Stanchi dal lavoro? 9 modi per recuperare

0
36

Il lavoro può logorarti, che il tuo lavoro richieda o meno lavoro fisico. C’è più di un modo per sentirti stanco e le esigenze quotidiane del tuo lavoro possono lasciarti stanco fisicamente ed emotivamente, anche se passi le tue giornate dietro una scrivania.

Altri fattori di stress – dai problemi di relazione, alle preoccupazioni finanziarie, ai problemi di salute – possono intensificare la tensione. E poi c’è COVID-19.

Se stai ancora andando al lavoro, potresti scoprire di sentirti estremamente esausto per lo stress aggiuntivo di preoccuparti della potenziale esposizione al nuovo coronavirus sul lavoro.

Se ora lavori da casa, potresti sentirti leggermente più sicuro, a costo di una maggiore pressione per offuscare i confini tra lavoro e casa.

Per farla breve, è fin troppo comune sentirsi stanchi di lavorare, soprattutto durante i periodi di crisi e difficoltà. Potresti non essere in grado di lasciare completamente il tuo lavoro, ma non devi nemmeno guardare le tue riserve di energia diminuire lentamente.

Se il lavoro ti fa sentire un po ‘più esausto del solito, un buon primo passo potrebbe consistere nel dare un’occhiata a tutte le abitudini che potenzialmente contribuiscono alla tua fatica.

Forse ti senti troppo stanco dopo il tuo turno per fare qualsiasi cosa tranne rilassarti sulla tua sedia preferita con il tuo telefono. Ti alzi regolarmente fino a tardi per darti più tempo per rilassarti, ma trovi difficile addormentarti quando finalmente arrivi a letto.

Anche se vuoi uscire per un’escursione, vedere i tuoi amici (in sicurezza!) E trovare il tempo per pianificare i pasti e cucinare, sembra che tu non riesca a trovare l’energia.

Pasti nutrienti, sonno migliore e attività fisica non faranno scomparire magicamente lo stress, ovviamente, ma piccoli cambiamenti possono comunque essere la chiave per ridurre la fatica e prevenire il burnout.

Un sonno migliore può certamente aiutarti a sentirti meno stanco, ma anche un esercizio fisico regolare può fare la differenza, per quanto possa sembrare arretrato. Se non sei pronto per un allenamento completo, nessun problema. Anche una camminata veloce intorno all’isolato può aiutare ad aumentare i livelli di energia e l’umore.

Potresti sentirti più informato e preparato ad affrontare le sfide quando lasci accesi i dispositivi di lavoro per tutta la sera e il fine settimana o se continui a controllare la posta dopo aver terminato la giornata.

Quando colleghi o clienti sanno che puoi sempre essere raggiunto, tuttavia, spesso diventa quasi impossibile “lasciare” il lavoro, soprattutto quando lavori da casa. Se sei sempre pronto, non troverai mai il tempo per ricaricarti.

Se ti viene richiesto di gestire i problemi di lavoro al di fuori dell’orario programmato, parla con il tuo supervisore per stabilire dei limiti chiari intorno ai momenti in cui non sei disponibile.

Forse il tuo carico di lavoro pesante richiede spesso di lavorare fino a tardi. A volte, questa è solo una parte del territorio.

Ma considera se tendi a fare volontariato per un lavoro extra per mantenere gli altri felici o per evitare sensi di colpa. In tal caso, i rifiuti educati quando sei al completo potrebbero servirti meglio in futuro.

È anche una buona idea discutere le opzioni per il supporto sul posto di lavoro con il tuo supervisore o l’ufficio delle risorse umane. È difficile essere produttivi quando ci si sente svuotati o esauriti.

Quando ti presenti riposato ed energico, d’altra parte, tutti ne traggono beneficio.

Quando hai troppe attività da completare realisticamente senza supporto, non fa mai male chiedere aiuto.

Potresti temere che la richiesta di supporto suggerisca debolezza o incapacità, ma ricorda: il tuo datore di lavoro probabilmente vuole che tu faccia il miglior lavoro possibile. Non possono supportarti nel raggiungimento di tale obiettivo a meno che non sappiano come stai davvero.

Quando hai troppo lavoro da completare da solo, un supervisore informato può aiutarti riassegnando determinati compiti o trovando un collega che possa aiutarti.

Da parte tua, evita di assumerti responsabilità che non puoi gestire. Accettare un lavoro extra può sembrare un buon modo per guadagnare rispetto e stima positiva, ma questo non ti farà alcun favore se ti lascia esausto e infelice.

È importante, tuttavia, fare uno sforzo per evitare di far scivolare le tue solite responsabilità, anche quando ti senti stanco e annoiato. Cerca di rimanere presente invece di fare il check-out durante attività insensate o ripetitive.

Sapere di aver fatto del tuo meglio può promuovere un senso di realizzazione e lasciarti più motivato ad andare avanti.

Dopo una lunga giornata lavorativa, potresti non avere l’energia per qualsiasi cosa oltre una notte di Netflix. Tuttavia, sfida te stesso a fare qualcosa di diverso di tanto in tanto, in particolare quando ti senti più svuotato.

Guardare la TV o giocare ai videogiochi potrebbe essere rilassante e non c’è niente di sbagliato nel recuperare uno o due programmi. Tuttavia, gli hobby più propositivi possono spesso sembrare più gratificanti e lasciarti con un senso di profonda soddisfazione.

Per sentirti più ringiovanito dal tuo tempo libero, prendi in considerazione l’idea di avviare un giardino, prendere un libro o fare una cosa per migliorare la tua zona giorno ogni giorno.

Altre possibilità potrebbero includere:

  • attività creative, come arte, musica, scrittura o artigianato
  • Progetti fai da te o per la casa
  • trascorrere del tempo all’aperto
  • studio accademico, come imparare una nuova lingua o seguire un corso

Dare priorità ai bisogni fisici ed emotivi è una parte importante per creare equilibrio tra il tuo lavoro e la tua vita personale.

Prendersi cura di se stessi può migliorare la resilienza e la forza, rendendo più facile gestire le sfide man mano che si presentano.

Quando ti senti fisicamente ed emotivamente sano, di solito diventa più facile mantenere una visione positiva e respingere i sentimenti di irritabilità, disperazione e pessimismo che spesso accompagnano l’esaurimento e lo stress persistenti.

Mentre dormire a sufficienza e mangiare bene hanno un impatto, la cura di sé va oltre questi bisogni di base. Potrebbe comportare:

Scopri di più sull’identificazione delle tue esigenze e sulla creazione di un piano di auto-cura personalizzato qui.

Tenere lo stress per te può isolarti e farti sentire peggio.

Potresti preoccuparti di gravare sugli altri parlando di quello che sta succedendo, ma pensa a come ti sentiresti se una persona cara fosse nella tua posizione. Probabilmente vorresti aiutarli come potresti, giusto?

Amici e familiari potrebbero non avere la capacità di alleviare direttamente la tua fatica, ma possono comunque offrire supporto ascoltando e aiutando in piccoli modi, soprattutto se parli con loro su ciò di cui hai bisogno.

Il tuo compagno di stanza, ad esempio, potrebbe motivarti ad alzarti e preparare la cena invitandoti ad aiutarlo con una nuova ricetta. Tua madre potrebbe passare con una borsa della spesa quando sa che hai avuto una settimana lunga.

Il semplice fatto di sapere di avere il sostegno dei tuoi cari può aumentare i sentimenti di appartenenza e connessione, rendendo più facile staccarsi dal lavoro quando la giornata è finita. Sentirti meno legato al tuo lavoro può, a sua volta, aiutarti a rilassarti e ricaricarti con più successo.

Proprio come le attività ripetitive possono portare a sbadigliare e dividere in zone, una giornata lavorativa facile ma monotona può farti sentire svuotato e mentalmente insensibile. Cambiare la tua routine tipica può fare una grande differenza.

Alcune cose da provare:

  • Cambia l’ordine delle tue attività quotidiane. Lavora su compiti meno impegnativi al mattino, quando ti senti più fresco e meno propenso a uscire. Risparmia compiti più stimolanti per il pomeriggio per tenerti fuori dallo stupore post-pranzo.
  • Sii consapevole. Prenditi alcuni minuti di ogni pausa per una rapida meditazione, una passeggiata o esercizi di respirazione. Questi possono aiutarti a sentirti più riposato rispetto ad altre attività di pausa, come aggiornarti sui social media o scorrere le ultime notizie.
  • Considera postazioni di lavoro alternative. Potresti provare a usare una scrivania in piedi o sostituire la sedia con una palla da ginnastica. Se possibile, varia il tuo ambiente durante il giorno lavorando fuori o vicino a una finestra nei pomeriggi soleggiati.
  • Parla con il tuo supervisore della pianificazione flessibile. Alcune persone ritengono di lavorare meglio in determinati momenti della giornata e preferiscono iniziare prima o dopo. Altri preferiscono lavorare 4 giorni più lunghi per prendere un fine settimana di 3 giorni.

Hai preso provvedimenti per affrontare la tua stanchezza, ma le circostanze sul posto di lavoro continuano a prosciugarti e il tuo datore di lavoro è stato tutt’altro che favorevole agli sforzi per creare il cambiamento. E dopo?

Potrebbe essere il momento di considerare un altro lavoro o carriera, che ti consenta di mantenere un sano equilibrio tra lavoro e vita privata. Senza questo equilibrio essenziale, la situazione probabilmente non farà che peggiorare.

Potresti trovare difficile “presentarti” mentalmente anche quando sei fisicamente presente e potresti essere poco orgoglioso del tuo lavoro. Anche il tuo benessere emotivo e le relazioni con la famiglia e gli amici possono sopportare il peso della tua stanchezza.

A volte, la stanchezza persistente è solo un normale risultato del lavoro, ma l’esaurimento – fisico o emotivo – può avere anche altre cause.

Se hai altri sintomi inspiegabili, inclusi dolore, alterazioni dell’appetito o disturbi di stomaco, è una buona idea parlare con il tuo medico per escludere altre preoccupazioni.

Un terapista può aiutarti a esplorare le ragioni alla base della stanchezza accompagnata da sintomi di salute mentale, tra cui:

Se stai pensando a un cambiamento di carriera, il tuo terapista può offrire orientamento professionale e consulenza mentre effettui il passaggio. Per lo meno, possono indirizzarti verso risorse utili.

Non devi aspettare per ricaricare finché non sei a vuoto. Di solito è più difficile recuperare le forze dopo essersi esauriti.

Trovare il tempo per ricaricarsi e tracciare una linea più scura tra il lavoro e la vita domestica – visualizza questa linea in pennarello, non con la matita – può aiutarti a gestire lo stress prima che ti abbatta completamente.

Se la tua stanchezza inizia a influenzare le tue relazioni o la qualità della vita, è meglio parlare subito con il tuo medico.

Crystal Raypole ha già lavorato come scrittrice ed editrice per GoodTherapy. I suoi campi di interesse includono lingue e letteratura asiatiche, traduzione giapponese, cucina, scienze naturali, positività sessuale e salute mentale. In particolare, si impegna ad aiutare a ridurre lo stigma sui problemi di salute mentale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui