi ci vogliono alcune ore. Alla fine, ho trovato una macchina e, per un sedile posteriore, ho pagato $ 10. Se non trovi un 4 × 4 condiviso, alcuni locali si sono offerti di portarmi lì per $ 100.

Confine Gibuti-Somaliland

Da Hargeisa – Per prima cosa, devi prendere un autobus per la città di Borama, situata a 120 km di distanza. Questo è facile. Da Borama. tuttavia, le cose si complicano perché la strada asfaltata scompare e per la maggior parte dei 240 km fino a Zeyla, attraversi un deserto sabbioso e accidentato. È una vera avventura, ma un lungo viaggio di 8 ore.

A Borama, c’è una stazione da cui partono i 4×4 condivisi per Gibuti. Potresti entrare in uno di quelli e dire solo che scenderai a Zeyla. Il prezzo di un sedile posteriore dovrebbe aggirarsi intorno ai $ 50, ma le tue segnalazioni sono benvenute nella sezione commenti 🙂

Dove alloggiare a Zeyla

C’è solo una guest house, di nome Kaboode Guest House, che è estremamente costoso per quello che ottieni. Non è altro che una rudimentale baracca ma costa $ 20 a notte, anche se il proprietario ha accettato di $ 15 se ho soggiornato 2 notti.

Tuttavia, il proprietario è piuttosto simpatico e mi sono divertito molto con lui a mangiare khat. Sorprendentemente, c’era il Wi-Fi.

Puoi saperne di più su di lui leggendo il mio articolo: Paura e odio in Somaliland

Il proprietario della mia pensione

Cosa fare in Somaliland il giorno 3 – Borama e via per Hargeisa

Borama è la città più grande tra Zeyla e Hargeisa

È una città poco attraente, come la maggior parte delle città in Somalia, ma la gente del posto renderà la tua visita affascinante e, in ogni caso, Borama è una tappa inevitabile per arrivare a Hargeisa.

Per qualche ragione, i 4×4 da Zeyla a Borama partono solo la sera, intorno alle 19:00, quindi abbiamo attraversato il deserto accidentato al buio, guidato per 8 ore fino a quando non mi hanno lasciato nel centro della città alle 3 del mattino, un momento in cui ho è stato avvicinato da alcuni locali particolarmente loschi.

Voglio dire, il tipo di persone che bazzicano per le strade vuote alle 3 del mattino, ma in realtà mi hanno aiutato a trovare un hotel relativamente buono e tutto quello che volevano era una piccola mancia.

Come organizzare il trasporto da Zeyla a Borama

Il proprietario della Kaboode Guest House può organizzare tutto per te. Ho pagato $ 50 per il sedile posteriore. Il sedile anteriore costava $ 70.

Dove alloggiare a Borama

Ho soggiornato in Hotel di Oslo. Alloggio decente ed essenziale con un giardino molto carino. Dato che ero l’unico straniero che soggiornava in albergo, ho avuto la possibilità di incontrare il proprietario, un somalo neozelandese. Ragazzo piuttosto carino.

Come arrivare da Borama a Hargeisa

Il giorno successivo, puoi facilmente trovare un autobus locale economico per Hargeisa. Il prezzo era di 27.000 Sh, circa 3 $.

Giorno 4, 5 – Hargeisa, la capitale del Somaliland

Come posso metterlo?

Hargeisa è la capitale più discreta in cui sia mai stato.

Il centro della città è composto da un’architettura poco attraente, strade non asfaltate, c’è spazzatura ovunque e in centro si trovano persino capre e asini.

Questo è il centro di Hargeisa

A differenza di altre capitali africane, non ci sono imponenti edifici governativi, hotel o ristoranti di lusso.

Una volta, un somalo britannico mi ha consigliato un famoso ristorante cinese, uno dei più fantasiosi della città dove apparentemente alle celebrità locali – come cantanti e star della TV – piace andare a cena. Il servizio e tutto era fantastico ma non era niente di speciale e ho appena pagato $ 15 per un pasto.

Non mi lamento qui, ti sto solo raccontando la realtà di Hargeisa e Somaliland.

Tuttavia, è una capitale affascinante e carismatica. Ho adorato Hargeisa.

Prima di tutto, le persone sono fantastiche, ma lo sapevi già, e passeggiare per i suoi viali polverosi, i mercati affollati e le bancarelle di khat è già un’attrazione di per sé.

Inoltre, devi sapere che Hargeisa è una città che è stata resuscitata dalle ceneri dopo essere stata completamente distrutta (il 90% di essa) dal regime di Siad Barre durante la guerra Somaliland-Somalia, nel 1988. È stata liberata solo nel 1991, quando hanno iniziato la ricostruzione della città.

Memoriale di guerra Somalo-Somaliland a Hargeisa

È importante ricordare che Hargeisa è la capitale di un paese non riconosciuto, il che significa che ricevono pochissimi aiuti stranieri – il motivo per cui quel capitale è così basso – quindi ciò che hanno ottenuto è già notevole.

Il mercato dei cammelli a Hargeisa

Cose da fare a Hargeisa

  • Mercato dei cammelli – Uno dei posti migliori da visitare in Somaliland è un mercato azionario vivo che si svolge tutti i giorni, i giorni più affollati sono i fine settimana, ovviamente. Le persone sono affabili, ci sono infinite opportunità fotografiche e ha la più grande concentrazione di cammelli che abbia mai visto in un mercato di questo tipo.

Il mercato dei cammelli di Hargeisa

  • Mercato monetario – La valuta locale, lo scellino del Somaliland, ha un valore molto basso e nel centro della città ci sono bancarelle di cambio valuta con decine di mattoni, ognuno del valore di pochi dollari. Controllare quelle bancarelle è una delle cose più preferite da fare in Somaliland.
  • Il monumento ai caduti – In centro, stanno mettendo in mostra un jet da combattimento MiG che è stato orgogliosamente prelevato dall’esercito somalo durante la guerra civile.
  • Cina-som – Il ristorante di cui ho parlato prima. Se vuoi mangiare bene e conoscere le persone più istruite del Somaliland, vai in questo ristorante.
  • Honey café – Sono andato in diversi bar locali, ma questo mi è piaciuto, perché servono molte bevande locali a base di miele.

Visitare il mercato monetario di Hargeisa è una delle cose più interessanti da fare in Somaliland

Dove alloggiare a Hargeisa

Hotel orientale – La maggior parte dei viaggiatori soggiorna qui perché ha camere decenti ed economiche ed è nel centro della città. Una stanza privata costa $ 15- $ 20.

Maamus Hotel – Qui è dove sono rimasto. È decisamente più elaborato dell’Oriental Hotel e non molto più costoso, dato che si trova a 2 o 3 km fuori città. Tuttavia, si trova alla fine della strada principale, con regolari autobus locali che passano, e un biglietto costa solo 2.000 Sh, circa 25 centesimi.

Nel mercato di Hargeisa trovi anche tutti i tipi di animali

Giorno 6 – Las Geel, arte rupestre di 5.000 anni

La maggior parte delle cose da fare in Somaliland, quelle di cui vi ho parlato finora, sono rivolte ai viaggiatori più intrepidi ed esigenti, a coloro che cercano avventure surreali e fuori dai sentieri battuti ma, a dire il vero, non sono attrazioni turistiche in quanto tali .

Las Geel, tuttavia, uno dei siti di arte rupestre meglio conservati in Africa, è sicuramente un’attrazione turistica che anche mia madre vorrebbe visitare.

Consiste di centinaia, se non migliaia, di singoli dipinti che rappresentano uomini e bestiame.

È un sito piuttosto sbalorditivo e, per un’immersione più profonda nella sua storia, leggi questo post.

Las Geel è, sicuramente, il posto più bello da visitare in Somaliland

Come arrivare a Las Geel

Dalla stazione degli autobus di Hargeisa, puoi prendere un autobus per Dhubato (55 km) (4000Sh).

Dhubato è in viaggio per Berbera quindi, dopo la mia visita a Las Geel, ho preso un autobus per Berbera. Altrimenti, puoi facilmente trovare un autobus per tornare a Hargeisa.

Da Dhubato, Las Geel è una piacevole passeggiata di 6 km.

Hai bisogno di organizzare un tour organizzato per visitare Las Geel?

Contrariamente a quanto credono alcuni viaggiatori, non è necessario partecipare a un tour, almeno non più.

Puoi andarci da solo e pagare il biglietto d’ingresso, che costa $ 25.

Ciò che è obbligatorio, invece, è una guida locale, che ti verrà assegnata all’ingresso stesso. Dovrai pagare altri $ 10 per la guida, quindi $ 35 in totale.

La guida percorrerà i restanti 6 km con te, da Dhubato al sito attuale. Puoi anche andare in taxi.

Il mio non parlava una parola di inglese, ma si è sforzato di spiegare i diversi dipinti con gesti delle mani e cose del genere.

A mio parere, i $ 35 ne sono valsi assolutamente la pena.

Più arte rupestre in Somaliland

Giorno 7 – Berbera, città dell’era ottomana

Situata sulle rive del Golfo di Aden, proprio di fronte alla costa yemenita, Berbera è una città che ha svolto un ruolo chiave anche nel commercio marittimo della regione, principalmente per la sua grande posizione strategica, situata nella rotta commerciale tra India e Mar Rosso.

A proposito, a Berbera ne ho incontrati due di una coppia neozelandese che sono venuti a Berbera su una nave mercantile da Salalah in Oman. Hanno detto che dovevano aspetta a Salalah per settimane, ma alla fine ce l’hanno fatta.

Per me, è stato interessante vedere che Berbera aveva un’atmosfera e un aspetto simile ad altre città lungo la costa, come Massaua in Eritreao Port Sudan in Sudan, e il motivo è che loro tre facevano parte dell’Impero Ottomano, quindi l’architettura e la composizione del vecchio quartiere erano simili, inoltre godono tutti dello stesso clima estremamente caldo e umido, quindi il tipo di vita lenta (e cibo) era praticamente lo stesso.

Comunque.

Passeggiare per il centro storico è stato divertente ma, ancora una volta, poiché il Somaliland non è riconosciuto dalle Nazioni Unite, quindi non ricevono alcun aiuto straniero, le antiche case ottomane stanno in qualche modo cadendo a pezzi, alcune parti sono in uno stato davvero deplorevole.

Berbera è così tradizionale

Berbera ha un enorme potenziale turistico e credo fermamente che, se la città vecchia di Berbera fosse mai restaurata, sarebbe sicuramente considerata per l’inclusione nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO ma, correggimi se sbaglio:

Se un paese non è riconosciuto da nessun altro, i suoi tesori nazionali possono entrare nella lista dell’UNESCO?

Tuttavia, i viaggiatori intrepidi troveranno fantastica la città vecchia.

Un khat chewer a Berbera

Tutti mi stavano invitando a unirmi a loro per mangiare khat e c’erano molti bei ristoranti che servono ottimo pesce fresco per pochi dollari. Consiglio il ristorante Al Hayaat.

Case di epoca ottomana a Berbera

Come arrivare a Berbera

Dalla stazione degli autobus di Hargeisa, gli autobus per Berbera passano tutto il giorno.

Come ho detto prima, ho preso l’autobus per Dhubato per visitare Las Geel e dopo la mia visita, ho solo aspettato sul lato della strada che passasse un altro autobus. In effetti, non dovevo fare nulla perché la mia guida personale per Las Geel ha fermato gli autobus per me.

Dove dormire a Berbera

Sono rimasto a Barwaqo Hotel. Avevano camere private decenti e pulite con bagno privato per soli $ 10. Le camere erano un po ‘noiose e buie, ma il giardino e il ristorante dell’hotel hanno compensato.

Servivano cibo locale straordinario, incluso pesce fresco. In effetti, uno dei migliori pasti che ho avuto in Somaliland è stata una bistecca di tonno di quel preciso ristorante.

Inoltre, è importante ricordare che il giardino del ristorante aveva gazzelle che vagavano liberamente e che potevi dar loro da mangiare.

Nutrire le gazzelle, a Berbera

Maggiori informazioni per pianificare il tuo itinerario nel Corno d’Africa e nel Somaliland

Per tutte le informazioni pratiche, leggi il mio guida di viaggio generica in Somaliland

Guide di viaggio in altri paesi del Corno d’Africa: