Fibre muscolari a contrazione lenta vs fibre muscolari a contrazione rapida

182

La maggior parte dei muscoli è composta da due tipi di fibre muscolari che ti aiutano a muovere il tuo corpo:

  • fibre muscolari a contrazione lenta, che si muovono più lentamente ma aiutano a farti muovere più a lungo
  • fibre muscolari a contrazione rapida, che ti aiutano a muoverti più velocemente, ma per periodi più brevi

“Twitch” si riferisce alla contrazione o alla frequenza con cui si muove il muscolo.

Le fibre muscolari a contrazione lenta riguardano la resistenza o l’energia a lunga durata. In confronto, le fibre muscolari a contrazione rapida ti danno improvvise esplosioni di energia ma si stancano rapidamente.

Diamo uno sguardo più da vicino ai modi in cui i muscoli a contrazione lenta differiscono dai muscoli a contrazione rapida:

  • Fibre muscolari di tipo 1 e di tipo 2. Il tuo corpo normalmente utilizza fibre a contrazione lenta per alimentare prima i muscoli. Le fibre muscolari a contrazione rapida vengono utilizzate principalmente solo quando il corpo ha bisogno di compiere movimenti improvvisi e più potenti.
  • Consumo energetico. I muscoli a contrazione lenta usano l’energia lentamente e in modo abbastanza uniforme per farla durare a lungo. Questo li aiuta a contrarre (lavorare) per molto tempo, senza rimanere senza energia. I muscoli a contrazione rapida consumano molta energia molto rapidamente, quindi si stancano (affaticati) e hanno bisogno di una pausa.
  • Intensità e durata. Le fibre muscolari a contrazione lenta alimentano le attività a bassa intensità. Questo perché hanno bisogno di una fornitura di energia costante e uniforme. In confronto, le fibre muscolari a contrazione rapida funzionano quando hai bisogno di una grande esplosione di energia.
  • Vasi sanguigni. I muscoli con fibre a contrazione più lenta hanno più vasi sanguigni. Questo perché hanno bisogno di un buon e costante apporto di sangue e ossigeno per farli lavorare a lungo senza stancarsi. Le fibre muscolari a contrazione rapida non hanno bisogno di tanto sangue perché creano la loro rapida fonte di energia.
  • Fabbisogno di ossigeno. Le fibre muscolari a contrazione lenta utilizzano un sistema energetico aerobico. Ciò significa che funzionano con l’ossigeno. I muscoli a contrazione rapida funzionano principalmente su un sistema energetico che non ha bisogno di ossigeno. Questo è chiamato sistema energetico anaerobico.
  • Aspetto. Il maggiore apporto di sangue nelle fibre muscolari a contrazione lenta può farle sembrare più rosse o più scure. D’altra parte, i muscoli che hanno più fibre a contrazione rapida sembrano più leggeri perché hanno meno sangue.

Per visualizzare le differenze, pensa ai muscoli a contrazione lenta come “collegati” al cuore. D’altra parte, i muscoli a contrazione rapida funzionano principalmente con una “batteria”.

Fibra muscolare di tipo 2a

Un tipo di fibra muscolare a contrazione rapida può anche agire come una fibra muscolare a contrazione lenta. È anche chiamata fibra muscolare intermedia o tipo 2a.

Questa fibra muscolare può utilizzare la propria energia ed essere alimentata dall’ossigeno del sangue. Cambia a seconda del tipo di attività che stai svolgendo.

La maggior parte dei muscoli del corpo ha più di un tipo di fibra muscolare. Ma alcuni muscoli hanno fibre a contrazione più lenta perché devono fare lo stesso lavoro per molto tempo.

Ad esempio, i muscoli della parte posteriore della parte inferiore delle gambe e dei muscoli della schiena sono costituiti principalmente da fibre a contrazione lenta. Questo perché devono aiutarti a stare in piedi e mantenere la postura per lunghi periodi di tempo.

Le fibre a contrazione rapida non sarebbero in grado di farlo perché non possono continuare a lavorare per così tanto tempo. I muscoli che richiedono velocità anziché resistenza avranno più fibre a contrazione rapida. Ad esempio, i muscoli delle palpebre che ti aiutano a battere le palpebre sono tutte fibre a contrazione rapida.

Le tue fibre muscolari a contrazione lenta lavorano duramente ogni volta che svolgi un’attività o un esercizio che richiede che i muscoli lavorino, o addirittura che stiano fermi, per molto tempo. Questi includono:

  • seduto
  • in piedi
  • a passeggio
  • jogging lento
  • correre una maratona
  • andare in bicicletta
  • nuotate
  • canottaggio
  • molte posizioni yoga
  • alcuni esercizi di pilates

Le fibre muscolari a contrazione rapida lavorano di più se svolgi attività ad alto impatto come:

  • in esecuzione
  • sprint
  • saltare
  • boxe
  • corda per saltare
  • sollevamento pesi

Puoi farlo solo per un tempo relativamente breve prima di stancarti.

La maggior parte delle persone nasce con circa la stessa quantità di fibre muscolari a contrazione lenta e rapida nei loro corpi. Alcune persone possono nascere con più di un tipo di fibra muscolare, il che potrebbe renderle migliori in un determinato sport.

Ad esempio, se hai naturalmente più fibre muscolari a contrazione lenta, potresti essere migliore nella corsa a lunga distanza. Questo è raro e sono necessarie ulteriori ricerche su questo.

Se ti alleni abbastanza duramente in uno sport, puoi “cambiare” le fibre muscolari del tuo corpo. Ad esempio, se sei un maratoneta e ti alleni per molto tempo, alcune delle tue fibre muscolari a contrazione lenta si allungheranno. Questo ti dà muscoli lunghi e più snelli.

Allo stesso modo, se sollevi pesi o scatti molto, le tue fibre muscolari a contrazione rapida diventeranno più grandi. Questo costruisce i tuoi muscoli.

Le fibre muscolari a contrazione lenta ti aiutano a muoverti (o rimanere fermo) più a lungo. Hanno bisogno di un ricco apporto di sangue perché usano l’ossigeno per produrre energia. Questo è il motivo per cui le fibre muscolari a contrazione lenta sono anche chiamate muscoli “rossi”.

Le fibre muscolari a contrazione rapida ti aiutano a muoverti quando hai bisogno di movimenti improvvisi e talvolta riflessivi, come saltare, correre e sbattere le palpebre.

Alcuni muscoli come quelli della schiena hanno fibre a contrazione più lenta perché devono lavorare instancabilmente per aiutarti a stare in piedi e sederti.