8 cose che non sapevi sull'equinozio d'autunno

47

L'emisfero settentrionale saluterà ufficialmente l'estate la mattina del 23 settembre e darà il benvenuto all'autunno. Alle 3:50 precise dell'ora legale orientale, il sole sarà direttamente in linea con l'equatore celeste terrestre (l'equatore proiettato nel cielo) e il giorno e la notte dureranno all'incirca la stessa quantità di tempo. Da lì, le giornate si accorciano gradualmente fino al solstizio d'inverno, a quel punto inizieranno il loro viaggio di ritorno nel ciclo infinito che segna le nostre quattro stagioni.

Benvenuti all'equinozio d'autunno.

Mentre la maggior parte di noi si rende conto che questo speciale giorno di settembre segna l'inizio della stagione dei maglioni-stivali-e-zucca (nota ad alcuni come "autunno"), c'è molto di più da sapere sulla data di quanto non sembri. Considera i seguenti fatti:

1. Il termine equinozio deriva dal latino "aequus" per "uguale" e "nox" per "notte", poiché l'equinozio (sia in primavera che in autunno) è il punto in cui giorno e notte sono uguali.

2. Detto questo, l'uguaglianza del giorno e della notte non è esattamente il caso. Mentre il centro stesso del sole tramonta effettivamente 12 ore dopo il suo sorgere, la giornata inizia quando il bordo superiore del sole raggiunge l'orizzonte (il che accade un po 'prima che il centro si alzi), e non finisce fino a quando l'intero sole è completamente ambientato, spiega The Old Farmer's Almanac, il che significa che i giorni sono ancora un po 'più lunghi. Sono trascorsi alcuni giorni dall'equinozio di settembre quando si verifica l'intervallo di giorno e notte uguali.

3. Mentre l'equinozio d'autunno di solito cade il 22 settembre o il 23 settembre di ogni anno, a volte va di traverso. Nel 1931 cadde il 24 settembre. Perché? Perché il pianeta impiega 365,25 giorni per viaggiare intorno al sole, il che significa che ogni tanto il calendario gregoriano e l'orbita del sole collaborano per respingere l'equinozio di un giorno, ma non molto spesso. Il prossimo equinozio d'autunno previsto per il 24 settembre non sarà fino al 2303.

La luna del raccolto appare all'orizzonte a Washington, D.C.
(Foto: CTDPIX [CC by SA 4.0]/ Wikimedia Commons)

4. La luna piena più vicina all'equinozio d'autunno è nota come "luna del raccolto". Durante questo periodo dell'anno la luna sorge presto la sera, consentendo agli agricoltori di lavorare più a lungo la sera. Negli anni in cui la luna del raccolto si verifica in ottobre, viene chiamata "luna piena del mais" perché spesso coincide con la raccolta del mais.

5. Insieme alla vibrante ondata di foglie autunnali inaugurata dall'equinozio di settembre, il cielo ha spesso uno spettacolo colorato. Secondo la NASA, durante l'autunno, le tempeste geomagnetiche si verificano con una frequenza doppia rispetto alla media annuale, il che significa che è il momento migliore per vedere l'aurora boreale.

6. Foglie brillanti e tempeste geomagnetiche non sono le uniche cose che aumentano durante il periodo dell'equinozio d'autunno. Anche il mondo delle creature risponde. Caso in questione? Gli animali alle alte latitudini subiscono cambiamenti biologici con il cambio delle stagioni. Prendiamo ad esempio il criceto siberiano maschio, un roditore che sperimenta un gonfiore dei testicoli fino a quasi 17 volte la loro dimensione normale quando le giornate iniziano ad accorciarsi.

7. Tra gli anni dal 1793 al 1805, l'equinozio d'autunno era l'inizio ufficiale di ogni nuovo anno secondo il calendario repubblicano francese. La monarchia francese fu abolita un giorno prima dell'equinozio del 1792, quindi i rivoluzionari progettarono il loro nuovo calendario per dare il via all'equinozio. Per legge, l'inizio di ogni anno era fissato a mezzanotte, a partire dal giorno in cui cadeva l'equinozio d'autunno all'Osservatorio di Parigi.

8. Gli equinozi di primavera e d'autunno sono gli unici due casi durante l'anno in cui il sole sorge verso est e tramonta verso ovest. Quindi, se non sei così sicuro da che parte sia, usa l'equinozio per notare dove il sole sorge e tramonta, imposta la tua bussola interiore e non perderti mai più!