Suggerimenti e lista dei bagagli per il trekking in Asia centrale

0
11

Contents

L’Asia centrale è un’incredibile destinazione per il trekking, piena di montagne assolutamente meravigliose e strabilianti e questo post è un’introduzione al trekking sulla Via della Seta, inclusa una lista completa di cose da fare, un riepilogo dei migliori trekking e regioni di trekking e suggerimenti.

Dal Pamir all’Hindu Kush e al Tien Shan, l’Asia centrale ospita alcune delle catene montuose più alte del mondo, paesaggi remoti e mozzafiato e terre selvagge che un tempo facevano parte della Via della Seta.

Lo stesso Marco Polo ha viaggiato da ovest a est attraverso queste terre desolate e oggi, questa regione fuori dai sentieri battuti e isolata dal mondo esterno per anni, si è finalmente aperta al turismo, offrendo alcune delle migliori esperienze di trekking al mondo.

L’Asia centrale non è solo una regione culturalmente ricca, ma anche la destinazione finale per i viaggiatori avventurosi.

In questa guida di trekking in Asia centrale troverai:

Regioni di trekking

Assicurazione di viaggio
Suggerimenti per il trekking
Lista imballaggio

Maggiori informazioni

Nota: Geograficamente, Asia centrale è composto da Kirghizistan, Tagikistan, Kazakistan, Uzbekistan, Turkmenistan, Afghanistan, Pakistan settentrionale e provincia dello Xinjiang in Cina. Tuttavia, quando si pensa a questa regione, la maggior parte dei viaggiatori si riferisce alle 5 ex repubbliche sovietiche (note anche come Stans), a cui si riferisce anche questo articolo e, in effetti, l’articolo copre solo il Kirghizistan, il Kazakistan e Tagikistan, le 3 principali destinazioni di trekking nella regione. Tuttavia, c’è una menzione speciale di una regione afgana isolata che è facilmente accessibile dal Tagikistan.

Le migliori regioni / paesi per il trekking in Asia centrale

Come ho appena detto, Kirghizistan, Tagikistan e Kazakistan sono le 3 principali destinazioni per l’escursionismo in Asia centrale.

Anche l’Uzbekistan e il Turkmenistan hanno alcune montagne, ovviamente, ma non sono altrettanto belle e, fondamentalmente, i monumenti, l’architettura e le città della Via della Seta sono la ragione principale per cui viaggia in Uzbekistan e il Turkmenistan.

Inoltre, vorrei anche menzionare la valle di Wakhan in Afghanistan. Personalmente, non ci sono stato ma molte persone che viaggio in Tagikistan e visita il Tajik Wakhan entrare in questa regione molto sicura dell’Afghanistan. Di più su quello sotto.

Campeggio epico in Kirghizistan

Trekking in Kirghizistan

Il Kirghizistan è la principale destinazione per il trekking in Asia centrale, non perché le montagne qui siano migliori, ma perché il Kirghizistan è più turistico e più facile da girare, più il 90% del paese è sopra i 1500 metri.

Essendo il cuore della gamma Tien Shan, con Jengish Chokusu come la sua vetta più alta (7439 m), le possibilità di escursioni in Kirghizistan sono infinite e la buona notizia è che le sue montagne sono veramente accessibili, quindi chiunque può godersele, poiché alcuni campi base e laghi alpini sono facilmente raggiungibili con una piacevole passeggiata.

Tuttavia, alcune parti del Kirghizistan sono veramente remote e adatte solo ad alpinisti esperti.

Inoltre, in Kirghizistan, ci sono molti nomadi e questo significa che potresti imbatterti casualmente in un campo nomade nel bel mezzo di un trekking e, per pochi soldi, ottenere un pasto caldo o persino rimanere nelle loro iurte.

Accampamento nomade in Kirghizistan al campo base di Lenin Peak

I 5 migliori trekking in Kirghizistan

  • Passo dell’Archa Tör (catena del Tien Shan) – Il mio trekking di più giorni preferito in Asia centrale passa attraverso campi nomadi, prati verdi e rigogliosi e attraversa un passo di montagna di 3900 m. Leggi il mio segnalare qui.
  • Campo base avanzato Lenin Peak (catena del Pamir) – Lenin Peak è una vetta di 7100 metri e il trekking che porta al campo base avanzato (che si trova oltre il campo base) è assolutamente sbalorditivo.
  • Da Tash Rabat a Chatyr Kul (gamma Tien Shan) – Tash Rabat è un antico caravanserraglio della Via della Seta situato in un luogo epico composto da montagne verdi e vellutate a oltre 3000 m. Da qui, ho camminato fino a un lago a cavallo e puoi leggere il mio segnalare qui.
  • Song Kul via Kyzart (gamma Tien Shan) – Song Kul è uno dei luoghi più famosi del Kirghizistan ma, se vuoi visitarlo in un modo più fuori mano, ti consiglio di accedervi attraverso il passo Kyzart, un trekking di 2 giorni che attraversa alcuni remoti campi nomadi .
  • Trekking Al Kul (gamma Tien Shan) – Questo è il trekking di più giorni più popolare in Kirghizistan ma, seriamente, è assolutamente stupendo e, fondamentalmente, consiste nell’escursionismo in un lago alpino situato a quasi 3560 m.

Trekking a cavallo a Tash Rabat

Trekking in Tagikistan

Spesso chiamato il tetto del mondo, il Tagikistan è il cuore della catena del Pamir, la quarta catena montuosa più alta del mondo – dopo l’Himalaya, il Karakorum e l’Hindu Kush, una catena montuosa che offre alcune delle esperienze di trekking più selvagge e insolite dell’Asia.

A differenza dei vicini Kirghizistan, l’infrastruttura turistica qui è molto più povera, inoltre alcune delle sue montagne più epiche sono troppo remote per essere godute dai principianti.

Tuttavia, anche le opportunità di trekking in questo paese sono infinite e, come zaino in spalla indipendente, puoi ancora fare così tanti trekking, alcuni dei quali particolarmente impegnativi, mentre altri ti portano attraverso villaggi senza tempo e incontaminati abitati da persone ospitali e tradizionali tagike .

Spesso mi viene chiesto quale sia la destinazione migliore per il trekking in Asia centrale, Kirghizistan o Tagikistan, e dico sempre che non ce n’è una migliore, sono diverse, ma se quello che stai cercando è una vera avventura di trekking fuori dai sentieri battuti , adorerai il Tagikistan.

Trekking da qualche parte nel Pamir tagico – Riesci a individuare una persona molto piccola?

I 5 migliori trekking in Tagikistan

  • Passo Gumbezkul (catena del Pamir) – Il trekking attraversa uno dei passi di montagna più impegnativi che io abbia mai attraversato (5200m) ma, amico, la bellezza che vedi dalla cima è difficile da descrivere con le sole parole.
  • 7 laghi (monti Fann) – Un trekking di 2 o 3 giorni molto facile e piacevole (a seconda di dove si parte) che passa da 7 laghi e molti villaggi. Leggi il mio segnalare qui.
  • Jizeu trek (gamma del Pamir) – Un trekking notturno in un villaggio a nord della città di Khorog. Leggi il segnalare qui.
  • Campo base Engels Peak (catena del Pamir) – Engels Peak è un picco di 6000 metri e il campo base è facilmente raggiungibile dalla città di Langar (Tajik Wakhan) in 1 giorno, quindi è necessario pernottare lì.
  • Alichur a Bulunkul (catena del Pamir) – Un trekking di 2 giorni che parte dal villaggio di Alichur (un insediamento sul Pamir Highway) al bellissimo lago di Bulunkul.

Da un villaggio all’altro, nelle montagne Fann del Tagikistan

Trekking in Kazakistan

Il Kazakistan non è una destinazione popolare per il trekking in quanto tale, ma è perché il paese è enorme e il trekking è solo una delle tante esperienze che il paese ha da offrire, quindi la maggior parte dei viaggiatori in Asia centrale preferisce attenersi a quelle altre esperienze (visitare Almaty, viaggiando su un treno sovietico, ecc.) e salvare la parte avventurosa per il Tagikistan e il Kirghizistan.

Tuttavia, il Kazakistan è un’ottima destinazione per il trekking in Asia centrale, sede della catena dell’Altai, che si estende in Mongolia, Russia, Cina e Kazakistan, e anche nella catena del Tien Shan.

La catena montuosa dell’Altai ha, forse, le montagne meno incontaminate e visitate dell’Asia centrale, poiché è necessario un permesso speciale, non ci sono quasi informazioni al riguardo e fondamentalmente sono così remote.

D’altra parte, l’area a sud-est di Almaty – dove si trova la catena del Tien Shan – è molto più accessibile, quindi la maggior parte dei viaggiatori si attacca.

I 5 migliori trekking in Kazakistan

  • Charyn Canyon (gamma Tien Shan) – Uno splendido canyon facilmente raggiungibile da Almaty da dove è possibile fare dei brevi trekking, anche in gita di un giorno.
  • Laghi Kolsai e Lago Kandy (catena del Tien Shan) – Un trekking di 2-3 giorni verso alcuni splendidi laghi alpini vicino ad Almaty.
  • Aksu Zhabagly – Una riserva naturale raggiungibile dalla città di Shymkent.
  • Riserva naturale dell’Altai occidentale – Confinante con la Russia, questa è una delle migliori zone per il trekking nella regione dell’Altai, soprattutto se vuoi vedere la fauna selvatica, ma hai bisogno di una guida che ti accompagni tutto il tempo. Qui puoi trovare maggiori informazioni.
  • Campo base di Belukha (catena dell’Altai) – Tra i pochi avventurieri che arrivano in questa parte remota del Kazakistan, il campo base di Belukha è uno dei trekking più popolari; è molto facile, ma assolutamente stupendo. Se pensi di essere abbastanza in forma, la vetta è a soli 4500 m, ma è una salita piuttosto impegnativa.

Riserva di Aksu-Zabagly

Bonus: Trekking nella regione del Wakhan in Afghanistan

La valle di Wakhan è una regione che si estende attraverso Pakistan, Afghanistan e Tagikistan, abitati da un gruppo etnico distinto – i Wakhi – e uno dei momenti salienti di qualsiasi viaggio in Tagikistan.

Quando ti aggiri per il Tajik Wakhi, per diverse centinaia di chilometri, stai praticamente seguendo un fiume (il Panj) il cui altro lato è il Wakhan Afghanistan, ed è per questo che molti viaggiatori che stanno esplorando il Tagikistan decidono di andare anche in Afghanistan, poiché il confine è molto facile da attraversare, è una regione estremamente sicura e offre alcune vere avventure di trekking fuori dai sentieri battuti.

Come ho detto, non ci sono stato, ma collega blogger Esperto vagabondo era lì qualche tempo fa e ha scritto un’eccellente guida di viaggio come percorrere il corridoio afghano del Wakhan.

Assicurazione di viaggio per le escursioni in Asia centrale

L’escursionismo in Asia centrale è una vera avventura, non è affatto uno scherzo e, se stai andando in un’avventura del genere, assicurati di acquistare un’assicurazione adeguata, come un piano adeguato che fornisce copertura per il trekking ad alta quota, salvataggi e cose del genere quello (non tutte le compagnie di assicurazione ti copriranno per questo).

Le compagnie di assicurazione di viaggio che coprono le attività avventurose sono:

Nomadi del mondo – Copre il maggior numero di attività avventurose, anche il piano di base.

CLICCA QUI PER OTTENERE IL TUO PREVENTIVO

e

Vero viaggiatore (solo per europei): Alta copertura dell’avventura, ma è necessario selezionare il pacchetto avventura una volta ottenuto il preventivo di base.

CLICCA QUI PER OTTENERE IL TUO PREVENTIVO

Trekking nel bellissimo Tien Shan

Suggerimenti per il trekking nella Via della Seta

La stagione migliore per il trekking in Asia centrale

Estate, decisamente.

Data l’alta quota, i monti Stan sono accessibili solo da giugno a settembre.

Prima o dopo, potresti essere in grado di esplorare alcune aree come il file Monti Fann oppure i laghi Kolsai in Kazakistan ma, per il vero alpinismo, l’estate è l’unica stagione praticabile, in quanto, durante il resto dell’anno, le montagne sono coperte dalla neve.

Campo base avanzato di Lenin, uno dei migliori trekking che abbia mai fatto

Il tempo è altamente imprevedibile, in qualsiasi periodo dell’anno

Era il 15 giugno, il sole era estremamente rigido e, all’improvviso, siamo rimasti sorpresi nel mezzo di una tempesta di neve a 3500 m, sulle montagne Tien Shan del Kirghizistan.

Un giorno di trekking nel Pamir tagico, ci siamo svegliati alle 6 del mattino a -8 ° C con un vento gelido molto forte, il che significa che la temperatura era molto più bassa. Era il mese di agosto a più di 3000 m.

Abbiamo avuto anche parecchi giorni di piogge inaspettate.

Quello che voglio dire con questo è che in quella parte del mondo e, a quelle altitudini, mentre la maggior parte delle giornate estive sono soleggiate e calde, le cose possono cambiare in pochi secondi, quindi assicurati di portare un’attrezzatura da trekking adeguata.

Questo era il mese di giugno in Kirghizistan

Conosci i tuoi limiti

L’Asia centrale può offrire esperienze di trekking per tutti i livelli ma, se hai intenzione di fare trekking in modo indipendente (senza guida), assicurati di essere ragionevolmente in forma e di avere abbastanza esperienza per completare quel trekking con successo.

Ricorda che quelle montagne non sono uno scherzo.

Da un lato, alcuni sono molto remoti e assolutamente impegnativi, quindi se hai dei dubbi, è più sicuro assumere una guida.

D’altra parte, devi anche sapere che tutti i trekking menzionati nella sezione precedente possono essere fatti in modo indipendente, purché tu abbia una minima esperienza di trekking. Non mi considero un esperto ma più come un principiante intermedio e li ho fatti tutti da solo, beh, non solo da solo, con altre persone, ma senza una guida professionale.

Scendendo da un passo di montagna di 5000 m – Era abbastanza ripido e pericoloso

Importante: portatevi delle buone scarpe da trekking impermeabili per le interminabili traversate fluviali

Non posso dirlo abbastanza, specialmente in Kirghizistan, dove è probabile che attraverserai 10-15 fiumi in un solo trekking, quindi porta buoni sandali da trekking o assicurati di avere scarpe da trekking impermeabili.

Prendi l’acqua dai piccoli fiumi laterali

Non dovresti mai bere l’acqua del fiume principale, poiché gli animali bevono, fanno la cacca e fanno pipì, ma solo dagli affluenti.

Usa Maps.me

Se non lo hai Maps.me tuttavia, scaricalo ora sul tuo telefono.

Nel caso non sapessi di cosa si tratta, maps.me è simile a Google Maps, la differenza principale è che funziona esclusivamente offline e mostra i percorsi di trekking, inclusi tutti i sentieri che ho citato sopra.

È gratuito ed estremamente utile. È l’app che uso di più.

Bellissimo passo Archa Tör in Kirghizistan

Lista di imballaggio definitiva per il trekking in Asia centrale

Divulgazione – I seguenti link Amazon sono link di affiliazione, il che significa che, se acquisti un prodotto dopo aver fatto clic su di essi, riceverò una piccola commissione senza alcun costo aggiuntivo per te. Questi piccoli guadagni mi aiutano a mantenere e migliorare Against the Compass

1 – Zaini per trekking nello Stans

Zaino da trekking (grande)

Investire in un buon zaino è la cosa migliore che puoi fare per il trekking in Asia centrale e quando scegli quello giusto tieni presente quanto segue:

  • Almeno 50-60 litri, quindi è abbastanza grande da contenere tutte le provviste (il mio è di 65 litri)
  • È durevole. Una volta ne ho comprato uno da Decathlon che è durato meno di un anno (le cose economiche si rivelano costose alla fine)
  • È comodo sulla schiena

Uno zaino con queste caratteristiche andrà bene anche per lo zaino in spalla a lungo termine e per questo la mia marca preferita lo è Falco pescatore, poiché sono molto comodi sulla schiena, in più hanno una garanzia a vita.

Alcuni escursionisti lo dicono Deuter ha degli ottimi zaini da trekking anche.

Il mio zaino personale

Ho acquistato personalmente un file Osprey ATMOS AG 65 nel 2018 ed è lo zaino che ho usato da allora, sia per il trekking che per lo zaino in spalla. Sono molto contento della scelta che ho fatto.

Zaino per brevi trekking

Per le escursioni di un giorno, prendi uno zaino da giorno, abbastanza grande da poter portare snack, acqua e altre piccole cose.

È un buon investimento, non molto costoso, soprattutto perché puoi usarlo per visitare la città quando ti trovi in ​​città come Almaty, Dushanbe o Bishkek.

Tuttavia, ti consiglio vivamente di procurartene uno comprimibile, poiché si adatterà al tuo grande zaino e non dovrai appenderlo davanti al tuo corpo.

La migliore marca / modello di zaini da giorno comprimibili è Sea to Summit Day Pack con tecnologia Ultra-Sil.

Qui puoi controllare più zaini per brevi trekking.

2 – Attrezzatura da campeggio per escursioni in Asia centrale

Tenda da viaggio leggera

Una tenda adeguata per il campeggio sulle montagne dell’Asia centrale dovrebbe essere:

  • Resistente alle intemperie – Come ho detto, il tempo può cambiare all’improvviso e vuoi avere un buon riparo per proteggerti da eventuali tempeste
  • Leggero – Poiché non vuoi portare molto peso su di te

La mia tenda personale per lo zaino in spalla

Ho avuto un MSR Freelite 2 dal 2017. È un po ‘costoso, ma, amico, questa è la tenda che stavo usando quando sono stato sorpreso nel mezzo di una tempesta di neve ventosa in Kirghizistan e mi sentivo così a mio agio lì dentro.

Inoltre, pesa meno di 1KG (con i bastoncini inclusi), quindi lo sento a malapena nel mio zaino.

Non credo che il mio modello sia più disponibile, ma MSR Hubba Hubba sembra l’ultimo modello.

Se desideri opzioni più economiche, MSR ha molti modelli diversi:

Un caldo sacco a pelo

Credimi, investire in un buon sacco a pelo è probabilmente più importante di una tenda o di uno zaino, e ti consiglio di prenderne uno con imbottitura in piuma perché:

  • Sono molto caldi – E punta almeno a 0 ° C. Anche nei giorni più soleggiati, la temperatura scende sotto gli 0 ° C di notte, quindi vuoi davvero tenerti al caldo. Se indossi degli indumenti termici, con un sacco a pelo a 0ºC dovresti stare bene. Altrimenti, i sacchi a pelo più caldi diventano troppo costosi.
  • E deve essere anche leggero – I sacchi a pelo con imbottitura in piuma ti tengono caldo senza essere molto ingombranti.

Pertanto, per il trekking nello Stans, ti consiglio di prenderne uno nel budget medio e per quello, Marmot Never Summer è l’ideale, abbastanza caldo (0 ° C) e circa 1,5 kg.

Il mio sacco a pelo personale

Ho un Kelty Cosmic. Ad essere onesti, non è il sacco a pelo più caldo – durante le notti fredde, devo indossare dei vestiti termici – ma, a quel prezzo, non ce n’è di meglio.

Un materassino

Per pochi soldi, ti consiglio vivamente di sbarazzarti del tuo materassino yoga e di acquistare un materassino adeguato. È un vero punto di svolta.

Il mio tappetino personale

Ho un gonfiabile Klymit Static V2:

  • Molto comodo (mi sono persino accampato in zone rocciose in Oman e dormito molto bene)
  • È davvero piccolo.
  • Pesa solo 463 grammi.

Se stai cercando qualcosa di più professionale, ThermarestNeoAir è nella fascia premium e la differenza di prezzo è giustificata dal suo maggiore comfort e perché ti fornisce un po ‘di calore in più, in quanto ti isola da terra.

Un fornello da campeggio multicombustibile

Esistono due tipi di fornelli da campeggio:

  • Uno che funziona con una bombola del gas separata
  • Multi-carburante

Il tipo che funziona con una bottiglia separata è più comune, ma a seconda di dove ti trovi, potrebbe essere difficile trovare il gas, o potrebbe essere costoso, poiché i diversi ostelli del Tagikistan e del Kirghizistan che vendono le bottiglie fanno pagare una cifra folle.

D’altra parte, il tipo multi-carburante può essere rifornito con qualsiasi tipo di gas, compresa la benzina, in modo da poterlo ricaricare in qualsiasi stazione di servizio.

