Diventare vittima del proprio successo?

80

L'overtourism in Giappone ha portato la gente del posto a coniare una nuova frase: kankō kōgai, o inquinamento del turismo ". ~ Alyse.

Cosa ha causato l'overtourism in Giappone? Come ha influenzato lo stile di vita locale?

Parliamo di un elefante nella stanza. Ultimamente mi sono chiesto se le persone stiano cominciando a viaggiare all'indietro … Con all'indietro intendo, visiteresti un luogo per "dire che sei stato" senza sapere realmente cosa c'è? Sei felice di essere beatamente inconsapevole di una cultura diversa dalla tua? Non hai familiarità con le cose impressionanti da vedere e da fare a destinazione?

Ebbene, molti viaggiatori in Giappone sembrano pianificare i loro viaggi in questo modo. Dopotutto, il Giappone sembra essere LA destinazione del momento! Hai solo bisogno di dare un'occhiata alle immagini che fluttuano sulle piattaforme di social media per vedere questo e l'hype che crea, spingendo più persone a visitare.

Ho pubblicato questo articolo per la prima volta nel giugno 2018 prima che altre importanti pubblicazioni prendessero piede su questa tendenza preoccupante e da allora l'hanno aggiornata. Le questioni che discuto di seguito non sono esclusive del Paese del Sol Levante, ma volevo evidenziare alcuni importanti cambiamenti nel turismo in Giappone che ho visto negli ultimi anni. Abbiamo bisogno di più visitatori per capire come evitare di sembrare un turista.

Se sei interessato a scoprire come l'inquinamento del turismo sta influenzando il Giappone, continua a leggere per saperne di più!

Questo articolo sull'overtourism in Giappone coprirà:

  • Perché visitare il Giappone?
  • Preoccupazioni per l'overtourism in Giappone
  • Esempi di inquinamento da turismo in Giappone
    • Overtourism a Kyoto
    • Overtourism in altre zone del Giappone
  • Perché essere un viaggiatore sostenibile: il quadro più ampio
  • Modi per evitare di contribuire all'overtourism in Giappone

Mettimi su Pinterest per riferimento in seguito! 📌I turisti ammassati lungo Matsubara-dori, una strada popolare di Kyoto

Perché visitare il Giappone?

Ultimamente ho notato una tendenza preoccupante che investe gruppi di viaggi online e forum: le persone prenotano voli per il Giappone inconsapevoli di esattamente PERCHÉ vogliono andare.

Le domande che sorgono più frequentemente in questi gruppi includono "Biglietti prenotati! Che cose posso fare lì? " e "Partendo la prossima settimana, quali città visiterò?" e questo mi preoccupa abbastanza. Sembra un po 'indietro, considerando che le cose da fare e i luoghi in cui soggiornare sarebbero normalmente gli enormi cartellini per una destinazione.

So che suonerà ironico se proviene da qualcuno che condivide itinerari per aiutare gli altri a viaggiare, ma mi preoccupo per l'overtourism in Giappone. Il problema qui è se questi prenotatori di biglietti spontanei non sono consapevoli di cose semplicistiche come le attrazioni da vedere a destinazione ma diranno semplicemente "Ci sono stato!", come ci si può aspettare conoscere (o preoccuparsi) di comportamenti più complessi come i costumi e l'etichetta in un paese a cui queste cose stanno così a cuore?

Fushimi-Inari, Kyoto

Preoccupazioni per l'overtourism in Giappone

L'overtourism in Giappone ha portato la gente del posto a coniare una nuova frase: kankō kōgai, o inquinamento del turismo. Questa rivelazione si riversa dentro di me facendo altre domande:

Tokyo sarà la prossima Roma? Strade disseminate di immondizia e turisti rumorosi che soffocano la cultura locale? Un falso sfondo per i famosi edifici e strutture che adornano con orgoglio le strade e i vicoli come segno dell'ingegnosità, del potere e dei successi dei loro antenati?

Kyoto sarà il prossimo Taj Mahal? La pace e la tranquillità di questa meraviglia del 17 ° secolo calpestata dal trambusto di grandi gruppi di persone, la serenità e l'atmosfera punteggiate dai selfie-stick?

Il quartiere dello shopping di Shibuya, Tokyo

LEGGI DI PIÙ:

Itinerario di 3 settimane in Giappone: attrazioni e cultura fuori dai sentieri battuti

Perché non dovresti usare Airbnb: 8 problemi preoccupanti che non conoscevi

Luoghi meravigliosi da scoprire in Giappone fuori dai sentieri battuti

10 tesori nascosti di Tokyo di cui non hai mai sentito parlare

Non è un segreto che il Giappone sia un nazione ferocemente monoetnica, con livelli incredibilmente bassi di immigrazione e influenza culturale esterna. In risposta all'invecchiamento della popolazione, stanno progettando di utilizzare i robot per colmare le lacune nel mercato del lavoro, non coinvolgendo estranei.

Che tu sia d'accordo o in disaccordo con questo sentimento generale non è rilevante, siamo tutti d'accordo sul fatto che il Giappone ha un patrimonio culturale unico e ricco e non hanno fretta di annacquarlo o di mescolarlo in alcun modo.

È anche ovvio che i turisti sono affascinati da questa cultura (nonostante non abbiano molta comprensione a riguardo) e si riversano nella nazione insulare a milioni. Solo negli ultimi 3 anni il turismo in Giappone è aumentato del 21% contro una linea di base dell'1% per l'Europa, ad esempio.

Entro il 2020, il governo giapponese spera di accogliere 40 milioni di visitatori per le Olimpiadi di Tokyo, ovvero oltre un quarto di turisti in più rispetto ai 28 milioni che hanno visitato la nazione insulare nel solo 2017.

Da quello che posso vedere il Giappone non ha bisogno di più turisti, ha bisogno di più consapevole turisti.

Miyajima è un sito sacro, sede della porta Torii più visitata del Giappone

Esempi di inquinamento da turismo in Giappone

Con il recente afflusso di visitatori in Giappone, sta diventando chiaro che la maggioranza dei turisti non ha idea o rispetto per le usanze locali. Sembra che molti problemi derivino da i turisti sono irrispettosi al fine di ottenere la convalida sui social media, che sta contribuendo a problemi gravi come l'inquinamento del turismo. Ad esempio, ecco alcuni recenti impatti negativi del turismo in Giappone:

Overtourism a Kyoto

  • Le Maiko (geishe in formazione) vengono molestate dai turisti per i selfie mentre stanno andando al lavoro, lasciandoli in lacrime.
  • I meravigliosi boschetti di bambù di Arashiyama, un sito Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, sono stati deturpati dai turisti che hanno inciso i loro nomi nel bambù, proprio come lasciare il segno simile alle serrature dell'amore a Parigi.
  • I proprietari di ristoranti sono rimasti delusi e infastiditi dal clamore dei social media. I turisti sconsiderati entrano nei ristoranti solo per scattare foto da pubblicare online, poi se ne vanno senza ordinare nulla.
  • Autobus carichi di turisti hanno visitato Kyoto solo per una gita di un giorno. Durante il mio recente viaggio in Giappone, ho notato questi dodici pullman parcheggiati nell'immagine qui sotto vicino alla stradina asfaltata di Sannenzaka. C'è abbastanza parcheggio qui per 42 pullman, quindi diciamo 42 pullman per 50 persone ciascuno = 2.100 gitanti giornalieri stipati in questa zona relativamente compatta di Kyoto in un dato momento (e questo non include gli spazi per le auto normali). Queste strade secolari non sono state progettate per far fronte a così tante persone contemporaneamente. I turisti erano troppo impegnati a cercare di passarsi accanto perché nessuno si avventurasse nelle attività commerciali locali allineate lungo la strada.
  • Un altro evento controverso accaduto a Kyoto è stata la costruzione della grande catena alberghiera Park Hyatt, suite in questa zona. 70 camere sono diventate disponibili da dicembre 2019. Durante la stagione dei fiori di ciliegio, queste camere con vista su Gion avrebbero dovuto partire da 2.000 USD a notte. Certo, questo ha creato posti di lavoro di costruzione locali e almeno le suite stanno cercando di rimanere in sintonia con gli edifici tradizionali che li circondano. Ma questa zona può ospitare ancora più turisti?

Costruzione di 70 nuove camere al Park Hyatt di Gion, Kyoto

Problemi di overtourism in altre aree del Giappone

  • I turisti finiscono per curare ferite da cervi sacri scontenti in luoghi come Nara e Miyajima dal prenderli in giro con il cibo per farsi un selfie con loro, oltre a lasciare avanzi di cibo in giro che possono far ammalare i cervi. Un cervo è stato trovato morto con quattro chilogrammi di plastica nello stomaco.
  • Nel Biei, Hokkaido, i turisti hanno invaso i terreni agricoli e calpestato i raccolti per ottenere foto degne di Instagram. Uno di questi luoghi popolari era il famoso albero della filosofia. Nel tentativo di dissuadere i turisti dall'irrompere nella sua proprietà, un agricoltore è stato costretto ad abbattere l'albero nel 2016. Tuttavia, questo non ha impedito ai turisti di invadere i terreni agricoli per trovarlo. A volte, gli agricoltori non possono utilizzare i loro trattori nelle corsie agricole a causa delle auto turistiche parcheggiate illegalmente.

È facile capire perché i turisti sono attratti da Biei, Hokkaido (credit: Pixabay)

  • Nel giugno 2018, il governo giapponese ha fatto ricorso a una stretta repressione su Airbnb illegali e sistemazioni simili in famiglia o "minpaku" in tutto il paese in risposta a un numero enorme di denunce. Queste nuove leggi mirano ad aiutare ad alleviare gli impatti negativi sulle comunità dalle orde di turisti che disturbano la gente del posto a tutte le ore in alloggi non regolamentati in aree non suddivise in zone.
  • Nel Kamakura, una delle gite di un giorno più popolari da Tokyo, circa 50.000 – 60.000 turisti visitavano la via dello shopping Konmachi-dori ogni giorno (è lunga solo 350 metri!) Ciò ha portato a persone stipate di mangiare e camminare per le strade (un passo falso culturale Giappone ), lasciando dietro di sé i rifiuti. Grandi autobus turistici sarebbero arrivati ​​al Grande Buddha, creando enormi folle e l'infrastruttura locale come la ferrovia elettrica faticava a farcela. Mi sono appoggiato a questo durante la mia gita di un giorno a Kamakura con una guida locale.
  • Nel Nagasaki, il sacerdote del Santuario Watatsumi si era talmente stufato del forte aumento degli atti vandalici, del furto di preziosi talismeni e del comportamento generale irrispettoso, che ha annunciato un divieto totale per tutti i turisti stranieri. Ricevere 30-40 grandi autobus turistici ogni giorno significava che il sacerdote era anche soggetto ad aggressioni da parte delle guide turistiche quando chiedeva a grandi gruppi di non bloccare l'ingresso sacro per i fedeli locali.
  • A Shirakawa-go, un altro sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO, il parcheggio illegale nel piccolo e remoto villaggio è aumentato rapidamente di recente a causa dell'aumento del numero di turisti.
  • In generale in tutto il Giappone, c'è stato anche un boom di giovani turisti asiatici che visitano i luoghi presenti negli anime popolari, desiderosi di catturare scatti per se stessi.
  • In una delle attrazioni più visitate del Giappone e in un altro sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO, il Grand Torii Gate a Miyajima (nella foto nel tweet qui sotto), è minacciato. I turisti hanno speronato monete nelle fessure che si formano nel legno per portafortuna, che nel tempo si espanderanno e comprometteranno la stabilità della struttura. A partire da giugno 2019, il Torii sarà sottoposto a lavori di ristrutturazione per ridipingere e riparare i danni.

鳥 居 が 倒 壊 す る 、 お そ れ が あ る の で… RTwitter お 願 い し ま す (^ _ ^;) 厳 島 に 呼 ば れ た 意味 が 、 わ か り ま し た (^;) こ (^ ヒ) こい れ た ら… サ ラ に ヒ ビ が は い り … 最 悪 倒 壊 し ま す (^ _ ^;) 世界 遺産 の 鳥 居 が な く な っ た ら ヤ ヤ な り ま す よ;) pic.twitter.com/JEC4jNLG1o

– 氣功 師 黄龍 龍 水 (@riyusuisuiriyu) 3 febbraio 2018

Sul serio. Molto maleducato.

Potrei andare avanti e avanti, ma ormai sono sicuro che tu abbia capito a cosa sto arrivando qui. È COSÌ cruciale sapere cosa fare e cosa non fare quando si visita il Giappone per evitare di contribuire ai problemi di cui sopra.

Cosa diavolo stanno facendo questi turisti tranne distruggendo le cose che amano? Non si rendono conto che le loro azioni individuali hanno un impatto enorme?

Il cervo sacro a Nara può ferire i turisti che desiderano quel selfie perfetto

LEGGI DI PIÙ:

Ecco come trascorrere 2 settimane in Giappone come turista invisibile

Snack imperdibili dal Giappone senza i quali non puoi tornare a casa

I migliori libri di viaggio in Giappone per tutti i tipi di viaggiatori

Klook è legale? Cosa devi sapere prima di prenotare

Perché essere un viaggiatore sostenibile: il quadro più ampio

Alcune persone comprendono e rispettano la necessità di mantenere la bellezza naturale dei luoghi. Questo è il motivo per cui negli ultimi anni abbiamo assistito a un tale aumento dell'ecoturismo. Ma per quanto riguarda la bellezza e il significato di cultura di un luogo? Abbiamo pensato abbastanza all'impatto che il turismo ha su questo? Se non lo facciamo, corriamo il rischio di distruggere la stessa ragione per cui le persone vorranno visitare (un parallelo diretto ai pericoli che l'ecoturismo si sforza di evitare).

Questa intuizione che ho avuto – che rispettare i costumi culturali, i popoli e le comunità, e in sostanza comportarmi come un "turista invisibile", è stato uno dei motivi principali dietro di me che ho iniziato questo blog. Vedere ciò che sta accadendo in Giappone è straziante, poiché i giapponesi hanno il più alto livello di rispetto reciproco e per il mondo naturale. Il rispetto è meravigliosamente intrecciato in tutti gli aspetti della loro vita.

Il Giappone ha forti tradizioni culturali, come lasciare ema o "desideri" nei santuari shintoisti

LEGGI DI PIÙ:

Incredibili gemme nascoste di Kyoto da non perdere

La Venezia del Giappone: cose incredibili da fare a Kurashiki

10 consigli di viaggio in Corea del Sud per evitare di sembrare un turista

Da bambino ricordo di aver imparato "guarda ma non toccare" quando esploravo antiche stalagmiti in una grotta. "Ma papà, cosa importa se lo tocco solo una volta? " Ricordo di aver chiesto. "Se tutti lo facessero, non ci sarebbe nessuna stalagmite da guardare ora" rispose.

Questa è una lezione che ho cercato di applicare al modo in cui affrontiamo il turismo in generale: mimetizzarci, mostrare rispetto, imparare la loro lingua (per quanto possibile) e capire il modo in cui vivono le persone. Se lo fai, non lo distruggerai per la prossima generazione.

Questo è il motivo per cui sono super appassionato di essere "invisibile" e incoraggiare gli altri a farlo, proprio come l'etica "Non lasciare tracce" che promuove la conservazione quando si viaggia all'aperto. Ho anche dedicato un intero articolo su come possiamo ancora viaggiare ed evitare di contribuire a problemi di overtourism per cercare di aiutare a spargere la voce sui viaggi sostenibili.

In qualità di scrittore di viaggi, mi sforzo di non essere visto come parte del problema, ma come parte della soluzione a questa recente mania del "guardami" che sta investendo Internet riguardo ai viaggi (se sei attento potresti aver notato che non ci sono foto di me sul mio blog o sui social media correlati). Il viaggio dovrebbe riguardare le esperienze, non l'individuo.

Un promemoria per i turisti su cosa NON fare a Kyoto

Modi per evitare di contribuire all'overtourism in Giappone

Non sto in alcun modo suggerendo che tutti dovrebbero restare a casa e non preoccuparsi di vedere il nostro meraviglioso mondo, poiché questo non gioverà a nessuno. Possiamo, tuttavia, sii più consapevole su come (e perché) viaggiamo e cerchiamo di fare del nostro meglio per ridurre al minimo la nostra impronta turistica sulle comunità locali dei luoghi che visitiamo. Ecco alcuni modi:

  • Appena sii preparato e fai ricerca, ricerca, ricerca! Scopri quali città vivaci ci sono da visitare a destinazione e come spostarti in ognuna. L'opzione più economica potrebbe non essere l'opzione più sostenibile.
  • Informati sulle aspettative in merito l'etichetta locale giapponese e l'importanza delle attrazioni per rendere la tua visita più significativa. Non ha molto senso scattare una foto in un tempio se non sai molto della sua storia e del motivo per cui è una parte importante della cultura giapponese.
  • Esci dalle principali zone turistiche! Vagare fuori dai sentieri battuti, scoprire alcune gemme nascoste, perdersi in alcuni vicoli. C'è molto di più in una destinazione rispetto a ciò che è limitato alle foto che vedi sui social media e questo aiuta a diluire i turisti dalle aree più visitate. Per il Giappone, questo significa esplorare oltre la solita rotta Tokyo-Kyoto-Osaka.
  • Evita di viaggiare come parte di grandi gruppi in un pacchetto turistico. C'è anonimato nel viaggiare in questo modo in cui grandi gruppi di oltre 50 persone non sono ritenuti responsabili dei loro impatti negativi. Se vuoi far parte di un tour, considera aziende come InsideJapan che viaggiano in piccoli gruppi sostenibili di non più di 14 persone. In alternativa, partecipa a un piccolo tour locale specializzato in esperienze culturali in città di tutto il Giappone come MagicalTrip.
  • Restituisci qualcosa alla gente del posto invece di rendere la loro vita più difficile, come evitare Airbnb e godersi alcune esperienze culturali per capire meglio il loro modo di vivere.
  • Viaggia durante i periodi non di punta – sia giornalmente che stagionalmente. Usa la metropolitana e i mezzi pubblici al di fuori delle ore di punta ogni giorno, se puoi, ed evita di viaggiare durante le principali festività come la Settimana d'oro.
  • Trascorri più tempo a destinazione. Mi rendo conto che questo suona controintuitivo, ma distribuire i tuoi viaggi in pochi giorni piuttosto che correre in giro in un giorno è un modo più sostenibile e divertente per vedere una destinazione. Ciò significa che potrai visitare le famose località turistiche durante le ore non di punta per ridurre gli impatti negativi.
  • E non è necessario condividere TUTTO quello che facciamo sui social media mentre accade. Sii nel momento. A volte sono i ricordi che facciamo e che teniamo per noi stessi che sono i migliori!
  • La mia guida completa su come evitare di contribuire all'overtourism ovunque è anche piena di idee per alleviare il peso.

Se le persone trascorso tanto tempo a fare ricerche i loro viaggi come hanno fatto postando all'infinito sui social media ciò che hanno mangiato a pranzo o senza sapere veramente cosa stanno condividendo, l'inquinamento del turismo sarebbe sulla buona strada per essere un ricordo del passato.

Senso-ji, Tokyo ha una ricca tradizione che risale a secoli fa

Viaggiare apre le nostre menti a nuove idee, culture, credenze e modi di fare le cose. Dicendo ciò, ciò che è accettabile da fare a casa potrebbe non essere accettabile da fare in un luogo straniero. Anche qualcosa come camminare per le strade di Tokyo mangiando un po 'di sushi sarà disapprovato. Ricorda che quando viaggi in Giappone (o ovunque), sei un ospite ed è importante rispettare il tuo ospite e la sua casa.

Sii un ribelle viaggiando in un modo che la maggioranza non è! Si tratta di avere rispetto e imparare le cose da fare e da non fare prima di partire.

Cosa ne pensi di questo? Il forte senso di identità culturale del Giappone viene lentamente eroso dall'eccesso di turismo? Hai visto turisti comportarsi male in Giappone o altrove? L'inquinamento del turismo sta influenzando la tua comunità locale? Fammi sapere!

Se vuoi imparare come essere un turista invisibile in Giappone (o in qualsiasi parte del mondo!), Dai un'occhiata alle mie guide di viaggio e agli itinerari che sono fatti su misura per aiutarti a farlo 🙂

Aiutaci a spargere la voce condividendolo con tutti quelli che conosci che visitano il Giappone e unisciti a me su Facebook, Pinterest, TikTok e Instagram per saperne di più!

Fino alla prossima volta,

Ti piacciono gli snack e le caramelle giapponesi? Falli consegnare a casa tua!
Leggi la mia Tokyo Treat Review e usa il codice ALYSE per ricevere uno sconto alla cassa!

Mi piace? Fissalo! 📌

Questa guida all'overtourism in Giappone può contenere link di affiliazione, senza alcun costo aggiuntivo per te. Potrei fare una commissione se decidi di effettuare un acquisto tramite questi link e se lo fai, grazie per il tuo supporto! Questo va a coprire i costi di gestione del mio blog, così posso mantenere i miei contenuti gratuiti per te. Come sempre, consiglio solo prodotti e servizi che amo e utilizzo sinceramente!