Ecco perché consiglio il multi-fuel e MSR Gas da campeggio Multi-Fuel funziona meglio.

3 – Elettronica e gadget di cui potresti aver bisogno per il trekking in Asia centrale

A Steripen (Depuratore d’acqua)

Per evitare inutili malattie allo stomaco, dovresti sempre sterilizzare l’acqua.

Per questo, puoi usare compresse purificanti, certo, ma se le hai usate prima, saprai che hanno un sapore orribile, in più sono costose.

Steripen, tuttavia, ha la stessa funzione, con l’ulteriore vantaggio che non lascia un sapore orribile e dura per sempre, quindi finisci sicuramente per risparmiare un po ‘di soldi.

Il miglior acquisto di sempre.

Una mini macchina per caffè espresso portatile

Non posso funzionare la mattina senza caffè e non sopporto il caffè solubile.

Ecco perché abbiamo una macchina per caffè espresso minuscola e portatile. È economico, facile da usare e funziona con il caffè normale.

Una banca di energia solare

Oggi, i power bank sono diventati un elemento essenziale per i backpackers ma, se vuoi diventare completamente eco-compatibile, acquistane uno con l’energia solare, in modo da poter caricare le cose anche durante il trekking.

Un Kindle

Di notte, non c’è molto da fare oltre a leggere e potresti voler acquistare un Kindle, quindi non è necessario portare con te diversi libri, inoltre puoi leggerlo senza usare una lampada frontale.

Libri sull’Asia centrale

L’Asia centrale è una regione sconosciuta e complessa e, per sfruttare al meglio il tuo viaggio, ti consiglio vivamente di procurarti 1 o 2 libri per il tuo viaggio, che si dimostreranno anche immensamente utili durante il trekking in questa regione.

Un drone

Non essenziale, ma seriamente, gli scatti che puoi fare con un drone in montagna hanno una prospettiva che non potresti mai ottenere con una normale fotocamera.

Il mio drone

Ho un Mavic Pro. Non è molto pesante e scatta foto di ottima qualità. Ideale per viaggiare.

Sarai in grado di scattare foto come questa:

da qualche parte in Georgia

Un CamelBak

Un oggetto molto economico, ma utile.

CamelBak ha delle sacche d’acqua davvero fresche che ti permettono di bere acqua senza doverti fermare. In questo modo eviti la disidratazione e un potenziale mal di testa.

Gadget più utili per le escursioni in Asia centrale

  • Bastoncini da trekking – Se vuoi, puoi anche ottenere bastoncini da trekking e TrailBuddy è uno dei marchi più popolari.
  • Cappello per l’escursionismo – Per il sole cocente, questo è un must.
  • Lampada frontale – Un elemento ovvio per il trekking e il campeggio notturno.

4 – Abbigliamento adeguato per il trekking sui monti Stan

Procurati un piumino

Vuoi una giacca calda e ripiegabile e per questo i piumini sono i migliori, non solo per il trekking ma anche per lo zaino in spalla.

Ovviamente ci sono molti marchi là fuori e io personalmente uso Haglöfs, un marchio svedese di ottima qualità, giacche calde a un prezzo molto buono, molto più economico di North Face e di qualità simile.

Procurati una giacca a vento in Gore-Tex

E non solo per proteggerti dal vento, ma anche dalla pioggia.

Ho avuto lo stesso lato nord giacca a vento dal 2017.

Dovresti portare altri vestiti

5 – Oggetti personali per escursioni in Asia centrale

  • Occhiali da sole
  • Igienizzante mani
  • Crema solare
  • Carta igienica biodegradabile
  • Balsamo per le labbra
  • Kit di pronto soccorso (almeno paracetamolo + qualcosa per prendersi cura delle potenziali vesciche ai piedi)

Maggiori informazioni

Non uscire di casa senza aver acquistato un’adeguata assicurazione di viaggio – Leggi come trovare l’assicurazione di viaggio giusta

E non dimenticare di leggere alcuni buoni libri sull’Asia centrale. Leggi il meglio 28 libri sull’Asia centrale

Leggi il mio guida di viaggio in Asia centraleo sfoglia per paese:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui